×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
30 Jan 2014

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Ubicazione Investimento
Europe
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1681
  • Schede Agevolazioni : 31481
  • Utenti Network : 69215
  • Articoli : 20520
Left Column
Clients

Concorso Europa e giovani 2014

Data chiusura
22 Mar 2014
Agevolazione
Europeo
Soggetto gestore
Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia - IRSE

Descrizione

L’Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia (IRSE) bandisce il concorso “Europa e giovani 2014”.

Beneficiari

 

Possono partecipare studenti di Università e Scuole di ogni ordine e grado di tutte le regioni italiane e dell’Unione Europea.

UNIVERSITÀ

Possono partecipare universitari, neolaureati e coloro che non abbiano compiuto 27 anni al 22 marzo 2014. Non si devono superare i 20.000 caratteri, spazi inclusi. Una sintesi (1500 caratteri, spazi inclusi) e una video-presentazione del tema (massimo 2 minuti), entrambi in lingua inglese, saranno considerate importante valore aggiunto.

1. ACT, REACT, IMPACT. “La democrazia moderna ha bisogno, per recuperare effettività, di mescolare sistemi rappresentativi e momenti di decisioni di base”. Questa frase dello storico Paul Ginsborg, in Vivere la democrazia, può servire anche per approfondire il significato dello slogan e l'importanza delle prossime elezioni europee di maggio 2014.

2. AGROALIMENTARE E SPRECHI. Gli investimenti nell’agroalimentare sono ritenuti sempre più importanti per creare nuova occupazione - non delocalizzabile - e contribuire alla sostenibilità globale. In contemporanea va percorsa in Europa la strada della lotta allo spreco attraverso strumenti, anche normativi, comuni agli Stati membri. Educazione alimentare, controllo sicurezza e qualità, filiere più efficienti per ridurre gli sprechi alimentari in fase di produzione, raccolto e distribuzione, contribuendo così a ridurre anche gli sprechi idrici ed energetici. Documentati su quanto si sta facendo a livello europeo e nel tuo territorio.

3. LIBERTÀ E DISUGUAGLIANZE. “Penso che il cosiddetto liberismo selvaggio non faccia che rendere i forti più forti, i deboli più deboli e gli esclusi più esclusi. Ci vuole grande libertà, nessuna discriminazione, non demagogia. Ci vogliono regole di comportamento e anche, se fosse necessario, interventi diretti dello Stato per correggere le disuguaglianze più intollerabili". Le parole di Papa Francesco, in Dialogo tra credenti e non credenti, sembrano indicare un percorso anche alle istituzioni europee.

4. ARTIGIANATO E INNOVAZIONE. Salvaguardare e valorizzare i beni culturali intangibili, come il “saper fare” e l’artigianato tradizionale, possono offrire utili spunti per fare impresa e rilanciare l’occupazione in Europa. Presenta almeno tre esempi di iniziative in Paesi diversi.

5. ECONOMIA COLLABORATIVA. L’accesso vince sul possesso: aumentano forme di condivisione di beni, servizi, informazioni, spazi, tempo, idee, competenze. Progetti come Fab Lab e Coworking stanno prendendo sempre più piede in Europa. Documentati con esempi europei e intervista protagonisti di progetti realizzati/realizzabili nel tuo territorio.

6. VOYAGE EN ITALIE. Nei secoli passati l’Italia è stata meta “turistica” di ispirazione creativa per scrittori, musicisti, intellettuali, scienziati e imprenditori innovatori europei. Un ruolo da rilanciare anche oggi. Documentati e proponi idee originali e fattibili anche per il tuo territorio.

7. DEDICA A TAHAR BEN JELLOUN. Nella narrativa e nella saggistica, lo scrittore franco-marocchino tocca sia la dimensione intima dell’uomo che temi di grande attualità: la lacerazione vissuta da chi abbandona il suo mondo d’origine, la ricerca dell’identità e della dignità, la corruzione, il razzismo, l'integralismo islamico e le contraddizioni europee. Esprimiti in merito dopo la lettura di una o più opere del protagonista del Festival Dedica 2014 (Pordenone 8-22 marzo 2014).

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

Lo svolgimento può essere individuale o di coppia. Una sintesi in inglese di 500 caratteri, spazi inclusi, sarà considerata importante valore aggiunto.
1. BISOGNI FASULLI. Un motore per far ripartire l’economia in Italia e in Europa – e creare lavoro per i giovani – è rispondere concretamente al bisogno ambientale, senza moltiplicare i bisogni fasulli. Esprimiti in merito con un articolo di non oltre 3000 battute spazi inclusi.

2. DAL FIORINO ALL'EURO. Storie di commerci, ricchezze e sfruttamenti, ma anche visioni di futuro e progresso. Squilibri e nuove sfide attuali. Documentati e crea un racconto breve o una graphic novel o fumetto (puoi utilizzare ComicMaster, Pixton, ecc.) con dettagliato storyboard.

3. DIGITAL DIVIDE. Cucina, moda, attualità: l'accesso agli strumenti tecnologici attraverso i blog e i social network sembra dare a tutti la possibilità di esprimere la propria opinione e contribuire a dibattiti del momento. Ma è davvero così? Utilizzando i dati resi disponibili dalla Commissione Europea, individua le aree di carenza o di eccellenza e verifica, attraverso interviste a compagni di scuola e adulti che lavorano, il livello del digital divide del tuo territorio. È possibile, nel piccolo, trovare soluzioni per contribuire a diffondere la cultura digitale?

4. CV EUROPEO. Intervista amici universitari, o già inseriti nel mondo del lavoro, su loro esperienze di studio, volontariato, stage formativi, lavoro in Europa, usufruendo di Programmi come Erasmus o altri. Informati sui requisiti per parteciparvi: età, abilità, conoscenza delle lingue, ecc. Scrivi i tuoi proponimenti e ipotizza una tua tabella di marcia per crearti un cv europeo.

SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO E SCUOLE PRIMARIE

Lo svolgimento può essere di classe, di gruppo o individuale
1. 28PLUS. Per far conoscere i 28 Paesi dell’Unione Europea crea un testo cantabile unendo forme di saluto, nomi di città, di personaggi, di fiumi…Trasformalo in un video/rap arricchendolo con ritmi e parole nelle lingue di altri Paesi del mondo, da cui provengono alcuni tuoi compagni di classe.

2. AGISCI, REAGISCI, DECIDI. Si può usare questo slogan delle elezioni europee del prossimo maggio 2014 anche per sensibilizzare compagni di classe (e i loro genitori) a raggiungere la scuola senza o con meno macchine. Pedibus, Bicittadini, Car-pooling: si può fare. Informati e crea un convincente video spot pubblicitario o un fumetto o un rap.

UNIVERSITÀ

PREMI SPECIALI di 500 Euro per il miglior elaborato di ognuna delle sette tracce proposte. Altri Premi di 300 e 200 Euro.

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

PREMI: 300, 200 Euro, iscrizione a settimane europeistiche nell'estate del 2014, libri, DVD, materiali per l'apprendimento delle lingue straniere.

SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO E SCUOLE PRIMARIE

PREMI: 300, 200 Euro, libri, DVD, materiali per l'apprendimento delle lingue straniere.

Le domande devono essere presentate entro il 22 marzo 2014, accompagnate da una scheda contenente i seguenti dati: nome, cognome, indirizzo, telefono, e-mail, luogo e data di nascita, classe o corso di laurea cui si è iscritti, nome e indirizzo completo della Scuola o Università, nome dell’insegnante/i.

Sono obbligatorie le note bibliografiche e l’indicazione di siti internet consultati. I lavori resteranno di proprietà dell’Istituto, che eventualmente provvederà a farli conoscere attraverso proprie pubblicazioni e iniziative varie.

Gli elaborati possono essere scritti in italiano o in altra lingua madre. La premiazione si svolgerà il 25 maggio 2014.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
30 Jan 2014

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Ubicazione Investimento
Europe
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi