×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
07 Nov 2022
Ambito
Nazionale
Settori
Affari marittimi, Alimentare, Commercio, Pesca, Pubblica amministrazione
Stanziamento
€ 987 290 803
Finalita'
Ammodernamento, Cooperazione, Digitalizzazione, Diversificazione, Formazione, Inclusione social, Innovazione, Legalità, Miglioramento competitività, Promozione, Ricerca, Risanamento finanziario, Sicurezza, Start-up, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Italy
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2011
  • Schede Agevolazioni : 36847
  • Utenti Network : 79281
  • Articoli : 21982
Left Column
Clients

Mipaaf: Programma operativo Fondo europeo affari marittimi pesca e acquacoltura - PO FEAMPA 2021-2027

Pesca - Foto di JanneG da PixabayIl Programma operativo nazionale del Fondo europeo affari marittimi pesca e acquacoltura (PO FEAMPA 2021-2027) persegue gli obiettivi della Politica Comune della Pesca (PCP), della Direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino, della politica marittima integrata (PMI), gli impegni internazionali assunti dall’UE nel settore della governance degli oceani, gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile e le priorità del Green Deal europeo, in particolare della Strategia UE sulla Biodiversità al 2030 e di Farm to Fork.

 

Obiettivi

Il PO FEAMPA 2021-27 si articola in quattro priorità, cui si aggiunge l'assistenza tecnica:

  • Priorità 1 Promuovere la pesca sostenibile, il ripristino e la conservazione delle risorse biologiche acquatiche
  • Priorità 2 Promuovere attività di acquacoltura sostenibile e la trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura contribuendo alla sicurezza alimentare dell’UE
  • Priorità 3 Consentire la crescita di un’economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne e promuovere lo sviluppo delle comunità di pesca e acquacoltura
  • Priorità 4 Rafforzare la governance internazionale degli oceani e garantire oceani e mari sicuri, protetti, puliti e gestiti in modo sostenibile

Priorità: 1. Promuovere la pesca sostenibile nonché il ripristino e la conservazione delle risorse biologiche acquatiche

Obiettivo specifico: 1.1. Rafforzare le attività di pesca sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale

Il PN finanzierà le seguenti tipologie di azione

  • Azione volta ad incrementare la competitività delle imprese di PPC in mare e quelle delle acque interne e a migliorare le condizioni reddituali degli addetti 
  • Azione finalizzata ad una gestione sostenibile e condivisa delle attività di PPC e di quelle delle acque interne
  • Investimenti a bordo e nei porti per incrementare la qualità delle produzioni e migliorare le condizioni di sbarco delle catture indesiderate nonché di promuovere migliori condizioni di lavoro, salute e sicurezza degli operatori 
  • Azioni finalizzate ad incrementare l'innovazione di processo e di prodotto nelle attività di pesca ed a promuovere la resilienza e le capacità imprenditoriali degli operatori del settore
  • Azioni di sostegno ai giovani pescatori per l’acquisto di un peschereccio e per investimenti a bordo per il miglioramento delle condizioni di sicurezza sul lavoro e di efficientamento energetico
  • Azioni di sostegno ai giovani pescatori, di età compresa tra i 18 ed i 40 anni, per favorire il ricambio generazionale

I beneficiari possono essere soggetti con qualsiasi personalità fisica/giuridica in grado di contribuire alle azioni descritte, quali proprietari e armatori di imbarcazioni da pesca professionale marittima e pescatori professionali marittimi delle acque interne e delle acque marittime interne, coniugi, AAPP ai sensi dell’art. 1.2 D.lgs165/2001, Associazioni di categoria della pesca riconosciute dallo Stato ex art.2, lett. a) e b) del Decreto Direttoriale n.17271 del 3/8/2017, altri Organismi scientifici/tecnici iscritti nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche, Enti di formazione privati accreditati dallo Stato o dagli OI, Organizzazioni sindacali di settore, Organizzazioni che promuovono le pari opportunità, Consigli consultivi.

Obiettivo specifico: 1.2. Aumentare l'efficienza energetica e ridurre le emissioni di CO2 attraverso la sostituzione o l'ammodernamento dei motori dei pescherecci

Il PN finanzierà la seguente tipologia di azione: 

  •  Investimenti per migliorare l'efficienza energetica e la mitigazione degli impatti sui cambiamenti climatici 

I beneficiari sono soggetti con qualsiasi personalità fisica/giuridica in grado di contribuire alle azioni descritte: proprietari e armatori di imbarcazioni da pesca professionale marittima, delle acque interne e delle acque marittime interne

Obiettivo specifico: 1.6. Contribuire alla tutela e al ripristino della biodiversità e degli ecosistemi acquatici

Il PN finanzierà le seguenti tipologie di azione:

  • Azioni finalizzate al miglioramento dello stato ambientale delle acque 
  • Incremento, gestione e monitoraggio delle Aree Marine Protette e dei Siti Natura 2000 

I beneficiari possono essere soggetti con qualsiasi personalità fisica/giuridica in grado di contribuire alle azioni descritte, quali proprietari e armatori di imbarcazioni da pesca professionale marittima e pescatori professionali marittimi delle acque interne e delle acque marittime interne, coniugi, AAPP ai sensi dell’art. 1.2 D.lgs.165/2001, Associazioni di categoria della pesca riconosciute dallo Stato ex art.2, lett. a) e b) del Decreto Direttoriale n.17271 del 3/8/2017, Enti gestori delle AMP e delle Aree Natura 2000, Organismi scientifici/tecnici iscritti nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche, Associazioni di protezione ambientale ex art.13 Legge 8/7/1986, in partenariato con Associazioni di categoria riconosciute dallo Stato.

Obiettivo specifico: 1.3. Promuovere l'adeguamento della capacità di pesca alle possibilità di pesca in caso di arresto definitivo delle attività di pesca e contribuire a un tenore di vita equo in caso di arresto temporaneo delle attività di pesca

Il PN finanzierà la seguente tipologia di azione:

  • Investimenti per adeguare la capacità della pesca alle possibilità di pesca.

I beneficiari possono essere soggetti con qualsiasi personalità fisica/giuridica in grado di contribuire alle azioni descritte: proprietari e armatori di imbarcazioni da pesca, pescatori.

Obiettivo specifico: 1.4. Favorire l'efficacia del controllo della pesca e dell'attuazione delle norme, compresa la lotta alla pesca INN, nonché l'affidabilità dei dati destinati a un processo decisionale basato sulle conoscenze

Il PN finanzierà le seguenti tipologie di azione:

  • Azioni per l'efficientamento e l'innovazione delle attività di controllo
  • Azioni per il miglioramento della raccolta, gestione, condivisione e diffusione dei dati biologici, ambientali, tecnici e socioeconomici nel settore della pesca.

I beneficiari possono identificarsi in proprietari e armatori di imbarcazioni da pesca, AAPP ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.lgs. n. 165/2001 anche in collaborazione con Organismi scientifici/tecnici iscritti all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche, Organismi scientifici o tecnici iscritti nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche.

Priorità: 2. Promuovere le attività di acquacoltura sostenibile e la trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura, contribuendo in tal modo alla sicurezza alimentare nell'Unione

Obiettivo specifico: 2.1. Promuovere le attività di acquacoltura sostenibile, in particolare rafforzando la competitività della produzione acquicola, garantendo nel contempo che le attività siano sostenibili nel lungo termine dal punto di vista ambientale

Il PN finanzierà le seguenti tipologie di azione:

  • Razionalizzazione e semplificazione delle procedure amministrative per il settore acquacoltura
  • Pianificazione e gestione coordinata degli spazi per l’acquacoltura
  • Transizione energetica e mitigazione degli impatti ambientali delle attività di acquacoltura 
  • Competitività e sicurezza delle attività di acquacoltura
  • Resilienza, sviluppo e transizione ambientale, economica e sociale del settore acquacoltura
  • Salute e compatibilità ambientale dei prodotti da acquacoltura
  • Sostegno alle imprese di acquacoltura

I beneficiari possono essere soggetti con qualsiasi personalità fisica/giuridica in grado di contribuire alle azioni descritte, quali imprese acquicole, Micro e PMI, Associazioni e Organizzazioni del settore dell’acquacoltura riconosciute dallo Stato membro di cui all’art.2, lettere c) del Decreto Direttoriale n.17271 del 3 agosto 2017, Organizzazioni di produttori e loro Associazioni riconosciuti ai sensi del Reg. (UE) n. 1379/2013, AAPP ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.lgs. n. 165/2001, Organismi scientifici/tecnici iscritti nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche, Enti di formazione privati accreditati dallo Stato membro o dagli OI, Organizzazioni sindacali di settore, Organizzazioni che promuovono la pari opportunità.

Obiettivo specifico: 2.2. Promuovere la commercializzazione, la qualità e il valore aggiunto dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura, e la trasformazione di tali prodotti

Il PN finanzierà le seguenti tipologie di azione:

  • Transizione energetica e mitigazione degli impatti ambientali degli impianti di commercializzazione e trasformazione dei prodotti della pesca ed acquacoltura 
  • Competitività e sicurezza delle attività di commercializzazione e trasformazione dei prodotti della pesca ed acquacoltura
  • Sviluppo di organizzazioni dei produttori (OP) e aggregazione aziendale lungo la filiera dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura
  • Resilienza, stabilità, trasparenza ed equa concorrenza nei settori della commercializzazione e trasformazione e miglioramento dell’organizzazione di mercato dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura 
  • Sostegno alle imprese nei settori della commercializzazione e trasformazione dei prodotti della pesca ed acquacoltura 

I beneficiari sono soggetti con qualsiasi personalità fisica/giuridica in grado di contribuire alle azioni descritte, quali imprese acquicole, Micro e PMI, Associazioni e Organizzazioni del settore dell’acquacoltura riconosciute dallo Stato membro di cui all’art.2, lettere c) del Decreto Direttoriale n.17271 del 3 agosto 2017, Organizzazioni di produttori e loro Associazioni riconosciuti ai sensi del Reg. (UE) n. 1379/2013, AAPP ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.lgs. n. 165/2001, Consorzi di gestione, Organismi scientifici/tecnici iscritti nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche, Enti di formazione privati accreditati dallo Stato membro o dagli OI, Organizzazioni sindacali di settore, Organizzazioni che promuovono la pari opportunità.

Priorità: 3. Consentire un'economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne e promuovere lo sviluppo di comunità della pesca e dell'acquacoltura

Obiettivo specifico: 3.1. Consentire un'economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne e promuovere lo sviluppo di comunità della pesca e dell'acquacoltura

Il Programma finanzierà le seguenti tipologie di azione.

  • Azioni preparatorie (per ridurre al minimo i tempi necessari per la fase di predisposizione, selezione, valutazione ed approvazione delle strategie di sviluppo locale)
  • Attuazione e gestione delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo
  • Rete Nazionale dei GAL della pesca

I soggetti incaricati della predisposizione ed attuazione delle strategie di sviluppo locale, come previsto dall’art. 31.2 lett. b) del CPR, saranno esclusivamente i Gruppi di azione locale per la pesca (GAL) già costituiti o di nuova costituzione. La tipologia di beneficiari delle azioni a regia sarà definita in base alle azioni previste all’interno della strategia.

Priorità: 4.Rafforzare la governance internazionale degli oceani e garantire mari e oceani sicuri, protetti, puliti e gestiti in modo sostenibile

Obiettivo specifico: 4.1. Rafforzare la gestione sostenibile dei mari e degli oceani attraverso la promozione di conoscenze oceanografiche, la sorveglianza marittima o la cooperazione dei servizi di guardia costiera

Il Programma finanzierà le seguenti tipologie di azione.

  • Azioni di coordinamento, formazione e condivisione delle informazioni per il miglioramento della sorveglianza marittima. 
  • Azioni di cooperazione tra i servizi di Guardia Costiera

I beneficiari possono identificarsi con le Amministrazioni pubbliche ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.lgs. n. 165/2001.

Priorità Assistenza tecnica

Priorità: 5.1. Assistenza tecnica ai sensi dell'articolo 36, paragrafo 4, del CPR

Il Programma finanzierà le seguenti tipologie di azione:

  • Azioni di supporto e rafforzamento della capacità delle Autorità di Programma, degli Organismi intermedi e dei beneficiari pubblici di svolgere efficacemente il loro ruolo
  • Azioni di visibilità e comunicazione
  • Piano di rigenerazione amministrativa. 

Le azioni di assistenza tecnica sono destinate in primo luogo ai soggetti responsabili dell’attuazione del Programma: AdG, AdA e OI.
Per le azioni di informazione, comunicazione e visibilità il target è rappresentato dai potenziali beneficiari, dai beneficiari effettivi e dai cittadini. Infine, le azioni di formazione e capacity building sono rivolte al personale delle strutture di gestione, ai componenti del partenariato ed in misura mirata ai beneficiari degli interventi. Coloro che beneficeranno del PN possono identificarsi con le Amministrazioni pubbliche, Enti in house, Imprese, Liberi professionisti, Enti di formazione privati accreditati dallo Stato membro o dagli OI.

Budget

Le risorse a disposizione del Programma ammontano a 987.290.803 euro, di cui 518.216.830 euro a carico del Fondo europeo per la pesca, gli affari marittimi e l'acquacoltura e i restanti 469.073.973 euro di cofinanziamento nazionale.

Le risorse sono così distribuite tra le quattro priorità:

  • Priorità 1 Promuovere la pesca sostenibile, il ripristino e la conservazione delle risorse biologiche acquatiche (49%) – 466,85 milioni di euro
  • Priorità 2 Promuovere attività di acquacoltura sostenibile e la trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura contribuendo alla sicurezza alimentare dell’UE (32,85%) – 340,43 milioni di euro
  • Priorità 3 Consentire la crescita di un’economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne e promuovere lo sviluppo delle comunità di pesca e acquacoltura (10%) – 103,81 milioni di euro
  • Priorità 4 Rafforzare la governance internazionale degli oceani e garantire oceani e mari sicuri, protetti, puliti e gestiti in modo sostenibile. (1,35%) – 14 milioni di euro
  • cui si aggiunge l'Assistenza tecnica (6%), destinataria di 62,18 milioni di euro.

Links

Mipaaf

Pubblicato
07 Nov 2022
Ambito
Nazionale
Settori
Affari marittimi, Alimentare, Commercio, Pesca, Pubblica amministrazione
Stanziamento
€ 987 290 803
Finalita'
Ammodernamento, Cooperazione, Digitalizzazione, Diversificazione, Formazione, Inclusione social, Innovazione, Legalità, Miglioramento competitività, Promozione, Ricerca, Risanamento finanziario, Sicurezza, Start-up, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Italy
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi