Chat with us, powered by LiveChatNucleare: MIMIT e MASE lavorano a un piano su formazione, ricerca e sviluppo - FASI
FASI - Funding Aid Strategies Investments

Nucleare: MIMIT e MASE lavorano a un piano su formazione, ricerca e sviluppo

|Strategie
05 dicembre 2023

Nucleare - Foto di Markus Distelrath da PixabayMentre a Dubai 22 Paesi hanno siglato un accordo per triplicare la potenza nucleare installata entro il 2050, l’Italia punta ad accelerare sulla fusione nucleare. “Con il ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, siamo d'accordo sullo sviluppo di un piano che parta dalla formazione, dalla ricerca, e quindi dallo sviluppo della tecnologia sul nucleare avanzato, pulito e sicuro”, dichiara il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso.

Nucleare: alleanza industriale europea Small Modular Reactor all’inizio del 2024

Le spinte internazionali ed europee verso il nucleare sono sempre più forti. Nel contesto della Cop28, in corso a Dubai, 22 Paesi hanno sostenuto l’approvazione della Declaration to Triple Energy by 2050 che, oltre a sostenere il ruolo chiave dell’energia nucleare nel raggiungimento dell’obiettivo zero emissioni nette, punta, come suggerisce il nome stesso, a triplicare la potenza nucleare installata entro il 2050.

Un accordo che oltre a Stati Uniti, Giappone, Regno Unito ed Emirati Arabi vede coinvolti diversi Paesi europei: oltre alla Francia, leader del nucleare, Bulgaria, Repubblica Ceca, Finlandia, Ungheria, Moldavia, Paes


;