×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
24 Oct 2015

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Sardegna

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Inquilini morosi, Morosità incolpevole
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1137
  • Schede Agevolazioni : 33194
  • Utenti Network : 74106
  • Articoli : 10891
Left Column
Clients

Sardegna - bando per gli inquilini morosi incolpevoli

Data chiusura
31 Jan 2016
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 884 881
Soggetto gestore
Regione Sardegna

Descrizione

Bando per l'assegnazione di contributi agli inquilini morosi incolpevoli - annualità 2015. 

Le risorse finanziarie disponibili ammontano complessivamente a € 884.881, di cui € 180.335 (capitolo di bilancio SC04.2676) di fondi attribuiti dallo Stato alla Regione Sardegna con il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 19.03.2015, e € 704.546 di fondi regionali (capitolo di bilancio SC04.2677), di cui alla L.R. n. 5/2015, art. 33, comma 23, e ulteriori risorse statali e/o regionali che si dovessero rendere disponibili.

 

Sono destinatari dei contributi i titolari di contratti di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo, soggetti ad un atto di intimazione di sfratto per morosità incolpevole avvenuto nel corso del 2015, con citazione in giudizio per la convalida.

Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione a ragione della perdita o consistente riduzione di almeno il 30% della capacità reddituale del nucleo familiare o del reddito complessivo, verificatasi prima o durante il 2015 e dovuta ad una delle seguenti cause:

  • perdita del lavoro per licenziamento;
  • accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro;
  • cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;
  • il mancato rinnovo dei contratti a termine o di lavoro atipici;
  • cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
  • malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

Fermo restando che l’atto di citazione deve essere del 2015, la valutazione è effettuata con le modalità corrispondenti ai seguenti casi:

  • perdita o consistente riduzione di almeno il 30% della capacità reddituale o del reddito complessivo verificatasi prima del 2015;
  • perdita o consistente riduzione di almeno il 30% della capacità reddituale o del reddito complessivo verificatasi nel corso del 2015;
  • malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare.

Possono presentare istanza di finanziamento a favore degli inquilini morosi incolpevoli, previa verifica dei requisiti richiesti dal presente bando:

  • i comuni ad alta tensione abitativa-ATA e i comuni capoluoghi di Provincia di cui all’allegato 1;
  • gli altri comuni che rilevano casi di sfratti per morosità incolpevole, finanziabili solo con fondi regionali e, comunque, dopo aver soddisfatto con gli stessi fondi le istanze dei Comuni prioritari non coperte dai fondi statali.

Costituisce criterio preferenziale per la concessione del contributo la presenza all’interno del nucleo familiare di almeno un componente che sia:

  • ultrasettantenne;
  • minore;
  • con invalidità accertata per almeno il 74%;
  • in carico ai servizi sociali o alle competenti aziende sanitarie locali per l’attuazione di un progetto assistenziale individuale.

La Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato dei Lavori Pubblici, con il presente bando intende sostenere, con contributi fino a € 8.000, i titolari di contratti di locazione di unità immobiliari ad uso abitativo soggetti ad un atto di intimazione di sfratto per morosità incolpevole avvenuto nel corso del 2015, con citazione in giudizio per la convalida.

I Comuni pubblicano un bando/avviso dando un congruo termine per la presentazione delle richieste di contributo, istruiscono le istanze verificando i requisiti dei richiedenti, predispongono la graduatoria degli aventi diritto e la comunicano alla Regione entro il 31 gennaio 2016.

Al fine di evitare, soprattutto nei casi più urgenti, l’eccessivo scollamento tra il momento della presentazione delle istanze da parte dei soggetti interessati e quello dell’effettiva liquidazione dei contributi, ai Comuni prioritari è data la possibilità di comunicare una prima graduatoria degli aventi diritto entro il 15 novembre 2015, con riferimento agli atti di citazione in giudizio emessi entro il 15 ottobre 2015.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13 e il martedì e il mercoledì, anche il pomeriggio, dalle ore 16 alle ore 17: 

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
24 Oct 2015

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Sardegna

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Inquilini morosi, Morosità incolpevole
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi