Chat with us, powered by LiveChatFondo solidarieta' nazionale – ripartite risorse per danni all'agricoltura - FASI
FASI - Funding Aid Strategies Investments

Fondo solidarieta' nazionale – ripartite risorse per danni all'agricoltura

|Novità
30 luglio 2018

Agricoltura - photo credit: Fagairolles 34Via libera della Conferenza delle Regioni alla ripartizione di 15 milioni di euro del Fondo di solidarietà nazionale per la concessione di compensazioni alle aziende agricole colpite da calamità naturali.

Agricoltura - contributi Mipaaf sui premi assicurativi

“La Conferenza delle Regioni ha approvato la proposta di prelevamento dal Fondo di solidarietà nazionale e riparto fra le Regioni di 15 milioni euro per gli interventi compensativi dei danni agricoli alle aziende colpite da calamità naturali ed eventi climatici avversi”. Lo ha annunciato Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Il Fondo di solidarietà nazionale risponde all'esigenza di fornire sostegno economico alle imprese colpite da calamità naturali o eventi climatici avversi, epizoozie, fitopatie al fine di garantire la stabilità economica e produttiva dell'impresa agricola.

Il decreto provvede alla ripartizione di 15 milioni di euro, di cui al decreto-legge n. 8 del 2017, per il ristoro dei danni provocati dalla siccità del 2017 o dalle gelate del mese di aprile.

“Servirebbe di più rispetto ai danni provocati, ma comunque sono già queste risorse fondamentali per far ripartite un settore, come quello agricolo, indebolito dai cambiamenti climatici”, ha spiegato Bonaccini. “Gli interventi potranno aiutare anche alla ripresa e al rilancio della nostra agricoltura. E’ un segnale importante di sostegno alle imprese, per non sentirsi più sole rispetto agli eventi”.

Questa la distribuzione dei 15 milioni di euro tra le Regioni interessate:

  • Piemonte, 700.479 euro
  • Valle d'Aosta, 12.810 euro
  • Liguria, 36.733 euro
  • Lombardia, 17.871 euro
  • Veneto, 374.416 euro
  • Emilia-Romagna, 1.830.609 euro
  • Toscana, 1.408.676 euro
  • Umbria, 541.163 euro
  • Marche, 368.712 euro
  • Lazio, 1.569.606 euro
  • Campania, 1.158.843 euro
  • Molise, 205.663 euro
  • Calabria, 1.905.261 euro
  • Sicilia, 3.085.197 euro
  • Sardegna, 1.783.961 euro.

La proposta della Commissione per la PAC post 2020


;