Le istituzioni europee offrono nuove opportunita' di tirocinio

photo credit: European Union, 2021 - Source: EC - Audiovisual Service - Photographer: Claudio CentonzeIl Comitato economico e sociale europeo (CESE) offre nuove opportunità per i giovani curiosi di conoscere le dinamiche interne alle istituzioni UE. Gli stage di lungo e breve periodo si aggiungono alle opportunità di tirocinio, ancora aperte, presso l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO).

Garanzia giovani 2021-27: Parlamento UE, piu' fondi e stop a tirocini non pagati

Stage in Europa presso il Comitato Economico e Sociale dell’UE

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) è un organo consultivo che offre ai partner economici e sociali dell’UE la possibilità di esprimere formalmente la loro opinione sulle politiche dell’Unione europea.

Ogni anno questa istituzione organizza stage di lunga durata retribuiti di cinque mesi e altri di breve durata non retribuiti, che durano da uno a tre mesi.

La prima tipologia di tirocini si rivolge a giovani europei già in possesso di diploma di laurea, con conoscenza di uno dei settori di attività del CESE, approfondita durante il corso di studi. Gli stage retribuiti di lungo periodo durano 5 mesi ed iniziano il 16 settembre ed il 16 febbraio di ogni anno e per partecipare è richiesto:

  • diploma universitario riconosciuto (ciclo di studi di almeno tre anni);
  • competenze di base in uno dei settori di attività del Comitato economico e sociale europeo;
  • conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell’Unione europea ed una conoscenza soddisfacente di un’altra lingua (per i candidati degli Stati non membri dell’Unione è richiesta la conoscenza approfondita di una lingua ufficiale soltanto).

Per i candidati prescelti è prevista una borsa mensile di circa 1.200 euro. Tuttavia, se i tirocinanti beneficiano già di una retribuzione offerta da un ente esterno il CESE non può in alcun modo fornire un'ulteriore borsa.

Ai tirocini non retribuiti di breve periodo, invece, hanno accesso i giovani europei iscritti all’università, durano da un minimo di un mese fino ad un massimo di 3 mesi e possono iniziare in qualsiasi periodo dell’anno. I requisiti per questo tipo di iniziativa prevedono:

  • diploma universitario riconosciuto (ciclo di studi di almeno tre anni)
  • oppure accesso al tirocinio al fine di completare i propri studi universitari.

Per entrambi i tirocini, la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione per il periodo primaverile (febbraio-luglio) è il 30 settembre; per il periodo autunnale (settembre-febbraio) è il 31 marzo.

EUIPO: due opportunità per giovani laureati e professionisti

Ci sono poi le iniziative dell’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), che offre preziose opportunità di apprendimento per i giovani all’inizio della carriera.

Delle quattro tipologie di tirocini solo due sono attualmente attive, ossia il programma di tirocinio professionale "Pan-European Seal" e i tirocini per giovani professionisti. Si avvieranno in futuro, invece, i tirocini per dipendenti a inizio carriera nel settore della PI e quelli non retribuiti.

Programma Pan-European Seal

Questo programma offre alle nuove generazioni la possibilità di acquisire un’esperienza unica e diretta dell’Unione europea e l'occasione di mettere in pratica le conoscenze acquisite nel corso degli studi, soprattutto nelle loro specifiche aree di competenza.

Inoltre, il programma aiuta a comprendere gli obiettivi e le procedure relative ai marchi dell’Unione europea e al sistema dei disegni e modelli comunitari, nonché alla violazione dei diritti di PI e alle questioni riguardanti l’applicazione di tali diritti e il contrasto alle relative violazioni.

Il programma è accessibile ai giovani laureati provenienti dagli Stati membri dell’UE e dai paesi non-UE, in numero limitato:

  • che abbiano portato a termine almeno il primo ciclo di un corso d’istruzione superiore attestato da un documento ufficiale dell’università prima dell’inizio della procedura di selezione
  • con una conoscenza pratica di una delle cinque lingue di lavoro dell’Ufficio (inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo), corrispondente al livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue
  • preferibilmente con una buona conoscenza di un’altra lingua ufficiale dell’UE

Ciascun ateneo che abbia sottoscritto un memorandum d’intesa con l’EUIPO trasmetterà a quest’ultimo una rosa di potenziali candidati per il tirocinio contenente almeno cinque tra i propri migliori laureandi nello stesso anno accademico. Dopo essere stati informati dall’università dell’inserimento del loro nominativo, i giovani dovranno inviare la propria candidatura alla corrispondente posizione di tirocinante tramite lo strumento di assunzione elettronico pubblicato sul sito ufficiale dell’EUIPO entro il 31 marzo 2021.

Tirocini per i giovani professionisti

Questo programma di tirocini si prefigge lo scopo di offrire a giovani professionisti un’esperienza pratica dell’Unione europea in generale e dell’EUIPO in particolare, permettendo loro di mettere in pratica le conoscenze acquisite nel corso degli studi e delle prime esperienze professionali.

È rivolto ai giovani professionisti sia degli Stati membri dell’UE sia dei paesi non-UE:

  • che abbiano portato a termine almeno il primo ciclo di un corso d’istruzione superiore attestato da un documento ufficiale dell’università prima dell’inizio della procedura di selezione;
  • con una conoscenza pratica di una delle cinque lingue di lavoro dell’EUIPO (inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo), corrispondente al livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue;
  • preferibilmente con una buona conoscenza di un’altra lingua ufficiale dell’UE.

I candidati devono inviare la propria domanda di accesso alla posizione di tirocinante tramite lo strumento di assunzione elettronico pubblicato sul sito ufficiale dell’EUIPO entro il 31 marzo 2021.

Gender equality: ecco la Comic and cartoon competition dell’ONU