Chat with us, powered by LiveChatProrogato il de minimis pesca e acquacoltura. Come cambiano gli aiuti di Stato - FASI
FASI - Funding Aid Strategies Investments

Prorogato il de minimis pesca e acquacoltura. Come cambiano gli aiuti di Stato

|Norme
05 ottobre 2023

Aiuti di stato agricoltura - Photo credit: Foto di lumix2004 da Pixabay Dopo gli orientamenti rivisti per pesca e acquacoltura, pubblicati nel mese di marzo, la Commissione europea ha ora adottato anche la modifica del regolamento de minimis relativo ai due settori. Si completa così il processo di aggiornamento delle norme in materia di aiuti di Stato per agricoltura, foreste, pesca e acquacoltura alla luce delle nuove priorità strategiche dell'Unione nel quadro della Politica agricola comune (PAC), della Politica comune della pesca (PCP) e del Green Deal europeo.

Agricoltura: via libera di Bruxelles al Piano strategico PAC

Il pacchetto composto da Regolamento di esenzione per categoria nel settore agricolo (ABER), Regolamento di esenzione per categoria nel settore della pesca (FIBER), Orientamenti in materia di aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali e Orientamenti per l'esame degli aiuti di Stato nel settore della pesca e dell'acquacoltura è stato approvato dalla Commissione nel dicembre 2022, insieme alla proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2023, della validità del regolamento de minimis pesca, ora aggiornato e pubblicato in Gazzetta ufficiale europea il 5 ottobre.

I regolamenti ABER e FIBER e gli orientamenti agricoli rivisti sono entrati in vigore il 1° gennaio 2023, mentre per


;