Umbria: Programma annuale dei servizi per la prima infanzia

 

Kindergarten - Foto di Gary Cook, USAIDLa Regione ha approvato il Programma annuale per il 2010 relativo al sistema integrato dei servizi socio educativi per la prima infanzia. Dal momento che l'Umbria ha già superato, raggiungendo il 38% di copertura sul territorio, gli obiettivi del Consiglio europeo di Lisbona (33 posti di asilo nido ogni 100 bambini da 0 a 3 anni), le risorse saranno dirette a rafforzare e a migliorare la rete delle strutture esistenti.

Il Programma annuale è articolato in due obiettivi:

Obiettivo 1: Consolidamento dei servizi esistenti e delle esperienze realizzate

L'azione sarà diretta a sostenere i soggetti gestori di servizi educativi per l'infanzia, in particolare nidi comunali e nidi privati convenzionati con i Comuni.

Le risorse pari a oltre 2,2 milioni di euro saranno ripartite tra i Comuni sulla base dell'ampiezza demografica, del numero di bambini ammessi alla frequenza nell'anno scolastico 2009-2010 e della presenza di bambini disabili, e poi assegnate ai Comuni stessi e ad altri soggetti pubblici o privati ad essi convenzionati.

Obiettivo 2: Sostegno alla qualificazione dei servizi

Le risorse, pari a 1 milione di euro, finanzieranno azioni di sperimentazione e innovazione in un'ottica di integrazione tra i servizi attivi, in particolare attraverso l'affidamento ad uno o più Comuni di funzioni di coordinamento pedagogico di rete, l'erogazione di contributi ai servizi per la loro qualificazione e l'attuazione di progetti a valenza regionale per il potenziamento del sistema integrato.

Sistema integrato dei servizi socio educativi - Programma annuale 2010

Per leggere il contenuto prego
o