×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
21 Mar 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi
Finalita'
Formazione, Ricerca, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Africa, Asia, Australia, Europe, North America, South America

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio, Borsa di studio
Tags
I-move umbria, Marie curie, Ricerca umbria, Ricercatori umbria, Individui, Borse di studio, Umbria, 7pq, Fp7
Left Column
×

Statistiche

  • Open Calls : 1327
  • Closed Calls : 32127
  • Network Users : 70790
  • Articles : 5
Left Column
Clients

Umbria: bando I-move a sostegno della mobilità e dello sviluppo delle carriere dei giovani ricercatori

Data chiusura
15 Oct 2012
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 2 526 360
Soggetto gestore
Regione Umbria

Descrizione

Borse di studio per la mobilità e lo sviluppo delle carriere dei giovani ricercatori.

Con Determinazione dirigenziale n. 1177 del 4 marzo 2013, pubblicato sul Bur n. 14 del 13 marzo 2013, è stata approvata e pubblicata la graduatoria definitiva del bando in oggetto.

 

Il bando si iscrive nell'ambito del Settimo Programma Quadro - Programma Persone - Azione Marie Curie, denominata COFUND (Cofinanziamento di programmi regionali, nazionali e internazionali). Progetto I-MOVE (Initiative for the MObility and deVElopment of researchers’ careers) e Piano di Comunicazione.

Sono previste 14 borse di studio, nei settori di genomica, genetica, informatica e nanotecnologie applicate a tutti gli aspetti delle scienze della vita, sia di entrata che di uscita per un periodo di 3, 6, 12, 24 o 36 mesi consecutivi:

  • Borse di studio di uscita: i candidati devono dimostrare mobilità dall’Italia a uno Stato membro o Paese Associato o Terzo, e devono conformarsi alle regole per mobilità e nazionalità al momento dell’apertura del bando.
    Il numero di borse di studio in uscita assegnate dal bando IMOVE-2012-1 è 8:
    - 4 borse di studio di durata 24 mesi ciascuna,
    - 2 borse di studio di durata di 12 mesi ciascuna,
    - 1 borsa di studio di durata di 6 mesi e 1 borsa di studio di durata di 3 mesi.

  • Borse di studio di entrata: i candidati devono dimostrare mobilità da uno Stato Membro o Paese Associato o Terzo all’Italia, e devono conformarsi alle regole per mobilità e nazionalità al momento dell’apertura del bando.
    Il numero di borse di studio in entrata assegnate dal bando IMOVE-2012-1 è 6:
    - 1 borsa di studio di durata 36 mesi,
    - 3 borse di studio di durata di 24 mesi ciascuna,
    - 1 borsa di studio di durata di 12 mesi,
    - 1 borsa di studio di durata di 3 mesi.

Beneficiari

Il programma è aperto a tutti i cittadini che sono stati residenti in Italia negli ultimi tre anni (nel caso del programma di mobilità in uscita) e a tutti i cittadini che abbiano risieduto fuori Italia nei tre anni precedenti la data di apertura del bando (per la mobilità in entrata).

I candidati devono essere in possesso, al momento della scadenza del bando, di un titolo di dottorato o un titolo di specializzazione medica (conseguito successivamente alla laurea in Medicina) considerato equivalente al titolo di dottorato ai fini del presente programma e avere almeno 4 anni di esperienza di ricerca equivalente a tempo pieno, incluso il periodo di formazione alla ricerca, dopo aver ottenuto il diploma che formalmente ha permesso loro di intraprendere il corso di dottorato o di specializzazione.

Aree di intervento

Le proposte devono essere presentate nei settori di genomica, genetica, informatica e nanotecnologie applicate a tutti gli aspetti delle scienze della vita nelle seguenti principali aree scientifiche:

  • System Biology;
  • Genomica;
  • Ricerche all’avanguardia e innovative su temi relativi al controllo delle malattie infettive Bio-informatica;
  • Biologia molecolare e cellulare;
  • Genetica microbica;
  • Genetica umana;
  • Nanotecnologia;
  • Epidemiologia e statistica;
  • Bio-banche;
  • Diagnosi molecolare;
  • Bioinformatica e biologia strutturale;
  • Microbiologia medicale;
  • Sviluppo vaccini;
  • Sviluppo farmaci antimicrobica.

_________________________________

Con Determinazione dirigenziale n. 6069 del 27 luglio 2012, pubblicata sul Supplemento n. 3 del Bur n. 35 dell'8 agosto 2012, è stata approvata la II call del bando in oggetto.

Il numero di borse di studio in uscita assegnate dal bando IMOVE-2012-2 è 11: 3 borse di studio di durata di 24 mesi ciascuna; 3 borse di studio di durata di 12 ciascuna e 5 borse di studio di durata di 6 mesi ciascuna.

Beneficiari

Borse di studio in entrata: i candidati possono essere cittadini di uno Stato membro o di un Paese associato o cittadini di Paesi terzi e non devono aver risieduto o svolto la loro attività principale (ad esempio lavoro, studi, ecc.) in Italia per più di 12 mesi negli ultimi tre anni direttamente precedenti alla data di apertura del bando. L’istituzione ospitante deve avere sede in Italia.

Il numero di borse di studio in entrata assegnate dal bando IMOVE-2012-1 è 7:

  • 6 borse di studio di durata di 24 mesi ciascuna;
  • 1 borsa di studio di durata di 12 mesi.

Borse di studio in uscita: i candidati devono essere cittadini italiani o di uno Stato membro, un Paese associato o un Paese terzo e aver avuto la residenza legalmente, e aver avuto la loro principale attività (lavoro, studi, ecc) in Italia per almeno tre degli ultimi quattro anni precedenti la data di apertura del bando. Al momento della scadenza di presentazione delle proposte, i candidati non devono aver risieduto o svolto la propria attività principale nel paese della propria organizzazione ospitante per più di 12 mesi negli ultimi tre anni immediatamente precedenti la data di apertura del bando. L’istituzione ospitante deve avere sede in uno Stato membro, oltre all’Italia, in paesi associati o in paesi terzi.

Il numero di borse di studio in uscita assegnate dal bando IMOVE-2012-2 è 11:

  • 3 borse di studio di durata di 24 mesi ciascuna;
  • 3 borse di studio di durata di 12 ciascuna;
  • 5 borse di studio di durata di 6 mesi ciascuna.

Il contributo coprirà solo i costi della borsa di studio e quelli relativi alla ricerca.

L’istituzione ospitante è responsabile per eventuali costi aggiuntivi relativi all’ospitare i candidati e all’implementazione del progetto.

La Regione Umbria stipulerà un accordo con l’istituzione ospitante, assegnata per fornire il contributo per i candidati selezionati. Il contributo coprirà i costi di lavoro (comprese tutte le detrazioni obbligatorie ai sensi della normativa nazionale nel contesto del progetto) e i costi relativi alle attività di ricerca e formazione descritte nel progetto proposto.

  • Indennità di soggiorno mensile: l’indennità di soggiorno è un contributo finanziario della Regione dell’Umbria e dell’Unione Europea allo stipendio dei borsisti ed è destinato ad offrire un’adeguata copertura sociale (incluse tutte le detrazioni obbligatorie ai sensi della normativa nazionale nel contesto del progetto, ma non necessariamente pagate dalla borsa di studio);
  • Indennità di mobilità mensile: si tratta di un pagamento mensile di un contributo forfetario a copertura delle spese relative alla borsa mobilità (delocalizzazione, carichi familiari, corsi di lingua, le spese di viaggio, ecc);
  • Contributo alle spese di ricerca del borsista: questo contributo è gestito dall’istituzione ospitante per le spese relative alla partecipazione dei borsisti alle attività di ricerca. Include i costi relativi all’esecuzione del progetto da parte borsisti (es. acquisto di materiali di consumo, partecipazione a conferenze e corsi di formazione, le spese per riviste scientifiche, appartenenza ad associazioni scientifiche, ecc), e che normalmente non si verificherebbero se i borsisti non fossero ospitati presso l’istituzione ospitante. Tale contributo consiste in un importo forfetario di 600 euro/mese (7200/anno) per attività basate in laboratori e 400euro/mese (4800 euro/anno) per attività non basate in laboratori.

I partecipanti possono presentare domanda registrandosi al sito I-Move entro il 15 marzo 2012.

____________________________

Con Determinazione dirigenziale n. 1726 del 12 marzo 2012, pubblicata sul Bur n. 12 del 21 marzo 2012, è stato prorogato al 31 marzo 2012 il termine per la presentazione delle domande.

Con Determinazione dirigenziale n. 6069 del 27 luglio 2012, pubblicata sul Supplemento n. 3 del Bur n. 35 dell'8 agosto 2012, è stata approvata la II call del bando in oggetto. Le domande devono essere presentate entro il 15 ottobre 2012.


Tutti i progetti segnalati per il finanziamento saranno ulteriormente rivisti dal Comitato Esecutivo per stabilire la conformità con i principi etici stabiliti dalla Commissione del Settimo Programma Quadro con riferimento, in particolare, al consenso informato, protezione dei dati, uso di cellule animali e staminali.

Per ulteriori informazioni consultare i Links.

________________________

Con Determinazione dirigenziale n. 1074 del 17 febbraio 2012 sono state apportate modifiche alla tabella dell’art. 1 del Bando I-MOVE – Call for proposals I-MOVE (Initiative for the MObility and deVElopment of researchers’careers) – versione inglese (Allegato 1) ed è stata approvata la Guide for Applicants.

Con Determinazione dirigenziale n. 1074 del 17 febbraio 2012, pubblicata sul bur n. 9 del 29 febbraio 2012, sono state apportate modifiche alla guide for Applicants.

Con Determinazione dirigenziale n. 1726 del 12 marzo 2012, pubblicata sul Bur n. 12 del 21 marzo 2012, è stato prorogato il termine per la presentazione delle domande.

Con Determinazione dirigenziale n. 5603 del 12 luglio 2012, pubblicata sul Bur n. 32 del 25 luglio 2012, è stata approvata e pubblicata la graduatoria relativa al bando in oggetto.

Con Determinazione dirigenziale n. 6069 del 27 luglio 2012, pubblicata sul Supplemento n. 3 del Bur n. 35 dell'8 agosto 2012, è stata approvata la II call del bando in oggetto.

Con Determinazione dirigenziale n. 552 dell'11 febbraio 2013, pubblicata sul Bur n. 10 del 20 febbraio 2013, è stata approvata la graduatoria provvisoria relativa al bando in oggetto.

Pubblicato
21 Mar 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi
Finalita'
Formazione, Ricerca, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Africa, Asia, Australia, Europe, North America, South America

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio, Borsa di studio
Tags
I-move umbria, Marie curie, Ricerca umbria, Ricercatori umbria, Individui, Borse di studio, Umbria, 7pq, Fp7
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi