Elettricità: approvato il Piano operativo annuale 2010 per la ricerca di sistema a livello nazionale

 

Electric wiring - foto di KriplozoikCon Decreto Ministeriale del 27 ottobre 2010 il Ministero dello Sviluppo Economico ha accolto la proposta di Piano operativo annuale 2010 del Piano Triennale della ricerca di sistema elettrico 2009/2013, elaborata dalla Autorità per l'energia elettrica ed il gas, nell'ambito delle funzioni del Comitato di Esperti di Ricerca per il Sistema Elettrico (CERSE) attribuitele transitoriamente.

Il Piano Triennale contiene:

  • le priorità delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale;
  • i progetti di ricerca e sviluppo e i risultati attesi;
  • la previsione del fabbisogno per i finanziamenti, a carico di un Fondo per le attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale.

E' il Ministero stesso a definire le modalità per la selezione dei progetti di ricerca da ammettere all'erogazione degli stanziamenti di cui al suddetto Fondo.

In particolare, il Piano Triennale 2009/2013, approvato con Decreto MSE del 19 marzo 2009, prevede:

  • l'indicazione delle aree prioritarie di intervento, ovvero:

    1. governo, gestione e sviluppo del sistema elettrico nazionale;
    2. produzione di energia elettrica e protezione dell'ambiente;
    3. razionalizzazione e risparmio nell'uso dell'energia elettrica;

  • la possibilità per il Ministero dello Sviluppo Economico di stipulare accordi di programma triennali, indicando come soggetti beneficiari l'ENEA, il CNR e la società RSE.

Le attività di ricerca e sviluppo finalizzate all'innovazione tecnica e tecnologica di interesse generale per il settore elettrico possono, come si legge al comma 2 dell'art. 10 del Decreto interministeriale 26 gennaio 2000:

a) essere a totale beneficio degli utenti del sistema elettrico nazionale; in tal caso i risultati non possono formare oggetto di alcun diritto di uso esclusivo o prioritario, né di alcun vincolo di segreto o riservatezza;

b) in alternativa a quanto previsto alla lettera a), essere a beneficio degli utenti del sistema elettrico nazionale e contestualmente di interesse specifico di soggetti operanti nel settore dell'energia elettrica nazionale o internazionale; in tal caso i risultati formano oggetto di diritti di privativa e possono essere utilizzati per lo sviluppo di servizi o di prodotti industriali, con connessi vincoli di segreto o di riservatezza.

Per lo svolgimento di attività di ricerca di tipologia a) il Piano operativo 2010 viene dotato di risorse pari a 45 milioni di euro.

Per lo svolgimento di attività di ricerca di tipologia b) il Piano operativo 2010 viene dotato di risorse pari a 58 milioni di euro.

Decreto Ministeriale del 27 ottobre 2010 - Piano operativo annuale 2010

Per leggere il contenuto prego
o