CEF Energia - secondo bando UE 2018 per progetti di interesse comune

 

CEF EnergiaPubblicato il secondo bando 2018 del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility, CEF) con riferimento al settore dell'energia. A disposizione 500 milioni di euro.

> CEF post 2020: fondi UE per energia, trasporti e digitale

La Commissione UE ha lanciato il secondo invito a presentare proposte per l'anno 2018 del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF) settore Energia, che stanzia 500 milioni di euro per il finanziamento di progetti di interesse comune.

> Energia - la blockchain puo’ rafforzare i prosumer e la rete

Connecting Europe Facility - CEF

Il Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility, CEF) promuove lo sviluppo delle reti transeuropee nei settori dei trasporti, dell'energia e delle telecomunicazioni.

Le risorse a disposizione per il periodo 2014-2020 ammontano a oltre 33,2 miliardi di euro così ripartiti:

  • oltre 26 miliardi di euro per il settore dei trasporti, al fine di migliorare i collegamenti transfrontalieri,
  • più di 5,8 miliardi di euro per il settore dell'energia, con l'obiettivo di modernizzare e ampliare le infrastrutture energetiche e di aumentare la sicurezza degli approvvigionamenti,
  • oltre un miliardo di euro per le telecomunicazioni, per stimolare lo sviluppo delle reti a banda larga e dei servizi digitali.

Progetti di interesse comune – eurodeputati contro Commissione UE

Secondo bando CEF Energia 2018

Il secondo bando CEF Energia 2018 finanzia progetti di interesse comune (PIC), ossia quei progetti infrastrutturali che hanno significativi effetti positivi sui Paesi europei, permettendo di integrare i mercati dell'Unione, diversificare le risorse energetiche e contribuire a porre fine all'isolamento energetico.

I progetti possono essere presentati entro le ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) dell'11 ottobre 2018 da uno o più Stati membri e - previo accordo con il Paese interessato - anche da imprese, organizzazioni internazionali e altri soggetti pubblici o privati.

Le risorse stanziate ammontano a 500 milioni di euro; gli esiti della procedura di valutazione delle proposte progettuali saranno resi noti, indicativamente, a febbraio del prossimo anno.

L'invito è parte integrante di una serie di call coordinate che coprono i diversi settori del Meccanismo per collegare l'Europa; la Commissione UE invita pertanto i partecipanti a sfruttare le sinergie offerte dai vari bandi, con particolare attenzione al bando CEF Telecom sulla cibersicurezza, che affronta aspetti della digitalizzazione rilevanti anche per il settore energetico.

> Unioncamere - accordo per promuovere efficienza energetica

Per leggere il contenuto prego
o