Chat with us, powered by LiveChatInnovazione, green, mobilità: cosa prevede il FESR Toscana 2021-2027 - FASI
FASI - Funding Aid Strategies Investments

Innovazione, green, mobilità: cosa prevede il FESR Toscana 2021-2027

|Novità
14 novembre 2022

FESR Toscana - Foto di Andrea PiacquadioSupera il miliardo di euro il budget del Fondo di Sviluppo Regionale della Toscana per il 2021-27. Fondi che saranno destinati a progetti per la transizione green, la mobilità sostenibile, la ricerca, l’innovazione e la digitalizzazione. 

Cosa prevede il Programma Fondo sociale europeo FSE+ Toscana 2021-2027

Per la precisione il programma regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) 2021-2027 della Regione Toscana può contare su un budget di 1 miliardo e 229 milioni di euro.

Fondi che saranno orientati lungo quattro priorità d’investimento: 

  • Ricerca, innovazione, digitalizzazione e competitività 
  • Transizione ecologica, resilienza e biodiversità
  • Mobilità urbana sostenibile
  • Coesione territoriale e sviluppo locale integrato

FESR Toscana: i fondi europei per digitale, innovazione e ricerca

Piccole e medie imprese e startup sono al centro della prima direttrice d’investimento prevista dal FESR Toscana 2021-27. 

I bandi che verranno pubblicati nei prossimi mesi e anni dovranno innanzitutto permettere ai cittadini e alle imprese di cogliere i vantaggi della digitalizzazione, anche attraverso misure ad hoc per sostenere i processi di innovazione delle imprese di dimensioni minori attraverso l’introduzione di tecnologie avanzate per la transizione digitale e l’economia circolare.

Previste anche misure a sostegno delle startup innovative e iniziative per favorire il trasferimento tecnologico.

La crescita e lo sviluppo delle PMI saranno al centro di una serie di iniziative regionali per agevolare l’accesso al credito e la patrimonializzazione delle imprese e misure per sostenere l’internazionalizzazione del sistema produttivo.

Transizione energetica e ambiente nei bandi FESR Toscana

Grande attenzione viene riservata agli investimenti green. Investimenti che verranno realizzati nell’ambito del FESR 2021-27 tramite il sostegno a interventi:

  • di efficientamento energetico di imprese, sistema produttivo e strutture pubbliche;
  • di promozione delle energie rinnovabili;
  • di prevenzione sismica del territorio e del patrimonio edilizio sanitario.

Molta attenzione anche all’economia circolare. L’obiettivo della Regione è sostenere lo sviluppo di soluzioni impiantistiche per la gestione dei rifiuti in grado di fornire una significativa spinta verso un modello di gestione improntato all'economia circolare.

Le misure per la mobilità sostenibile e la coesione territoriale

La terza priorità del FESR Toscana 2021-27 è la mobilità urbana, che tramite i fondi europei la Regione vuole rendere più green e sostenibile. 

Oltre a misure per incentivare la mobilità sostenibile collettiva si prevedono investimenti volti al rinnovo del parco autobus e rotabile del trasporto pubblico regionale.

A questi si aggiungono altri investimenti con maggiore caratterizzazione territoriale, come il sostegno a progetti integrati da applicare: 

  • nell’area metropolitana di Firenze: tramite misure per la rigenerazione, riqualificazione urbana e la qualità dell’abitare, il recupero e la valorizzazione di beni culturali, ambientali e paesaggistici;
  • nelle aree urbane medie e altri sistemi territoriali: qui si tratterà di affrontare trasversalmente le sfide legate all’inclusione sociale, alla sicurezza, al contrasto al degrado socio-economico, alla sostenibilità ambientale, alla cooperazione tra territori nonché ad incentivare modalità innovative di erogazione dei servizi per la collettività.

Per saperne di più consulta il programma FESR Toscana 2021-2027 


;