×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Soggetto gestore
Regione Valle d'Aosta
Pubblicato
12 Nov 2018
Ambito
Regionale
Settori
Agricoltura, Alimentare
Stanziamento
€ 138 715 213
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Valle D'Aosta
Tags
Psr, Sviluppo rurale, Fondi ue, Feasr
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2230
  • Schede Agevolazioni : 35076
  • Utenti Network : 77510
  • Articoli : 21381
Left Column
Clients

Valle d'Aosta: Programma di Sviluppo Rurale - PSR 2014-2020

Agriculture - Photo credit: alpha du centaure / Foter / Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)Il PSR della Regione Autonoma Valle d’Aosta si pone in coerenza con la strategia comunitaria Europa 2020, volta ad una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dell’Unione europea e trova connessione con i contenuti e orientamenti generali individuati dall’Accordo di Partenariato.

 

La strategia regionale per lo sviluppo rurale della Valle d'Aosta è orientata verso 6 priorità:

  • Priorità 1 “trasferimento di conoscenze e innovazione nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali”,
  • Priorità 2 “redditività delle aziende agricole, competitività e gestione sostenibile delle foreste”
  • Priorità 3 “organizzazione della filiera agroalimentare, comprese la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi”
  • Priorità 4 “preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi nei settori agricolo e forestale”
  • Priorità 5 "efficienza delle risorse e passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici nei settori agroalimentare e forestale”
  • Priorità 6 “inclusione sociale, riduzione della povertà e sviluppo economico nelle zone rurali”

Il fulcro di ogni priorità è illustrato di seguito:

Trasferimento di conoscenze e innovazione nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali
Sarà sviluppato un sistema di trasferimento delle conoscenze (corsi di formazione, coaching, seminari, attività dimostrative, azioni di informazione e scambi interaziendali) mediante corsi di formazione specifici rivolti agli addetti dei settori agricolo, alimentare e forestale, ai gestori del territorio e ad altri attori economici che siano PMI operanti in zone rurali. L'accento sarà posto su temi come la gestione e la competitività delle aziende agricole, la diversificazione delle attività, l'innovazione, il cambiamento climatico e l'agricoltura sostenibile. Il programma riserva particolare attenzione alla formazione di nuovi imprenditori, specialmente giovani agricoltori. Quasi 500 posti saranno resi disponibili in corsi di formazione.
Per quanto riguarda l'innovazione, saranno finanziati 20 progetti di cooperazione al fine di rafforzare il legame tra l'agricoltura, i settori alimentare e forestale e la ricerca.

Competitività dell'agricoltura e sostenibilità della silvicoltura
Dato l'invecchiamento della popolazione degli agricoltori e le ridotte dimensioni delle aziende agricole, il programma di sviluppo rurale sosterrà l'avvio all'attività di 100 giovani agricoltori, oltre a investimenti e modernizzazione in più di 360 aziende agricole. La produzione agricola è resa più sostenibile promuovendo un migliore impiego delle risorse idriche e un uso efficiente delle risorse energetiche rinnovabili mediante investimenti.

Organizzazione della filiera agroalimentare, compresi la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo
Nell'ambito di questa priorità, la Valle d'Aosta provvederà a sostenere la promozione di prodotti di qualità e la partecipazione degli agricoltori a regimi di qualità: il programma di sviluppo rurale dovrebbe sostenere 20 nuove partecipazioni di agricoltori e associazioni di agricoltori a regimi di qualità. Saranno inoltre sostenute attività di informazione e promozione relative a prodotti che rientrano nei regimi di qualità.
Il sostegno al benessere degli animali è disponibile anche per gli agricoltori che si impegnano ad applicare norme rigorose in materia di allevamento degli animali che vanno al di là dei pertinenti requisiti obbligatori (quasi 650 aziende agricole beneficeranno di un sostegno).

Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all'agricoltura e alla silvicoltura
Quasi il 90% delle terre agricole sarà oggetto di contratti agro-climatico-ambientali al fine di sostenere una migliore gestione delle risorse idriche, migliorare la gestione del suolo e promuovere la biodiversità. Quasi il 57% dell'importo del FEASR sarà assegnato agli agricoltori tramite pagamenti a superficie che garantiscono l'uso di pratiche di gestione del suolo rispettose del clima e dell'ambiente, compresa l'agricoltura biologica, il sostegno alle zone soggette a vincoli naturali e il sostegno alle zone Natura 2000.

Efficienza delle risorse e clima
Nell'ambito di questa priorità, la Valle d'Aosta mira a sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima in agricoltura e sarà sostenuta mediante progetti di cooperazione, in particolare per l'approvvigionamento sostenibile di biomasse da utilizzare nella produzione di energia.

Inclusione sociale e sviluppo locale nelle zone rurali
Il programma di sviluppo rurale della Valle d'Aosta presta particolare attenzione all'inclusione sociale e allo sviluppo economico nelle zone rurali. Oltre l'11% delle risorse è stato assegnato a tale priorità, promossa principalmente attraverso attività e servizi TIC nonché mediante la fornitura di servizi di base e il rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali e tramite la cooperazione. Inoltre, le strategie di sviluppo locale saranno attuate attraverso un gruppo di azione locale LEADER che coprirà oltre il 98% della popolazione rurale. Grazie agli interventi programmati nell'ambito di tale priorità, saranno creati 30 nuovi posti di lavoro e il 10% della popolazione rurale nelle zone rurali potrà beneficiare di servizi nuovi o migliorati e infrastrutture a banda larga.

Nell'ambito delles suddette priorità sono attivate le seguenti misure:

  • Misura 1 - Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione
  • Misura 3 - Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari
  • Misura 4 - Investimenti in immobilizzazioni materiali
  • Misura 6 - Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese
  • Misura 7 - Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali
  • Misura 8 - Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste
  • Misura 10 - Pagamenti agro-climatico-ambientali
  • Misura 11 - Agricoltura biologica
  • Misura 12 - Indennità Natura 2000 e indennità connesse alla direttiva quadro sulle acque
  • Misura 13 - Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici
  • Misura 14 - Benessere degli animali
  • Misura 16 - Cooperazione
  • Misura 19 - Sostegno allo sviluppo locale LEADER - (SLTP - sviluppo locale di tipo partecipativo)

Risorse

Lo stanziamento ammonta a 138.715.213 euro di fondi pubblici.

Aggiornamenti

Il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Valle d'Aosta è stato formalmente adottato dalla Commissione europea l'11 novembre 2015.

Con avviso del 14 marzo 2017 sul sito della Regione Valle d'Aosta si comunica che la Commissione europea ha approvato una revisione al Programma di Sviluppo Rurale per il periodo 2014-2020.

Photo credit: alpha du centaure / Foter / Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

Soggetto gestore
Regione Valle d'Aosta
Pubblicato
12 Nov 2018
Ambito
Regionale
Settori
Agricoltura, Alimentare
Stanziamento
€ 138 715 213
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Valle D'Aosta
Tags
Psr, Sviluppo rurale, Fondi ue, Feasr
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi