IEE 2007 - Intelligent Energy – Europe (CIP)

 

Il Programma Energia Intelligente – Europa 2007 è parte integrante del Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione CIP ed ha come obiettivi la promozione dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. E' strutturato in tre settori specifici: SAVE (uso razionale dell’energia); ALTENER (energie rinnovabili) e STEER (energia applicata ai trasporti).

In particolare:

  • il settore SAVE riguarda il rafforzamento dell'efficienza energetica e l'uso razionale dell'energia con particolare attenzione ai settori dell'edilizia e dell'industria, escluse le azioni nell'ambito di STEER, compresa l'elaborazione e l'attuazione di misure legislative;
  • il settore ALTENER concerne la promozione delle energie nuove e rinnovabili per la produzione centralizzata e decentrata di energia elettrica e calore e la loro integrazione nell'ambiente locale e nei sistemi energetici, escluse le azioni nell'ambito di STEER, compresa l'elaborazione e l'attuazione di misure legislative;
  • il settore STEER concerne il sostegno alle iniziative riguardanti tutti gli aspetti energetici dei trasporti, la diversificazione dei carburanti, mediante le nuove fonti di energia in fase di sviluppo e fonti di energia rinnovabili, la promozione dei carburanti di origine rinnovabile e l'efficienza energetica nei trasporti, compresa l'elaborazione e l'attuazione di misure legislative.

Gli obiettivi operativi del programma sono i seguenti:

a) fornire gli elementi necessari per migliorare la sostenibilità, per sviluppare il potenziale delle città e delle regioni e per preparare le misure legislative grazie alle quali potranno essere raggiunti i relativi obiettivi strategici; mettere a punto mezzi e strumenti che consentano di seguire, monitorare e valutare l’incidenza delle misure adottate dalla Comunità e dagli Stati membri nei settori d’azione del programma;

b) sostenere, in tutti gli Stati membri, gli investimenti in tecnologie nuove e altamente redditizie in termini di efficienza energetica, uso di fonti d’energia rinnovabili e diversificazione energetica, anche nel settore dei trasporti, colmando la lacuna esistente tra la dimostrazione riuscita di tecnologie innovative e la loro effettiva commercializzazione su vasta scala al fine di stimolare gli investimenti pubblici e privati, promuovere tecnologie strategiche chiave, diminuire i costi, aumentare l’esperienza di mercato, ridurre i rischi finanziari e di altro tipo ed eliminare gli ostacoli che frenano gli investimenti in queste tecnologie;

c) eliminare gli ostacoli non tecnologici che frenano l’adozione di modelli efficienti e intelligenti di produzione e consumo di energia, incoraggiando il miglioramento delle capacità delle istituzioni, anche a livello locale e regionale, sensibilizzando il pubblico, in particolare attraverso il sistema educativo, favorendo gli scambi di esperienze e di know-how tra i principali soggetti interessati, le imprese ed i cittadini in generale e stimolando la diffusione delle migliori pratiche e delle migliori tecnologie disponibili, in particolare mediante loro campagne promozionali a livello comunitario.

Lo strumento finanzia le seguenti azioni:

  • studi strategici basati su analisi condivise e sul monitoraggio regolare dell’evoluzione del mercato e delle tendenze in materia energetica;
  • creazione, estensione o riorganizzazione di strutture e di strumenti per lo sviluppo energetico sostenibile;
  • iniziative promozionali volte ad accelerare la penetrazione sul mercato di sistemi e attrezzature energetiche sostenibili e a stimolare investimenti che agevolino la transizione dalla dimostrazione alla commercializzazione delle tecnologie più efficienti, le campagne di sensibilizzazione e il miglioramento delle politiche istituzionali in materia;
  • sviluppo di strutture di informazione, istruzione e formazione, uso dei risultati, promozione e diffusione del know-how e delle migliori pratiche, divulgazione dei risultati delle azioni e dei progetti nonché della cooperazione con gli Stati membri attraverso reti operative;
  • verifica dell’attuazione e analisi dell’incidenza dei provvedimenti legislativi e di sostegno comunitari.

Non vengono finanziati investimenti in macchinari o progetti riguardanti lo sviluppo tecnologico dell'efficienza energetica o delle fonti rinnovabili.

I soggetti beneficiari sono le persone giuridiche stabilite in uno Stato membro dell’UE, in un Paese candidato o in un Paese membro dello Spazio Economico Europeo.

Il programma viene attuato attraverso piani di lavoro annuali, adottati dalla Commissione, che definiscono:

  • le misure necessarie per la sua attuazione;
  • le priorità;
  • gli obiettivi qualitativi e quantitavivi;
  •  i criteri di valutazione e gli indicatori qualitativi e quantitativi atti ad analizzare l'efficacia della realizzazione di risultati che contribuiscano al raggiungimento degli obiettivi dei programmi specifici e del programma quadro globale;
  • i calendari operativi;
  • le norme sulla partecipazione;
  • i criteri di selezione e di valutazione delle misure

 Per maggiori informazioni consultare il sito della Commissione Europea.

Per leggere il contenuto prego
o