Chat with us, powered by LiveChatFondi europei per trasporti e infrastrutture smart e sostenibili: nuova call CEF Trasporti 2021-27 - FASI
FASI - Funding Aid Strategies Investments

Fondi europei per trasporti e infrastrutture smart e sostenibili: nuova call CEF Trasporti 2021-27

|Novità
29 febbraio 2024

CEF Trasporti - Foto di Stefan Gabriel Naghi da PexelsVale 1 miliardo di euro la nuova call CEF Transport 2021-27, il programma europeo per potenziare reti e infrastrutture per rendere la mobilità intelligente e sostenibile. Il focus della nuova call punta sulle infrastrutture di fornitura di combustibili alternativi.

CEF Trasporti: come funzionano i fondi europei per reti e infrastrutture per la mobilità

L’Unione europea ha bisogno di un sistema di trasporto multimodale efficiente e interconnesso, sia per i passeggeri che per le merci. Ciò include una rete ferroviaria economicamente accessibile, affidabile e performante, una migliore navigazione sulle vie navigabili interne e infrastrutture nei porti marittimi, un’interconnessione equilibrata tra le modalità di trasporto e una maggiore automazione e interoperabilità per una maggiore efficienza e sicurezza della rete di trasporto.

Obiettivi che sono al centro dei bandi previsti dal Connecting Europe Facility - CEF 2021-27, destinati a finanziare progetti per potenziare reti e infrastrutture per una mobilità intelligente e sostenibile

Una panoramica del Connecting Europe Facility 2021-27

La call CEF Trasporti 2023

Le prime tre call della programmazione del CEF Trasporti 2021-27 per migliorare le infrastrutture di trasporto europeo hanno messo a disposizione 19 miliardi in tutto: 

  • 7 miliardi con la prima call, che si è chiusa a gennaio 2022,
  • 5 miliardi con la seconda call, che si è chiusa a gennaio 2023,
  • altri 7 miliardi con la terza call, che si è chiusa a gennaio 2024.

La nuova call, pubblicata il 29 febbraio, mette sul piatto 1 miliardo di euro per finanziare progetti sulla Alternative Fuels Infrastructure Facility (AFIF)

Chi può partecipare alle call CEF Trasporti

Alla call possono partecipare uno o più Stati membri, organizzazioni internazionali o organismi pubblici o privati stabiliti in uno Stato membro dell'UE, con l'accordo dello o degli Stati membri interessati.

Le proposte saranno valutate dalla Commissione europea tramite l’agenzia CINEA, assistita da esperti esterni ed indipendenti individuati all'interno di un'apposita banca dati. I candidati riceveranno i risultati della valutazione non più di sei mesi dopo la scadenza del bando e le convenzioni di sovvenzione saranno firmate entro nove mesi.

I dettagli sulla call CEF Trasporti 2024

Nel dettaglio la call 2024 punta il faro sulla realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi per il trasporto stradale, marittimo, per vie navigabili interne e aereo. Oltre al sostegno alle stazioni di ricarica dell'elettricità ad alta potenza e alle stazioni di rifornimento di idrogeno, i finanziamenti CEF riguardano: 

  • Supporto alle stazioni di ricarica Megawatt per veicoli pesanti,
  • Sostegno alla fornitura di elettricità e idrogeno negli aeroporti,
  • Sostegno alla fornitura di energia elettrica e agli impianti di rifornimento di ammoniaca e metanolo nei porti,

L'AFIF sostiene progetti di investimento maturi che hanno ricevuto una lettera di approvazione del finanziamento da un partner esecutivo o da un istituto finanziario pubblico o privato con sede nell'Unione Europea.

Previste tre scadenze per la presentazione delle domande:

  • 24 settembre 2024
  • 11 giugno 2025 
  • 17 dicembre 2025.

Le proposte progettuali saranno valutate dalla Commissione Europea e da CINEA e i candidati riceveranno la valutazione circa 4 mesi dopo la scadenza; le convenzioni di sovvenzione saranno firmate entro 9 mesi dalla scadenza per la presentazione delle domande.

Link alle call CEF Transport 2024


;