Finance in Common Summit: su clima e ripresa post-Covid scendono in campo le Banche pubbliche di sviluppo

 

Photocredit: Cassa Depositi e Prestiti (CDP) - l'AD di CDP Dario Scannapieco e il Direttore Generale della FAO H.E Qu DongyuIl 19 e 20 ottobre a Roma si sono riunite oltre 500 Banche pubbliche di sviluppo che, con i loro 2.000 miliardi di dollari di investimenti (il 10% del totale mondiale), sono intenzionate a dirottare sempre più risorse verso la sostenibilità di ogni tipo. Ecco cosa hanno deciso di fare.

La Banca di sviluppo ADB investirà 100 miliardi contro i cambiamenti climatici entro il 2030

Dopo aver ospitato qualche settimana fa il Club internazionale degli investitori di lungo periodo (D20-LTIC), il 20 ottobre CDP ha portato in Italia anche le Banche pubbliche di sviluppo (BPS), cioè quelle istituzioni finanziarie sovranazionali create da Stati sovrani che hanno il compito di promuovere lo sviluppo in giro per il mondo, finanziando investimenti di vario tipo.

Fonte: CDP

La Capitale ha infatti ospitato la seconda edizione del Finance in Common Summit (FiCS), diventato anche un evento del calendario della Presidenza italiana del G20.

Che cos’è il Finance in Common Summit?

Promosso per la prima volta l’anno scorso a Parigi, il Finance in Common Summit è una conferenza internazionale in cui le BPS approfondiscono sostanzialmente come coordinare i propri sforzi in materia di investimenti sostenibili.

Durante il Summit del 2020, ad esempio, le Banche hanno concordato la messa in campo di un insieme di azioni coordinate, finalizzate a fronteggiare le criticità economiche, sociali e ambientali amplificate dalla pandemia e ad accelerare, attraverso i propri sforzi collettivi, il raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDG) dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e degli obiettivi degli accordi internazionali sul clima.

L’edizione 2021 del Finance in Common Summit

Al centro dei lavori di quest’anno (sempre volti a rafforzare il coordinamento tra le BPS al fine di amplificare gli impatti delle loro azioni comuni su scala globale) ci sono state le sfide dei nostri tempi: dallo sviluppo di sistemi agroalimentari sostenibili, alla sicurezza alimentare, passando per il contrasto e l’adattamento ai cambiamenti climatici, la conservazione della biodiversità, la finanza responsabile, la parità di genere e l’inclusione sociale e lo sviluppo sostenibile del settore privato.

Il Summit 2021 è stato, inoltre, l’occasione per la firma di:

  • una lettera di intenti tra CDP e FAO per costruire una partnership solida relativa ai temi della sicurezza alimentare e mettere in campo iniziative progettuali comuni a sostegno del settore agroalimentare nelle aree rurali dei Paesi in via di sviluppo
  • la Dichiarazione congiunta sulla “European Strategic Cooperation Framework” tra le quattro istituzioni finanziarie bilaterali europee (CDP, la francese AFD, la tedesca KfW e la spagnola AECID), parte della Enhanced Partnership con l’Unione Europea, per strutturare una piattaforma di co-finanziamento di cui la Joint Declaration disciplinerà il modus operandi, i principi e gli obiettivi, un framework contrattuale di co-finanziamento e attività di pipeline sharing
  • il lancio della “PDBs Platform for Green and Inclusive Food Systems” da parte di IFAD, CDP ed altre BPS con il supporto di AFD, finalizzata ad accelerare investimenti più verdi e inclusivi nell’agricoltura e nelle attività di trasformazione, confezionamento e trasporto del cibo. 

A tener banco inoltre, anche la lotta ai cambiamenti climatici su cui le BPS stanno aumentando le risorse mobilitate, come testimoniano l’investimento in “progetti verdi” di 1.000 miliardi di dollari da parte delle 26 BPS facenti parte dell'International Development Finance Club (IDFC) e gli impegni di ulteriori finanziamenti entro il 2025. 

Oltre a Cassa Depositi e Prestiti, l’edizione di quest’anno è stata promossa dall’International Fund for Agricultural Development (IFAD, agenzia specializzata delle Nazioni Unite per l’incremento delle attività agricole nei Paesi arretrati), con il sostegno della World Federation of Development Finance Institutions (WFDFI), dell'International Development Finance Club (IDFC),dell’Agence Française de Développement (AFD) così come dell'intera coalizione di FiCS. 

La prossima edizione del Summit (FiCS 2022) verrà ospitata invece dalla African Development Bank (AfDB) e dalla European Investment Bank (EIB).

Photocredit: Cassa Depositi e Prestiti (CDP)

Per leggere il contenuto prego
o