Lifelong Learning (2007-2013)

 

L'obiettivo del programma è quello di contribuire, attraverso l'apprendimento permanente, allo sviluppo della Comunità quale società avanzata basata sulla conoscenza, con uno sviluppo economico sostenibile, nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale, garantendo nel contempo una valida tutela dell'ambiente per le generazioni future. L'obiettivo del programma è, in particolare, quello di promuovere all'interno della Comunità gli scambi, la cooperazione e la mobilità tra i sistemi di istruzione e formazione in modo che essi diventino un punto di riferimento di qualità a livello mondiale su tematiche riferite a più sotto-programmi di cui si compone il programma Lifelong Learning: Jean Monnet, Programma trasversale, Grundtvig, Leonardo da Vinci, Erasmus, Comenius.

Il programma è aperto alla partecipazione:

  • dei paesi EFTA membri del SEE, conformemente alle condizioni previste dall'accordo SEE;
  • dei paesi candidati nei cui confronti si applichi una strategia di preadesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni e termini generali stabiliti negli accordi quadro conclusi con tali paesi per la loro partecipazione ai programmi comunitari;
  • dei paesi dei Balcani occidentali, conformemente alle disposizioni da definire con detti paesi a seguito della conclusione di accordi quadro che prevedono la loro partecipazione a programmi comunitari;
  • della Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese.

Gli obiettivi principali del programma sono:

  • contribuire allo sviluppo di un apprendimento permanente di qualità e promuovere risultati elevati, l'innovazione e una dimensione europea nei sistemi e nelle prassi del settore;
  • sostenere la realizzazione di uno spazio europeo dell'apprendimento permanente;
  • contribuire a migliorare la qualità, l'attrattiva e l'accessibilità delle opportunità di apprendimento permanente disponibili negli Stati membri;
  • rafforzare il contributo dell'apprendimento permanente alla coesione sociale, alla cittadinanza attiva, al dialogo interculturale, alla parità tra le donne e gli uomini e alla realizzazione personale;
  • contribuire a promuovere la creatività, la competitività, l'occupabilità e lo sviluppo di uno spirito imprenditoriale;
  • contribuire a una maggiore partecipazione di persone di tutte le età, comprese quelle con particolari esigenze e le categorie svantaggiate, all'apprendimento permanente a prescindere dal retroterra socioeconomico;
  • promuovere l'apprendimento delle lingue e la diversità linguistica;
  • promuovere lo sviluppo, nel campo dell'apprendimento permanente, di contenuti, servizi, soluzioni pedagogiche e prassi a carattere innovativo basati sulle TIC;
  • rafforzare il ruolo dell'apprendimento permanente nello sviluppo di un sentimento di cittadinanza europea basato sulla comprensione e sul rispetto dei diritti dell'uomo e della democrazia e nella promozione della tolleranza e del rispetto degli altri popoli e della altre culture;
  • promuovere la cooperazione in materia di garanzia della qualità in tutti i settori dell'istruzione e della formazione in Europa;
  • incoraggiare il migliore utilizzo di risultati, di prodotti e di processi innovativi e scambiare le buone prassi nei settori disciplinati dal programma di apprendimento permanente, al fine di migliorare la qualità dell'istruzione e della formazione.

Il programma di apprendimento permanente comprende il sostegno delle seguenti azioni:

  • la mobilità dei singoli coinvolti nell'apprendimento permanente;
  • i partenariati bilaterali e multilaterali;
  • i progetti multilaterali, soprattutto finalizzati alla promozione della qualità nei sistemi di istruzione e formazione mediante il trasferimento transnazionale dell'innovazione;
  • i progetti unilaterali e nazionali;
  • i progetti e le reti multilaterali;
  • l'osservazione e l'analisi delle politiche e dei sistemi afferenti all'apprendimento permanente, l'elaborazione e il costante miglioramento di materiale di riferimento, compresi sondaggi, statistiche, analisi e indicatori, l'azione volta a sostenere la trasparenza e il riconoscimento delle qualifiche e del curriculum precedente, nonché l'azione volta a sostenere la cooperazione in tema di garanzia della qualità;
  • sovvenzioni di funzionamento destinate a sostenere talune spese di funzionamento e amministrative di istituzioni e associazioni operanti nel settore oggetto del programma di apprendimento permanente;
  • altre iniziative volte a promuovere gli obiettivi del programma di apprendimento permanente («misure di accompagnamento»).

I soggetti ammissibili sono: enti locali, enti regionali, organizzazioni professionali, camere di commercio, centri di ricerca, imprese, enti di formazione, parti sociali, persone fisiche, organismi professionali, associazioni, operatori del settore, giovani, formatori ed organismi senza scopo di lucro.

La dotazione finanziaria indicativa è pari a 6.970.000.000 di Euro.

Per maggiori informazioni consultare il sito della European Commission.

Per leggere il contenuto prego
o