Delega fiscale - Dlgs 127-2015, incentivi per fatturazione elettronica tra privati

 

La misura sarà attiva, in via opzionale, dal 2017

Fattura elettronica

Entrerà in vigore il 2 settembre 2015 il decreto attuativo della delega fiscale, approvato a fine luglio dal Consiglio dei Ministri, che introduce la fatturazione elettronica facoltativa tra privati a partire dal 2017.

Obiettivo del provvedimento è favorire l’utilizzo della fattura elettronica, già obbligatoria nei confronti della Pubblica amministrazione, anche tra i privati e la trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate.

L'opzione, facoltativa, prenderà il via dal 1° gennaio 2017, ma dal 1° luglio 2016 l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione un servizio gratuito per la generazione, la trasmissione e la conservazione delle fatture elettroniche.

Per l’invio telematico dei dati delle fatture emesse e ricevute e delle relative variazioni all’Agenzia delle Entrate sarà possibile utilizzare il Sistema di Interscambio già previsto per le fatture nei confronti della PA.

Diversi gli incentivi previsti dal decreto legislativo per i soggetti che decideranno di avvalersi dell'opzione.

In particolare:

  • corsia prioritaria per i rimborsi IVA;
  • esonero dalle comunicazioni obbligatorie per spesometro, black list e limitazioni Intrastat;
  • riduzione di un anno, da quattro a tre, dei termini di accertamento;
  • semplificazione dei controlli fiscali.

Tali benefici, chiarisce il decreto, verranno meno in caso di omissione della trasmissione telematica all'Agenzia delle entrate dei dati delle fatture e delle relative variazioni e dei dati dei corrispettivi oppure di trasmissione con dati incompleti o inesatti.

Link
Pubblica amministrazione: fatturazione elettronica a regime dal 31 marzo 2015
UE: via libera a misure per la trasparenza fiscale

Decreto legislativo n. 127-2015 - GURI del 18 agosto 2015

Author: Travelin' Librarian / photo on flickr

Per leggere il contenuto prego
o