FASI: Funding Aid Strategies Investments

A chi vanno i finanziamenti del CIS Vesuvio-Pompei-Napoli

 

CIS Vesuvio Pompei Napoli - Photo credit: Foto di Marta da Pixabay Ecco la lista degli investimenti che saranno realizzati grazie al Contratto istituzionale di sviluppo da circa 300 milioni di euro per il rilancio dell'area Vesuvio-Pompei-Napoli, il secondo dedicato alla Campania dopo il CIS Terra dei Fuochi.

Lavori in corso per il CIS La Grande Salerno

Il percorso del Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) 'Vesuvio-Pompei-Napoli' è partito alla fine dello scorso anno, con l'avvio della raccolta delle manifestazioni di interesse da parte degli enti territoriali, e ha ottenuto il via libera a maggio con la sottoscrizione formale.

Ecco la la lista di tutti gli interventi in arrivo, con riferimento a tre ambiti tematici: Cultura, Turismo, Sociale e rigenerazione urbana.

Tutti gli investimenti del CIS Vesuvio-Pompei-Napoli

Gli interventi oggetto del CIS Vesuvio sono stati individuati a partire dalle proposte progettuali inviate dal 16 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022 dai 19 Comuni coinvolti, tutti localizzati alla periferia orientale di Napoli, nel territorio vesuviano e lungo la costa della penisola sorrentina (Boscoreale, Boscotrecase, Castellammare di Stabia, Ercolano, Gragnano, Pimonte, Poggiomarino, Pompei, Portici, San Giorgio a Cremano, Santa Maria la Carità, Sant'Antonio Abate, Scafati, Terzigno, Torre Annunziata, Torre del Greco, Trecase, Vico Equense, insieme alle Municipalità IV e VI del Capoluogo) e protagonisti del CIS insieme alla Regione Campania e all'Unità Grande Pompei del Ministero della Cultura.

Le proposte venute dai territori – 138 in tutto – sono state selezionate dall'Agenzia per la Coesione territoriale e da Invitalia sulla base del grado di priorità:

  • 31 progetti ad alta priorità, che saranno finanziati con risorse pari a 214,4 milioni di euro dal Fondo sviluppo e coesione (FSC) 2014-2020
  • altri 14 progetti promossi dal Ministero della Cultura, che saranno finanziati principalmente con risorse del Piano sviluppo e coesione Cultura del MIC (73,3 milioni di euro) e in parte con fondi ordinari dello stesso Ministero
  • ulteriori 87 interventi di priorità media (per un valore di circa 614 milioni di euro) e 20 progetti con priorità bassa (per circa 763 milioni di euro) potranno trovare copertura successivamente in caso di reperimento di ulteriori risorse.

In totale, quindi, il CIS Vesuvio parte con la programmazione di 45 interventi e circa 300 milioni di euro di finanziamento pubblico complessivo.

Già a maggio il Ministero per il Sud ha reso pubblico l'elenco dei 31 progetti ad alta priorità promossi dalle amministrazioni territoriali, tra cui spiccano la conversione della linea ferroviaria Torre Annunziata - Castellammare di Stabia - Gragnano in tram leggero, per oltre 33 milioni di euro, e tre investimenti da realizzare a Napoli, che dovrebbero ricevere a breve finanziamenti per 27 milioni di euro. Si tratta della riqualificazione dell'ex complesso industriale Corradini, della realizzazione di una terrazza sul mare a San Giovanni a Teduccio al posto dell'ex impianto di depurazione e di un community hub nell'ex forno comunale di corso Garibaldi.

Leggi la lista completa dei 31 interventi proposti dagli enti territoriali

Il 28 luglio il Ministero della Cultura ha pubblicato invece la lista dei 14 interventi di sua competenza:

  • Parco Archeologico di Pompei - Riallestimento del deposito archeologico dei Granai del Foro per il potenziamento della sua fruizione (975.000€)
  • Parco Archeologico di Pompei - Ulteriori accessi all’Area Archeologica e creazione di nuovi percorsi Insula Occidentalis in Pompei (4.867.750€)
  • Parco Archeologico di Pompei - Interventi necessari alla messa in sicurezza e al consolidamento e al restauro del fronte dell’Insula Meridionalis di Pompei, nella Regio VIII, insule 1 e 2 (32.182.250€)
  • Parco Archeologico di Ercolano - Area archeologica di Ercolano (9.750.000€ )
  • Soprintendenza Area Metropolitana Napoli - Restauro scalone monumentale ingresso Reggia di Portici (1.800.000€)
  • Parco Archeologico di Pompei - Restauro, valorizzazione e adeguamento funzionale del compendio demaniale denominato Spolettificio dell’Esercito (ex Real Fabbrica d’Armi) e del sito archeologico di Oplontis. Lotto 1 - Galleria Fuga (10.786.776€)
  • Parco Archeologico di Pompei - Restauro, valorizzazione e adeguamento funzionale del compendio demaniale denominato Spolettificio dell’Esercito (ex Real Fabbrica d’Armi) e del sito archeologico di Oplontis. Lotto 2 - Falegnameria e depositi accessibili (3.047.659€)
  • Unità Grande Pompei - Lavori per la valorizzazione dell’Antica Spiaggia degli scavi di Ercolano ed il ricongiungimento alla visita della Villa dei Papiri negli scavi nuovi (3.437.480€)
  • Unità Grande Pompei - Restauro del patrimonio strategico comunale: Palazzo Farnese - Facciate - Copertura. Messa in sicurezza – Lotto 1 Comune di Castellammare di Stabia (451.633€)
  • Unità Grande Pompei - Riqualificazione del fabbricato Comunale denominato “Casa Casella” per la realizzazione del Museo del Vino (Comune di Trecase) (879.756€)
  • Unità Grande Pompei - Recupero e valorizzazione della Reggia e del parco borbonico di Quisisana in Castellammare di Stabia - Lavori di restauro e consolidamento della Colombaia (761.065€)
  • Unità Grande Pompei - Ridisegno ed organizzazione funzionale della Darsena con destinazione a superficie mista di parcheggio e area di svago (Comune di Torre Annunziata) (552.418€)
  • Unità Grande Pompei - Lavori di completamento passeggiata Archeologica (Comune di Boscoreale) (1.200.026€)
  • Unità Grande Pompei - [email protected] – Open data per il sistema turistico culturale integrato (2.600.000€).

Per approfondire: CIS Calabria Svelare bellezza: ai primi progetti 227 milioni dal FSC

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o