Lazio: Piano annuale per il diritto allo studio 2010-2011

 

Studenti - Foto di Archivio iconografico, Museo delle CultureAmmontano a circa 25 milioni di euro, di cui 17 milioni da trasferire alle Province, le risorse attribuite dalla Giunta regionale al Piano annuale degli interventi per il diritto allo studio scolastico e per l'educazione permanente, il principale strumento per il perseguimento degli obiettivi educativi, di integrazione tra gli studenti e di contrasto al disagio e alla marginalità sociale sul territorio laziale.

La ripartizione dei fondi tra le Province avviene in base al numero di frequentanti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, alla popolazione residente in età scolare e alle fasce di utenza disagiate presenti sul territorio.

Da ciò deriva la seguente distribuzione:

  • Provincia di Frosinone: 2.856.000 euro;
  • Provincia di Latina: 2.040.000 euro;
  • Provincia di Rieti: 1.870.000 euro;
  • Provincia di Roma: 8.636.000 euro;
  • Provincia di Viterbo: 1.598.000 euro.

Le Province dovranno inviare il programma degli interventi che intendono avviare entro il 31 dicembre 2010.

Il Piano annuale prevede inoltre le seguenti risorse:

  • oltre 489 mila euro per interventi strumentali e diretti regionali;
  • 300 mila euro per affrontare i bisogni formativi e l'integrazione scolastica degli alunni con disabilità;
  • 1,5 milioni di euro per l'offerta formativa destinata ai bambini dai 2 ai 3 anni (sezioni Primavera);
  • oltre 1 milione di euro per la concessione di contributi ai Comuni per l'acquisto di scuolabus ecologici.

Piano annuale per il diritto allo studio scolastico e per l'educazione permanente - Sup. n. 219 al BUR n. 47 del 21.12.2010 p. 35

Per leggere il contenuto prego
o