Lobby - tutto pronto per negoziati UE su Registro trasparenza

 

Registro trasparenza - Photo credit: Rock CohenPrimo incontro tra i rappresentanti delle istituzioni europee per discutere la proposta su un registro obbligatorio per la trasparenza UE.

Lobby – dal PE via libera a negoziati su registro trasparenza

Lobby – Bruxelles vuole registro trasparenza obbligatorio

Organizzato dalla presidenza estone, il primo incontro fra i rappresentanti di Parlamento, Consiglio e Commissione UE segna un primo passo verso la creazione di un registro per la trasparenza europeo.

Registro trasparenza: la situazione attuale

Commissione e Parlamento sono già avanti in tal senso: Palazzo Berlaymont ha previsto l’iscrizione dei rappresentanti di interessi che incontrano i suoi responsabili politici in un registro per la trasparenza accessibile al pubblico.

A partire dal 1º dicembre 2014 la Commissione ha pubblicato informazioni sugli incontri che i commissari, i membri del loro gabinetto e i direttori generali hanno avuto con tutti i rappresentanti di interessi. Di norma, queste riunioni possono svolgersi solo con persone o entità presenti nel registro per la trasparenza.

Lobby – MISE lancia registro trasparenza

A giugno di quest’anno la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo (organo composto dal presidente del PE Antonio Tajani e dai capigruppo delle forze politiche dell'Eurocamera) ha dato il via libera all’avvio dei negoziati tra le istituzioni europee per la creazione del registro.

Primo incontro tra istituzioni UE

I rappresentanti delle tre istituzioni concordano sull’importanza politica del tema e sottolineano il loro impegno ad aumentare il livello di trasparenza del processo decisionale europeo.

Parlamento e Commissione hanno accolto con favore l’iniziativa lanciata dalla presidenza lettone, ribadendo di essere pronti ad avviare i negoziati al più presto.

Commenti

“I cittadini hanno il diritto di sapere chi cerca di influenzare il processo decisionale dell'UE. Ora è giunto il momento per il Parlamento, il Consiglio e la Commissione di concordare congiuntamente di istituire un registro obbligatorio per la trasparenza”, sottolinea il commissario europeo per la migliore legislazione, le relazioni interistituzionali, lo stato di diritto e la carta dei diritti fondamentali Frans Timmermans. Che conclude: “Possiamo raggiungere questo obiettivo se tutti applichiamo il semplice principio che la Commissione sta già attuando: se un lobbista non è iscritto al registro, allora non si incontrerà con un commissario, un deputato europeo o la presidenza del Consiglio”.

L’incontro, sottolinea l’eurodeputata Sylvie Guillaume (S&D) “rappresenta un’opportunità per il Parlamento europeo per evidenziare l’importanza politica di questo tema”.

“La trasparenza è fondamentale per promuovere la fiducia dei cittadini nelle istituzioni europee. Sono convinta che alla fine dei negoziati avremo non solo un buon accordo interistituzionale, ma soprattutto un registro per la trasparenza che risponde al meglio alle aspettative dei cittadini”, nota l’eurodeputata Danuta Hubner (PPE).

Photo credit: Rock Cohen

Per leggere il contenuto prego
o