Chat with us, powered by LiveChatBilancio UE<!-- --> - FASI
Bilancio UE

Novità
Bruxelles modifica il bilancio europeo 2024 alla luce del nuovo QFP
La Commissione europea ha recepito gli emendamenti al Quadro finanziario pluriennale 2021-2027 previsti dalla revisione di medio termine del QFP appena approvata da Parlamento UE e Consiglio nel bilancio di quest'anno. Al bilancio UE 2024 si aggiungono fondi per oltre 5,8 miliardi.
In Evidenza
Fondi europei: via libera definitivo alla revisione del QFP 2021-27
I negoziatori del Parlamento europeo e degli Stati membri hanno raggiunto un accordo sulla revisione di medio termine del Quadro finanziario pluriennale 2021-2027. Oltre ai 50 miliardi per l'Ucraina, la mid term review del QFP aumenta gli stanziamenti per migrazione, difesa e aiuti di urgenza. Limitato l'investimento in STEP, che - fatta eccezione per gli investimenti dell'European Defence Fund - ottiene solo un utilizzo più flessibile dei finanziamenti europei già disponibili. Mentre diversi programmi - da Horizon a NDCI - perdono risorse per finanziare le nuove priorità.
StrategiePremium
Ok della plenaria alla piattaforma per le tecnologie strategiche STEP. Fondi tagliati con la revisione del bilancio europeo
Insieme alla revisione del Quadro finanziario pluriennale 2021-2027, la plenaria del Parlamento europeo ha approvato l’accordo raggiunto con il Consiglio su STEP (Strategic Technologies for Europe Platform), la piattaforma europea diretta a rafforzare la produzione di tecnologie emergenti critiche rilevanti per le transizioni verde e digitale nell'UE e per la sovranità strategica dell'Unione. Piattaforma che, con la revisione del QFP, vede ridursi i fondi rispetto alla proposta iniziale della Commissione europea.
Approfondimenti
Un nuovo InvestEU per il bilancio europeo post 2027
Per il commissario all'Economia Paolo Gentiloni, terminate le esperienze di InvestEU e dei PNRR, serviranno nuovi strumenti per aumentare il flusso di finanziamenti verso gli investimenti strategici per l'Unione. Semplificazione e flessibilità saranno cruciali per migliorare l'impatto dei nuovi strumenti finanziari.
ApprofondimentiPremium
Work programme 2024 EaSI: in arrivo 127 milioni per l'inclusione sociale in UE
La Commissione europea ha pubblicato il programma di lavoro 2024 relativo allo strand Employment and Social Innovation (EaSI) del Fondo sociale europeo Plus che illustra le call per un'Europa più sociale e inclusiva che saranno lanciate nel corso dell'anno.
Approfondimenti
Guida al programma Digital Europe 2021-2027
Cosa finanzia Digital Europe, il programma UE interamente dedicato alla trasformazione digitale per il periodo 2021-2027.
ApprofondimentiPremium
Fondi europei per le energie rinnovabili: guida alle call CEF Energy per progetti FER transfrontalieri
Bruxelles si prepara ad aprire due nuove call per realizzare studi e lavori su progetti transfrontalieri nel campo delle energie rinnovabili nell'ambito del Connecting Europe Facility (CEF).
Approfondimenti
Il Parlamento europeo vota le nuove risorse proprie per finanziare il bilancio UE
La plenaria del PE ha dato il via libera alle tre nuove entrate presentate dalla Commissione europea a giugno, in occasione della proposta di revisione del Quadro finanziario pluriennale (QFP) 2021-2027. Entrate che, se approvate anche dal Consiglio, attingerebbero ai proventi del sistema di scambio delle quote di emissione (ETS) e del meccanismo di aggiustamento del carbonio alle frontiere (CBAM), con in più una nuova risorsa statistica basata sugli utili delle imprese.
Studi e Opinioni
Corte Conti UE – dubbi su stop a fondi europei per carenze Stato di diritto
Secondo la Corte dei Conti europea la proposta della Commissione UE di collegare l'accesso ai finanziamenti europei del bilancio UE post 2020 al rispetto dello Stato di diritto da parte dei Paesi membri è positiva, ma deve essere migliorata.
Approfondimenti
Recovery Plan e Bilancio UE per far ripartire il turismo
La crisi pandemica ha colpito in modo particolare il settore turistico. A fronte del quadro drammatico, risulta ancora più importante che il Piano per la ripartenza italiano utilizzi al meglio le risorse di Next Generation EU e del nuovo bilancio europeo per aiutare il settore a risollevarsi.
;