×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
18 Jan 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Energia
Finalita'
Innovazione, Ricerca, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Europe, Italy
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1681
  • Schede Agevolazioni : 31481
  • Utenti Network : 69215
  • Articoli : 20520
Left Column
Clients

Enel-Fondazione Crui: bando Energie per la ricerca

Data chiusura
31 Jan 2013
Agevolazione
Nazionale
Soggetto gestore
Enel - Fondazione Crui

Descrizione

Bando di concorso promosso da Fondazione Centro Studi Enel e Fondazione CRUI per 20 premi di ricerca nei campi delle fonti rinnovabili, dell’impatto economico della produzione energetica e della responsabilità sociale d’impresa.

Con comunicato pubblicato in data 21 dicembre 2012 sul sito della Fondazione Crui, è stata posticipata la scadenza del bando.

 

Potranno accedere al programma i laureati al corso di laurea specialistica/magistrale o i dottori di ricerca presso le seguenti facoltà/dipartimenti: ingegneria, architettura, chimica, scienze ambientali, scienze matematiche fisiche e naturali, geologia, medicina, economia, statistica, giurisprudenza, scienze politiche e scienze della comunicazione.

Costituiscono requisiti essenziali per i partecipanti:

  • aver conseguito la laurea specialistica/magistrale o il dottorato di ricerca presso le seguenti facoltà: ingegneria, architettura, chimica industriale, scienze ambientali, scienze matematiche fisiche e naturali, geologia, medicina, economia, statistica, giusriprudenza, scienze politiche e scienze della comunicazione;
  • avere una conoscenza adeguata della lingua inglese. E’ preferenziale la conoscenza adeguata di una seconda lingua. (Le conoscenze linguistiche dovranno essere attestate da una o più certificazioni internazionali e/o da periodi di studio/lavoro/ricerca condotti all’estero);
  • avere un’età pari e non superiore ai 29 anni per i laureati del corso di laurea specialistica/magistrale e pari e non superiore ai 36 anni per i dottori di ricerca (non aver compiuto rispettivamente il 30esimo anno di età e il 37esimo anno di età al momento della scadenza del bando legato a questo programma).

I premi sono destinati ai 20 migliori progetti di ricerca selezionati fra quelli pervenuti. Ogni progetto presentato dovrà essere inerente, pena l’esclusione dal concorso, a una delle aree di seguito dettagliate:

A1 - Green University: verso delle università a impatto zero

“Analisi comparata delle misure di sostenibilità ambientale implementate negli atenei italiani (e internazionali). Migliori pratiche e punti di debolezza”.

A2 - La redazione dei piani clima locali

“Quale ruolo possono assumere documenti di indirizzo delle azioni per la riduzione delle emissioni di gas serra su scala regionale o locale. Come possono divenire strumenti di progettualità per l'offerta e la domanda di energia?”

A3 - Tecnologie e strategie per il demand response

“Quanta domanda di elettricità si può rendere elastica, quali tipologie di consumatori, con quali soluzioni tecnologiche, quali costi e quali benefici?”

A4 - Smart grid e rinnovabili: analisi di best practice e opzioni di sviluppo

“Le reti intelligenti in relazione allo sviluppo delle fonti rinnovabili elettriche (eolico e fotovoltaico), costi correlati, accumuli centralizzati e decentrati. Ruolo dell’ICT. Analisi di esperienze di piccola-media scala. Definizione di opzioni di sviluppo”.

A5 - Oltre Fukushima: la percezione del nucleare di IV generazione

“Analisi secondo tecniche di valutazione contingente di quanto sia intenso il “fattore Fukushima” come deterrente all’ipotetica implementazione odierna di centrali di IV generazione”.

A6 - Presente e futuro dei parchi eco-industriali

“Analisi di alcune aree industriali rilevanti in Italia e altri Paesi per identificare quali tipi di simbiosi industriali, in termini di scambio di sottoprodotti e condivisione di servizi /impianti, vengono attualmente sviluppate, per quali ragioni e il ruolo delle utilities. Delineare un quadro dello stato attuale che permetta di comprendere le opportunità di sviluppo di parchi eco-industriali per il futuro e il ruolo delle utilities in tale ambito”.

A7 - Valutazione del valore nei progetti di ricerca

“Sviluppo di metodi e modelli per la valutazione del valore generato dalle attività di ricerca e sviluppo all’interno di progetti industriali”.

A8 - Sicurezza nei cantieri

“Studio di modelli informativi e procedurali per l’implementazione di tecnologie avanzate per la sicurezza nei cantieri di costruzione per la tutela della salute dei lavoratori e della privacy”.

A9 - Sistemi di generazione distribuita in aree industriali o residenziali

“Sviluppo e simulazione di business model in grado di favorire la diffusione dei sistemi per la generazione distribuita di elettricità in aree industriali o in aree con forte carico abitativo nelle periferie metropolitane”.

A10 - Qualità dell’aria e mobilità elettrica

“Valutazione dell’impatto della sorgente traffico automobilistico sulla qualità dell’aria e definizione di scenari di miglioramento conseguenti all’adozione di tecnologie di mobilità elettrica”.

A11 - Pannelli fotovoltaici: smaltimento e/o riciclaggio

“Studio di processi o tecnologie per lo smaltimento e/o il riciclaggio dei pannelli fotovoltaici a fine vita e minimizzare la produzione di rifiuti industriali”.

A12 - CSR nei modelli di risk management aziendali

“Come integrare i fattori ESG (o CSR) nel modello di risk management aziendale: benchmark internazionali e possibili modelli”.

A13 - Il Valore dello stakeholder management

“Il “valore” dello stakeholder management nei diversi contesti geo-politici a livello globale: possibili approcci di misurazione”.

A14 - Europa e America Latina: a confronto sulla reputazione d’impresa

“Gestone dei rischi reputazionali nel settore elettrico: analisi comparata tra Europa e America Latina”.

A15 - L’accesso all’energia

“L’accesso all’energia e l’infrastrutturazione energetica nei paesi latino-americani: scenario macroeconomico, principali attori e analisi degli attuali modelli di business e del loro sviluppo”.

A16 - L’implementazione della Direttiva CE Large Combustion Plant

“Analisi comparata nei diversi paesi della UE di come è stata recepita ed applicata la direttiva comunitaria Large Combustion Plant (2001/80/EC)”.

A17 - La proprietà intellettuale nel settore elettrico

“Studio di modelli per la valorizzazione e la tutela della proprietà intellettuale nel settore elettrico”.

A18 - Sistemi di utilizzo della CO2

“Studio di sistemi per l’utilizzo della CO2 per la produzione di prodotti chimici intermedi”.

A19 - Comfort ed efficienza energetica degli edifici ad uso terziario

“Analisi comparativa di soluzioni per la bioclimatica e per l’incremento dell’efficienza energetica termico/elettrica in edifici di tipo terziario esistenti “.

A20 - Energia, ambiente e crescita economica in Cina

”Energia, ambiente e crescita economica: il nuovo modello cinese del XII Piano quinquennale sulla tutela ambientale”.

I progetti presentati dovranno avere carattere di originalità e prevedere attività di ricerca da svolgere nei 10 mesi successivi al conferimento della borsa. Le suddette attività verranno svolte principalmente nella sede universitaria del vincitore ma potranno prevedere periodiche riunioni di indirizzo e coordinamento presso la sede romana della Fondazione Centro Studi Enel. Il calendario di queste riunioni verrà stabilito a seguito della selezione e contestualmente ad ogni progetto.

I 20 progetti selezionati verranno finanziati dalla Fondazione Centro Studi Enel con un importo pari a 15.000 €, suddivisi in 10 mensilità da 1.500 € cadauna, che il ricercatore potrà utilizzare solo per lo svolgimento delle attività previste dal progetto presentato. Le modalità e i termini di rendicontazione verranno definiti nelle comunicazioni inviate ai 20 progettisti selezionati.

La domanda di partecipazione, da redigere in carta semplice secondo il modulo scaricabile dal sito www.fondazionecrui.it, deve essere inviata, insieme alla documentazione richiesta più in basso, esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno entro il 21 dicembre 2012 al Rettorato dell’Università di appartenenza. La busta contenente il progetto e la documentazione relativa dovrà riportare la dicitura “Energie per la Ricerca – Concorso Fondazione Centro Studi Enel – Fondazione CRUI per 20 premi di ricerca”. La data di spedizione è comprovata dal timbro e dalla data dell’ufficio postale accettante.

____________

Con comunicato pubblicato in data 21 dicembre 2012 sul sito della Fondazione Crui, è stata posticipata la scadenza del bando al 31 gennaio 2013. I ricercatori che hanno già inviato i loro progetti di ricerca potranno integrare le loro proposte e inviarle nuovamente.
Conseguentemente la data ultima per l’invio dei 5 elaborati selezionati dalle università viene posticipata al 31 Marzo 2013.

Le Università provvederanno a una prima selezione degli elaborati, inviando esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno entro il 28 febbraio 2013 un massimo di 5 progetti a Fondazione CRUI, Piazza Rondanini 48 – 00186 Roma. La busta contenente il progetto e la documentazione relativa dovrà riportare la dicitura “Energie per la Ricerca – Concorso Fondazione Centro Studi Enel – Fondazione CRUI per 20 premi di ricerca”. La data di spedizione è comprovata dal timbro e dalla data dell’ufficio postale accettante.

Una Commissione appositamente costituita da 5 membri (3 nominati da Fondazione Centro Studi Enel e 2 da Fondazione CRUI) di cui uno con funzione di Presidente, provvederà a determinare i criteri di valutazione degli elaborati, dopodiché, esaminata la documentazione trasmessa da ciascun candidato, premierà quelli che, a proprio insindacabile giudizio, riterrà più significativi per contenuti e metodo di ricerca.

La Commissione si riserva, altresì, di non aggiudicare in tutto o in parte le borse, qualora i progetti presentati non siano ritenuti soddisfacenti in relazione ai criteri predeterminati.

Le borse verranno assegnate in una cerimonia pubblica. La data precisa (comunque non successiva al 30 giugno 2013) e il luogo dell’evento saranno comunicati direttamente ai singoli vincitori per iscritto a mezzo lettera raccomandata con congruo anticipo.

La presenza alla cerimonia è condizione necessaria all’assegnazione della borsa.

La decorrenza della borsa è fissata a partire dal primo giorno del mese successivo alla cerimonia di assegnazione.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
18 Jan 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Energia
Finalita'
Innovazione, Ricerca, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Europe, Italy
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi