×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
19 Aug 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Emilia-Romagna, Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Nell'Emilia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Sisma emilia-romagna, Terremoto emilia-romagna, Sfollati emilia-romagna, Nuclei familiari emilia-romagna, Emilia-romagna
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1237
  • Schede Agevolazioni : 32620
  • Utenti Network : 72218
  • Articoli : 20724
Left Column
Clients

Emilia-Romagna: sistemazione dei nuclei familiari sfollati a seguito dei terremoti del 20 e 29 maggio 2012

Data chiusura
10 Jan 2014
Agevolazione
Regionale
Soggetto gestore
Regione Emilia-Romagna

Descrizione

Criteri e modalità procedurali per la presentazione delle domande e l'erogazione dei contributi per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Con Determinazioni dirigenziali n. 950 del 20 luglio 2016 e n. 990 del 22 luglio 2016, pubblicate sul Bur n. 261 del 24 agosto 2016, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di 18 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre aprile-giugno 2016.

 

Obiettivi
Concessione del contributo per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa in conseguenza degli eventi sismici del 20 maggio 2012 o 29 maggio 2012, sia stata distrutta in tutto o in parte, sgomberata con provvedimento della competente autorità, ubicata in un’area del territorio comunale il cui accesso è vietato con provvedimento della competente autorità o per la quale sia stato richiesto sopralluogo speditivo ai fini della verifica dell’agibilità.

Per abitazione principale abituale e continuativa si intende quella in cui alla data degli eventi sismici del 20 maggio 2012 e 29 maggio 2012 risulta stabilita la residenza anagrafica e la dimora abituale; nei casi in cui residenza anagrafica e dimora abituale non coincidano, è onere del richiedente il contributo dimostrare la dimora abituale nell’abitazione distrutta o inagibile.

Beneficiari
La domanda può essere presentata dai soggetti:

  • la cui abitazione è stata distrutta in tutto o in parte;
  • la cui abitazione sia stata sgomberata con provvedimento della competente autorità;
  • la cui abitazione è ubicata in un’area del territorio comunale il cui accesso è stato vietato con provvedimento della competente autorità;
  • per la cui abitazione sia stato richiesto sopralluogo speditivo ai fini della verifica dell’agibilità.

Casi

Il contributo è concesso dalla data del sisma del 20 maggio 2012 o del 29 maggio 2012 sino alle date specificate di seguito relativamente alle diverse tipologie di situazioni - e comunque non oltre la scadenza dello stato di emergenza, prorogato dal D.L. n. 74 del 6 giugno 2012 fino al 31 maggio 2013:

a) Abitazione sgomberata per inagibilità con provvedimento della competente autorità rivolto al singolo nucleo familiare. Se l’esito di una eventuale successiva verifica con scheda AeDEs:
a.1) non confermi l’inagibilità, il contributo è riconosciuto dalla data del sisma sino alla data di tale verifica;
a.2) confermi l’inagibilità, il contributo è riconosciuto dalla data del sisma sino alla data in cui è ripristinata l’agibilità e comunque non oltre la scadenza dello stato di emergenza;

b) Abitazione distrutta in tutto o in parte: il contributo è riconosciuto dalla data del sisma sino alla data di ricostruzione e comunque non oltre la scadenza dello stato di emergenza;

c) Abitazione per cui è stato unicamente richiesto sopralluogo speditivo ai fini della verifica dell’agibilità ai sensi del richiamato DPCM del 5 maggio 2011:
c.1) se l’esito della verifica attesti l’agibilità ovvero la possibilità di riuso immediato, il contributo non è riconosciuto;
c.2) se l’esito è “da rivedere” con successivo sopralluogo AeDEs il contributo è riconosciuto dalla data del sisma sino alla data della scheda AeDEs se l’esito è di agibilità oppure, se l’esito è di inagibilità, il contributo è riconosciuto sino alla data in cui è ripristinata l’agibilità e comunque non oltre la scadenza dello stato di emergenza;

d) Abitazione ubicata in un’area del territorio comunale il cui accesso è stato vietato con provvedimento della competente autorità. Fermo restando che il contributo è comunque riconosciuto dalla data del sisma sino alla revoca di tale provvedimento e non oltre la scadenza dello stato di emergenza, se l’abitazione inoltre:
d.1) è distrutta in tutto o in parte, si applica la precedente lettera b);
d.2) è stata sgomberata per inagibilità con provvedimento della competente autorità rivolto al singolo nucleo familiare, si applica, in caso di eventuale successiva verifica, il punto a.1) o a.2) della precedente lettera a);
d.3) rientra nel caso previsto dalla lettera c), si applica il punto c.1) o c.2) della medesima lettera c).

Per la sistemazione di durata inferiore al mese, il contributo è determinato dividendo il massimale mensile di cui alla presente lettera per il numero dei giorni del mese di riferimento moltiplicato per i giorni di mancata fruibilità dall'abitazione.

Il contributo è concesso fino ad un massimo di € 600 mensili e, comunque, nel limite di € 100 per ogni componente il nucleo familiare.

Ove si tratti di un nucleo familiare composto da una sola unità, il contributo è stabilito nella misura massima di € 200 mensili.

Qualora nel nucleo familiare siano presenti persone di età superiore a 65 anni, portatori di handicap o disabili con una percentuale di invalidità non inferiore al 67%, è concesso un contributo aggiuntivo di € 200 mensili per ognuno dei predetti soggetti. L’importo del contributo aggiuntivo non varia se un componente il nucleo familiare presenti più di uno dei predetti stati.

Il contributo è erogato al nucleo familiare cha ha provveduto autonomamente alla propria sistemazione alloggiativa, anche mediante ospitalità presso conoscenti e parenti.

Non si farà luogo all’erogazione del contributo al nucleo familiare, nei casi di sistemazione alloggiativa, con oneri finanziari a carico della pubblica amministrazione, presso strutture di accoglienza quali, a titolo esemplificativo, tendopoli, moduli abitativi, appartamenti, strutture ricettive.

Per accedere al contributo per l’autonoma sistemazione, i soggetti devono presentare al Comune in cui è ubicata l’unità abitativa, apposita domanda in carta semplice, utilizzando il modulo Domanda Contributo/Autonoma sistemazione (DC/As-sIsMA MAGGIO 2012).

La domanda deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il 10 luglio 2012.

La domanda di contributo può essere consegnata a mano o spedita a mezzo posta. In quest’ultimo caso fa fede la data risultante dal timbro dell’ufficio postale accettante.

______________________________________

Con Ordinanza n. 64 del 6 giugno 2013, pubblicata sul Bur n. 163 del 14 giugno 2013, sono stati approvati criteri, le procedure e i termini per la prosecuzione dal 1 giugno 2013 del nuovo contributo per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari sgomberati dalle proprie abitazioni in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012: per la prosecuzione dal 1 agosto 2013 del nuovo contributo per l’autonoma sistemazione (NCAS), gli interessati devono presentare entro il 31 luglio 2013, a mano o a mezzo posta al Comune nel cui territorio è ubicata l’abitazione principale abituale continuativa, dichiarata inagibile.

______________________________________

Con Ordinanza n. 149 del 13 dicembre 2013, sono state apportate integrazioni e modifiche all'ordinanza n. 64/2013 per il nuovo contributo per l’autonoma sistemazione (NCAS). Il termine per la presentazione delle domande entro il 10 gennaio 2014.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

_________________________

Con Determinazione dirigenziale n. 701 del 12 settembre 2012, pubblicata sul Bur n. 182 del 18 settembre 2012, è stata approvata l'assegnazione e liquidazione dei contributi a favore di 23 Comuni dell'Emilia-Romagna delle somme a copertura, fino al 31 luglio 2012, dei contributi per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Con Denterminazione dirigenziale n. 712 del 18 settembre 2012, pubblicata sul Bur n. 187 del 21 settembre 2012, è stata approvata l'assegnazione di contributi a 8 comuni delle somme a copertura, fino al 31 luglio 2012, dei contributi per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Con Determinazione dirigenziale n. 725 del 21 settembre 2012, pubblicata sul Bur n. 193 del 25 settembre 2012, è stata approvata l'assegnazione di contributi a favore di n. 7 Comuni dell’Emilia-Romagna delle somme a copertura, fino al 31 luglio 2012, dei contributi per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Con Determianzione dirigenzialen. 720 del 26 settembre 2012, pubblicata sul Bur n. 206 del 10 ottobre 2012, è stata approvata l'assegnazione di contributi a favore di n. 7 Comuni dell’Emilia-Romagna delle somme a copertura, fino al 31 luglio 2012, dei contributi per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Con Determinazioni dirigenziali n. 837 del 25 ottobre 2012, n. 857 del 30 ottobre 2012 e n. 866 del 5 novembre 2012, pubblicate sul BUR n. 225 del 21 novembre 2012, è stata approvata l'assegnazione e liquidazione di contributi a favore dei comuni di  Malalbergo (BO), Medolla (MO), Mirabello (FE), San Giorgio di Piano (BO), Fabbrico (RE) Luzzara (RE), Sala Bolognese (BO) Sant'Agostino (FE), Castelfranco Emilia (MO) e San Prospero (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel quadrimestre agosto-novembre 2012.

Con Determinazione dirigenziale n. 3 del 17 gennaio 2013, pubblicata sul Bur n. 31 del 13 febbraio 2013, è stata approvata l'assegnazione e liquidazione dei contributi a favore di n. 27 Comuni delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012-gennaio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 11 del 24 gennaio 2013 e n. 43 del 6 febbraio 2013, pubblicate sul Bur n. 48 del 27 febbraio 2013, sono state approvate:

  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 4 Comuni delle Provincie di Bologna, Ferrara e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel  bimestre dicembre 2012-gennaio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 8 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara e Modena, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia, riferitoad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012-gennaio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 60 del 13 febbraio 2013 e n. 68 del 19 febbraio 2013, pubblicate sul Bur n. 62 del 13 marzo 2013, sono state approvate l'assegnazione e liquidazione di contributi:

  • a favore dei comuni di Vigarano Mainarda (FE), Concordia sulla Secchia (MO), Novi di Modena (MO) e San Possidonio (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012 - gennaio 2013;
  • a favore dei Comuni di Minerbio (BO), Camposanto (MO), Finale Emilia (MO) e Soliera (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari  sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012-gennaio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 82 del 22 febbraio 2013, n. 89 e 95 del 26 febbraio 2013, e n. 114 del 4 marzo 2013, è stata approvata l'assegnazione di contributi:

  • a favore dei Comuni di Carpi (MO) e Cento (FE), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012 - gennaio 2013;
  • a favore di n. 20 Comuni delle Provincie di Bologna Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari  sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • a favore dei Comuni di Malalbergo (BO), Poggio Renatico (FE) e Novi di Modena (MO) a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari  sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • a favore del Comune di San Giovanni in Persiceto (BO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a  seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012-gennaio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 131 e 150 del 15 marzo 2013, e n. 178 e 185 del 26 marzo 2013, pubblicati sul Bur n. 111 del 26 aprile 2013, è stata approvata l'assegnazione dei contributi a favore di:

  • n. 4 Comuni delle Provincie di Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio - marzo 2013;
  • n. 4 Comuni delle provincie di Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio - marzo 2013;
  • n. 4 Comuni delle Provincie di Ferrara e Modena a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • Comune di Mirandola (MO) a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2012-gennaio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 136 del 12 marzo 2013, n. 207 del 4 aprile 2013 e n.  246 del 16 aprile 2013, pubblicate sul Bur n. 136 del 22 maggio 2013, sono state approvate:

  • L'assegnazione e liquidazione a favore di n. 8 Comuni delle provincie di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • L'assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Fabbrico (RE), Medolla (MO) e Sant'Agostino (FE), a titolo di integrazione, delle somme a copertura, fino al 31 luglio 2012, dei contributi per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Mirandola (MO) a titolo di integrazione, delle somme a copertura, fino al 31 luglio 2012, dei contributi per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Con Determinazioni dirigenziali n. 203 del 2 aprile 2013, n. 273 del 19 aprile 2013 e n. 312 del 30 aprile 2013, pubblicate sul Bur n. 151 del 5 giugno 2013, sono state approvate:

  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Carpi (MO) e Pieve di Cento (BO) e integrazione a favore del Comune di Rolo (RE), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 5 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara e Modena, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Finale Emilia (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013.

Con Ordinanza n. 64 del 6 giugno 2013, pubblicata sul Bur n. 163 del 14 giugno 2013, sono stati approvati i criteri, le procedure e i termini per la prosecuzione dal 1 giugno 2013 del nuovo contributo per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari sgomberati dalle proprie abitazioni in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012.

Con Determinazioni dirigenziali n. 272 del 19 aprile 2013, n. 309 del 29 aprile 2013 e n. 328 del 7 maggio 2013, pubblicate sul Bur n. 166 del 19 giugno 2013, sono state approvate:

  • Assegnazione e liquidazione a favore di 18 Comuni delle Provincie di Bologna, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia  riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 7 Comuni delle Provincie di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 6 Comuni delle Provincie di Bologna, Ferrara e Modena, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 413 del 27 maggio 2013, 457 dell'11 giugno 2013, n. 526 del 26 giugno 2013 e n. 531 del 27 giugno 2013, pubblicate sul Bur n. 197 del 17 luglio 2013 sono state approvate:

  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Malalbergo (BO), Sant'Agostino (FE) e Bondeno (FE), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Fabbrico (RE), Crevalcore (BO), Medolla (MO) e Cento (FE), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Novi (MO), a titolo di integrazione, delle somme a copertura dei contributi per l'autonoma sistemazione per i giorni 30 e 31 luglio 2012 dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione  a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia;
  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 33 Comuni delle provincie di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 513 del 24 giugno 2013, n. 536 del 2 luglio 2013, n. 552 e 553 del 4 luglio 2013, n. 570 dell'8 luglio 2013, n. 610 del 23 luglio 2013 e n. 630 del 25 luglio 2013, sono state approvate:

  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Mirandola (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Rio Saliceto (RE), Luzzara (RE), Vigarano Mainarda (FE), San Possidonio (MO) e Finale Emilia (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Bondeno (FE), Camposanto (MO) e Reggiolo (RE), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Novi di Modena (MO), del fabbisogno fi nanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Concordia sulla Secchia (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Campogalliano (MO) e Mirandola (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno fi nanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Carpi (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno fi nanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 662 del 31 luglio 2013, n. 687 del 7 agosto 2013, n. 736 e 738 del 23 agosto 2013, pubblicate sul Bur n. 280 del 25 settembre 2013, sono state approvate: 

  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Pieve di Cento (BO) San Giovanni in Persiceto (BO) e Soliera (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province Di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Vigarano Mainarda (FE), Carpi (MO) e Novi di Modena, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del ncas dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di San Possidonio (MO), Luzzara (RE), Crevalcore (BO) e Castello d'Argile (BO) a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore del Comune di Castello d'Argile (BO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi  ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2013.

Con Determinazioni dirigenziali n. 747 del 28 agosto 2013, n. 792 del 6 settembre 2013, n. 796 del 9 settembre 2013, n. 847 del 18 settembre 2013 e n. 867 del 21 settembre 2013, pubblicate sul Bur n. 310 del 23 otobre 2013, sono state approvate l'assegnazione e la liquidazione dei contributi: 

  • a favore di n. 25 Comuni delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno e più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013;
  • a favore di n. 4 Comuni delle province di Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013;
  • a favore del Comune di Mirandola (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • a favore dei Comuni di Finale Emilia (MO) e Pieve di Cento (BO) a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di  periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • a favore dei Comuni di sant'Agostino (FE), Finale Emilia (MO), San Felice sul Panaro (MO), Pieve di Cento (BO) e Concordia sulla Secchia (MO) a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno e più periodi ricadenti nel bimestre agostosettembre 2013.

Con Determinazione dirigenziale n. 1038 del 21 ottobre 2013, pubblicata sul Bur n. 324 del 6 novembre 2013, è stata approvata l'assegnazione e liquidazione a favore dei Comuni di Crevalcore (BO) e Novi di Modena (MO) a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013.

Con Determinaizoni dirigenziali n. 995 del 7 ottobre 2013, n. 984 e 986 dell'11 ottobre 2013, n. 1035 del 21 ottobre 2013, n. 1083 del 28 ottobre 2013, n. 1085 del 29 ottobre 2013 e n. 1103 del 31 ottobre 2013, sono state approvate l'assegnazione e la liquidazione dei contributi: 

  • a favore del Comune di Camposanto (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013;
  • a favore dei Comuni di Soliera (MO), Carpi (MO) e Mirandola (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS  dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013;
  • a favore dei Comuni di Campogalliano (MO) e Soliera (MO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS  dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • a favore di n. 24 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato  a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre ottobre-novembre 2013;
  • a favore del Comune di San Giovanni in Persiceto (BO), a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da esso stimato a copertura del NCAS dei nuclei  familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre giugno-luglio 2013;
  • a favore di n. 3 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara e Modena, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013;
  • a favore di n. 6 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara e Modena, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS  dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre ottobre-novembre 2013.

Con Ordinanza n. 149 del 13 dicembre 2013, sono state apportate integrazioni e modifiche all'ordinanza n. 64/2013 per il nuovo contributo per l’autonoma sistemazione (NCAS).

Con Determinazioni dirigenziali n. 1131 del 6 novembre 2013 e n. 1161 del 12 novembre 2013, pubblicate sul Bur n. 378 del 18 dicembre 2013, è stata approvata l'assegnazione dei contributi a favore di:

  • 4 Comuni delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2013;
  • Assegnazione e liquidazione a favore di n. 7 Comuni delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre ottobre-novembre 2013. Restituzione somme dal comune di Minerbio (BO).

Con Determinazione dirigenziale n. 740 del 16 settembre 2014, pubblicata sul Bur n. 294 dell'8 ottobre 2014, è stata approvata l'assegnazione di contributi a favore di 22 Comuni  delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto, del fabbisogno finanziario da essi stimato a copertura del NCAS dei nuclei familiari sgomberati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 e del 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2014.

Con Determinazioni dirigenziali n. 34 del 19 gennaio 2015 e n. 44 del 27 gennaio 2015, pubblicate sul Bur n. 37 del 25 febbraio 2015, è stata approvata l'assegnazione dei contributi a favore di:

  • Comune di Castello d'Argile (BO), a titolo di acconto del fabbisogno finanziario relativo al bimestre agosto-settembre 2014;
  • 4 Comuni delle Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, a titolo di acconto del fabbisogno finanziario nel bimestre ottobre-novembre 2014

Con Determinazioni dirigenziali n. 66 del 5 febbraio 2015, n. 92 del 14 febbraio 2015, n. 108 e 112 del 19 febbraio 2015, pubblicati sul Bur n. 77 del 8 aprile 2015, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • 6 comuni delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2014 - gennaio 2015,
  • 3 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara e Modena, riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2014-gennaio 2015,
  • 3 Comuni delle province di Bologna e Modena, riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2014 - gennaio 2015,
  • 8 Comuni delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2015.

Con Determinazioni dirigenziali n. 138, n. 139 del 4 marzo 2015, n. 169, n. 171 del 10 marzo 2015, n. 182 del 14 marzo 2015, n. 214, n. 215 del 26 marzo 2015, n. 242 del 31 marzo 2015 e n. 180 del 8 aprile 2015, pubblicate sul Bur n. 104 del 6 maggio 2015, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • il Comune di Vigarano Mainarda (FE), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre agosto-settembre 2014, e nel bimestre ottobre - novembre 2014,
  • 9 Comuni delle province di Ferrara, Modena e Reggio-Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio -marzo 2015,
  • 5 Comuni delle province di Ferrara, Modena e Reggio-Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio - marzo 2015,
  • il Comune di Luzzara (RE) riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre ottobre - novembre 2014,
  • 4 Comuni della provincia di Modena riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio - marzo 2015, 
  • rettifica dell'acconto per il Comune di Camposanto (MO) riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio - marzo 2015,
  • 3 Comuni delle Province di Bologna e Modena e Reggio-Emilia riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2014 - gennaio 2015.

Con Determinazioni dirigenziali n. 343 del 28 aprile 2015, n. 380 del 30 aprile 2015, n. 384 del 6 maggio 2015 e n. 399 del 13 maggio 2015, pubblicate sul Bur n. 133 del 17 giugno 2015, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • 5 Comuni della Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio-marzo 2015,
  • 9 Comuni della Province di Ferrara, Modena e Reggio Emilia, riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2015,
  • Comune di Vigarano Mainarda (FE), riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre dicembre 2014-gennaio 2015,
  • 5 Comuni delle Province di Ferrara e Modena, riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile-maggio 2015.

Con Determinazioni dirigenziali n. 441 dell'11 giugno 2015, n. 448 del 17 giugno 2015, n. 471 del 24 giugno 2015, n. 501 del 2 luglio 2015, n. 556 del 20 luglio 2015, n. 560 del 21 luglio 2015, n. 565 e n. 568 del 22 luglio 2015, n. 594 del 5 agosto 2015 e n. 606 dell'11 agosto 2015, pubblicate sul Bur n. 236 del 9 settembre 2015, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • 4 Comuni delle Province di Bologna, Moden, Reggio Emilia, i Comuni di Pieve di Cento (BO) e Carpi (MO) riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile - maggio 2015,
  • 4 Comuni delle Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile - maggio 2015,
  • 6 Comuni delle Province di Ferrara, Modena e Reggio Emilia,
  • i Comuni di Vigarano Mainarda (FE) e Fabbrico (RE),
  • 11 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia,
  • i Comuni di Campogalliano (MO), Castelfranco Emilia (MO), Soliera (MO),
  • 2 Comuni della Provincia di Modena,
  • 5 Comuni delle Province di Ferrara e Modena,
  • 3 Comuni delle Province di Bologna e Modena.

Con Determinazioni dirigenziali n. 615 del 19 agosto 2015 e n. 641 del 24 agosto 2015, pubblicate sul Bur n. 244 del 23 settembre 2015, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore del Comune di Castello d'Argile (BO) riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre febbraio - marzo 2015, e di 2 Comuni delle Province di Bologna e Reggio Emilia per uno o più periodi ricadenti nel mese di giugno 2015.

Con Determinazione dirigenziale n. 911 del 12 novembre 2015, pubblicata sul Bur n. 310 del 27 novembre 2015, è stata approvata l'assegnazione dei contributi a favore del Comune di Mirandola riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-settembre 2015.

Con Determinazioni dirigenziali n. 789 del 13 ottobre 2015, n. 824 del 21 ottobre 2015, n. 838, 847, 849 del 29 ottobre 2015, n. 862 del 4 novembre 2015, n. 899 del'11 novembre 2015, n. 922 del 13 novembre 2015, n. 964 del 19 novembre 2015, n. 982 del 20 novembre 2015 e n. 985 del 23 novembre 2015, pubblicate sul Bur n. 314 del 2 dicembre 215, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • il Comune di San Possidonio (MO) e il Comune di Castello d’Argile (BO), riferito ad uno o più periodi ricadenti nel bimestre aprile - maggio 2015;
  • 7 Comuni delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, per uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-agosto-settembre 2015
  • 10 Comuni delle province di Ferrara, Modena e Reggio Emilia, per uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-agosto-settembre 2015;
  • i Comuni di Campogalliano (MO), Rio Saliceto (RE), San Pietro in Casale (BO) e Vigarano Mainarda (FE) riferito ad uno o più periodi ricadenti nel mese di giugno 2015;
  • 4 Comuni delle province di Ferrara, Modena per uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-agosto-settembre 2015;
  • 4 Comuni delle province di Bologna, Ferrara, Modena per uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-agosto-settembre 2015;
  • i Comuni di Carpi (MO) e Novi di Modena (MO), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-settembre 2015;
  • 2 Comuni delle province di Bologna, Modena, da essi stimato per uno o più periodi ricadenti nel mese di giugno 2015.

 

Con Determinazioni dirigenziali n. 1 del 15 gennaio 2016, n. 17 del 25 gennaio 2016, n. 24 del 29 gennaio 2016, n. 35 e n. 36 del 2 febbraio 2016 e n. 40 del 4 febbraio 2016, pubblicate sul Bur n. 45 del 24 febbraio 2016, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • 9 Comuni delle Province di Ferrara, Modena e Reggio Emilia delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre-dicembre 2015;
  • i Comuni di Crevalcore (BO), Malalbergo (BO), Bondeno (FE), Medolla (MO), San Prospero (MO) e Guastalla (RE) delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre -dicembre 2015;
  • i Comuni di Ferrara (FE), Mirabello (FE), Camposanto (MO), CARPI (MO) e Finale Emilia (MO) delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre -dicembre 2015;
  • i Comuni di S.Agata Bolognese (BO), Sant’Agostino (FE), Cavezzo (MO), Novi di Modena (MO) delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre -dicembre 2015;
  • 2 Comuni della Provincia di Bologna per uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-agosto-settembre 2015;
  • i Comuni di Vigarano Mainarda (FE), Concordia sulla Secchia (MO), Campagnola Emilia (RE), delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre-dicembre 2015.

 

Con Determinazioni dirigenziali n. 69 del 23 febbraio 2016, n. 78 del 26 febbraio 2016, n. 95 del 4 marzo 2016, n. 146 del 22 febbraio 2016, pubblicate sul Bur n. 113 del 20 aprile 2016, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • Comuni di Galliera (BO), Pieve di Cento (BO) e Campogalliano (MO) delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre - dicembre 2015;
  • Comune di San Pietro in Casale (BO) per uno o più periodi ricadenti nel trimestre luglio-agosto-settembre 2015;
  • Comuni di Castello d’Argile (BO), San Pietro in Casale (BO), San Possidonio (MO) e Rio Saliceto (RE), delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre -dicembre 2015;
  • Comune di Soliera (MO) e del Comune di Luzzara (RE) per uno o più periodi ricadenti nel trimestre ottobre-dicembre 2015.

Con Determinazioni dirigenziali n. 195 del 12 aprile 2016, n. 235, 243, 248 del 20 aprile 2016 e n. 257 del 23 aprile 2016, pubblicati sul Bur n. 144 del 18 maggio 2016, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di:

  • Comuni di Crevalcore (BO), Carpi (MO) e Novi di Modena (MO) delle somme a copertura dei contributi (CCL E CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre gennaio-marzo 2016;
  • 3 Comuni delle Province di Modena e Reggio Emilia delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre gennaio-marzo 2016;
  • 3 Comuni delle Province di Bologna e Modena delle somme a copertura dei contributi (CCL E CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre gennaio-marzo 2016;
  • Comuni di Bondeno (FE), Ferrara (FE), Mirabello (FE), Medolla (MO) e Mirandola (MO) delle somme a copertura dei contributi (CCL E CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre gennaio-marzo 2016;
  • 5 Comuni delle Province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio-Emilia delle somme a copertura dei contributi (CCL e CDA), riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre gennaio-marzo 2016.

Con Determinazione dirigenziale n. 301 del 13 maggio 2016, pubblicata sul Bur n. 192 del 29 giugno 2016, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di 4 Comuni delle Province di Bologna, Modena e Reggio-Emilia, riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre gennaio-marzo 2016. 

Con Determinazione dirigenziale n. 850 dell'8 luglio 2016, pubblicata sul Bur n. 224 del 21 luglio 2016, sono state approvate le assegnazioni dei contributi a favore di 6 Comuni delle Province di Ferrara e Modena, riferiti ad uno o più periodi ricadenti nel trimestre aprile-giugno 2016.

Pubblicato
19 Aug 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Emilia-Romagna, Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Nell'Emilia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Sisma emilia-romagna, Terremoto emilia-romagna, Sfollati emilia-romagna, Nuclei familiari emilia-romagna, Emilia-romagna
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi