TEN-E Reti Transeuropee nel settore dell'Energia

 
La Commissione Europea, DG Energia e Trasporti, con Regolamento (CE) N° 680/2007 del 20 Giugno 2007, istituisce uno strumento europeo di finanziamento a favore di progetti d'interesse comune nel settore delle reti transeuropee nel settore dell’Energia (Ten-E).

Obiettivi
La Commissione attraverso questo strumento intende promuovere lo sviluppo delle reti transeuropee dell'energia al fine di:

  • favorire l'effettiva realizzazione e lo sviluppo del mercato interno in generale e in particolare del mercato interno dell'energia, incoraggiando la produzione, il trasporto, la distribuzione e l'utilizzo razionale delle risorse energetiche;
  • facilitare lo sviluppo e ridurre l'isolamento delle regioni meno favorite e insulari del territorio europeo, contribuendo così al rafforzamento della coesione economica e sociale;
  • rafforzare la sicurezza dell'approvvigionamento energetico, mediante l'approfondimento delle relazioni con i paesi terzi in materia di energia, nell'interesse reciproco di tutte le parti interessate, in particolare nel quadro del Trattato sulla Carta dell'energia nonché degli accordi di cooperazione conclusi dalla Comunità;
  • contribuire allo sviluppo sostenibile e alla protezione dell'ambiente, ricorrendo alle fonti energetiche rinnovabili e riducendo i rischi ambientali associati al trasporto e alla trasmissione dell’energia.
Azioni
Lo strumento finanzia le seguenti azioni:
1) Per le reti elettriche e di gas:
  • adattamento e sviluppo delle reti dell'energia a sostegno del funzionamento del mercato interno dell'energia e per la soluzione dei problemi dovuti a strozzature di mercato, in particolar modo quelle relative alle esigenze legate al funzionamento del mercato interno dell'elettricità e del gas naturale e all'allargamento dell'Unione Europea;
  • creazione di reti energetiche nelle regioni insulari isolate, periferiche e ultraperiferiche, favorendo la diversificazione delle fonti energetiche e l'uso di fonti energetiche rinnovabili;
2) Per le reti elettriche:
  • adattamento e sviluppo delle reti per facilitare l'integrazione e la connessione della produzione di energie rinnovabili;
  • garanzia dell'interoperabilità delle reti elettriche nel territorio dell’UE e nei paesi in fase di adesione, nei paesi candidati e in altri paesi in Europa, nei bacini del Mar Mediterraneo e del Mar Nero;
3) Per le reti di gas:
  • sviluppo delle reti di gas naturale per coprire il fabbisogno dell’UE e controllarne i suoi sistemi di approvvigionamento;
  • garanzia dell'interoperabilità delle reti di gas naturale nel territorio dell’UE e nei paesi in fase di adesione, nei paesi candidati e in altri paesi in Europa, nei bacini del Mar Mediterraneo, del Mar Nero, del Mar Caspio, nel Medio Oriente e nella regione del Golfo;
  • garanzia della diversificazione delle fonti e dei percorsi di approvvigionamento del gas naturale.

Beneficiari e disposizioni finanziarie
I beneficiari del programma possono essere le persone giuridiche.

E' previsto un budget annuale di circa 25 milioni di euro, principalmente spesi per sostenere gli studi di fattibilità.

Per maggiori informazioni consultare il sito della Commissione Europea.

Per leggere il contenuto prego
o