×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Soggetto gestore
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Pubblicato
12 Apr 2018
Ambito
Regionale
Settori
Servizi, Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Friuli-Venezia Giulia
Tags
Aria aperta, Pratiche sportive, Lr 21-2016
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2230
  • Schede Agevolazioni : 35076
  • Utenti Network : 77510
  • Articoli : 21381
Left Column
Clients

Friuli Venezia Giulia: contributi per pratiche sportive ed escursionistiche all’aria aperta - Lr n. 21-2016

SportRegolamento concernente i criteri e le modalità per la concessione di contributi a operatori economici, associazioni sportive, enti pubblici e enti privati di promozione turistica, per la realizzazione, l’ampliamento o il ripristino di allestimenti, strutture e percorsi gestiti dai beneficiari medesimi destinati o da destinare allo svolgimento di pratiche sportive ed escursionistiche all’aria aperta, ai sensi dell’articolo 69 bis, della legge regionale 9 dicembre 2016, n. 21.

 

Soggetti beneficiari e requisiti

Possono beneficiare dei contributi gli operatori economici, le associazioni sportive, gli enti pubblici e gli enti privati di promozione turistica che realizzano le iniziative di cui all’articolo 3 nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia, purché si tratti di soggetti e attività diversi da quelli previsti a favore del Club alpino italiano (CAI) nel Friuli Venezia Giulia, nonché da quelli già previsti dalle leggi regionali di settore per le medesime spese.

Iniziative finanziabili e spese ammissibili

Sono ammesse a contributo le iniziative per la realizzazione, l’ampliamento o il ripristino di allestimenti, strutture e percorsi destinati o da destinare allo svolgimento di pratiche sportive ed escursionistiche all'aria aperta.

Per ampliamento e ripristino si intende anche l’adeguamento, la ristrutturazione e la manutenzione straordinaria dei locali e degli arredi esterni adibiti o da adibire al servizio di strutture e percorsi destinati o da destinare allo svolgimento di pratiche sportive ed escursionistiche all'aria aperta.

Sono ammesse le seguenti spese sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda, per:

  • a) l’acquisto e l’installazione di attrezzature tecnologiche finalizzate all’avvio e allo svolgimento dell’attività;
  • b) l’acquisto e la posa in opera di arredi esterni e attrezzature per attività all’aria aperta, nonché per la messa in sicurezza dei percorsi dedicati all’escursionismo.

Intensità di aiuto e limiti di spesa ammissibili

L’intensità del contributo concedibile è pari al 70% della spesa ammissibile, comunque determinata nella misura massima pari a 100.000 euro.

Il limite minimo di spesa ammissibile per ciascuna domanda è pari a 5.000 euro.

Presentazione delle domande di contributo

Le domande di contributo sono presentate al Servizio competente in materia di turismo. Con decreto del Direttore del Servizio turismo, reso disponibile sul sito internet della Regione, sono approvati lo schema di domanda e i relativi allegati.

Le domande, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia fiscale, a partire dalle ore 10.00 del giorno previsto quale termine iniziale di presentazione delle domande da apposito avviso emanato dal Servizio competente in materia di turismo e pubblicato sul sito internet della Regione nell’apposita sezione dedicata al turismo, sino alle ore 12.00 del giorno previsto quale termine finale di presentazione delle domande dal medesimo avviso.

Soggetto gestore
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Pubblicato
12 Apr 2018
Ambito
Regionale
Settori
Servizi, Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Friuli-Venezia Giulia
Tags
Aria aperta, Pratiche sportive, Lr 21-2016
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi