Africa - risorse UE per investimenti in progetti strategici

 

Infrastructure - Photo credit: World Bank Photo Collection via Foter.com / CC BY-NC-NDImpegnati 100 milioni di euro per attirare investimenti privati in Africa.

State of the Union - Fondo fiduciario Africa, poco impegno da Paesi UE

Africa - contratto per assistenza aziendale in ambito energetico

La Commissione europea ha stanziato, nell'ambito del suo Programma pan-africano, risorse pari a quasi 100 milioni di euro al fine di stimolare gli investimenti privati e migliorare il clima imprenditoriale in Africa.

Programma pan-africano: di cosa si tratta

Il Programma pan-africano dell'UE fornisce un sostegno alla strategia comune Africa-UE (il canale formale per le relazioni tra Unione europea e Paesi africani) ed è il primo strumento europeo per lo sviluppo e la cooperazione che interessa l'Africa nel suo complesso. Dal punto di vista pratico, il programma sostiene progetti con valore aggiunto a livello trans-regionale, continentale o globale in settori di interesse comune.

Istituito nel 2014, il Programma pan-africano viene finanziato nell'ambito dello Strumento di cooperazione allo sviluppo (DCI) dell'UE e prevede risorse pari a 845 milioni di euro per il periodo 2014-2020.

Risorse per progetti strategici in Africa

E' dunque nell'ambito del Programma pan-africano che la Commissione europea ha stanziato 97,7 milioni di euro per una serie di iniziative volte a stimolare gli investimenti privati, a promuovere l'assistenza tecnica e a potenziare il clima imprenditoriale africano.

I progetti, spiega Bruxelles, contribuiranno alla creazione di posti di lavoro, recentemente identificata come un'area prioritaria del partenariato tra UE e Africa. 

Delle risorse stanziate:

  • 70 milioni di euro saranno investiti per progetti infrastrutturali di dimensione pan-africana,
  • 5 milioni di euro serviranno alla fornitura di assistenza tecnica ai governi africani in ambito legale e commerciale,
  • 22,7 milioni di euro saranno destitati a diverse iniziative che contribuiranno a rafforzare il clima imprenditoriale africano. In particolare:
    - 5 milioni per omologare la classificazione delle merci alle dogane, così da migliorare gli scambi UE-Africa,
    - 2,7 milioni per promuovere il Sistema geostazionario europeo di navigazione di sovrapposizione (EGNOS), destinato a incrementare l'accuratezza dei dati del sistema GPS,
    - 5 milioni di sovvenzione ad un progetto della European Aviation Safety Agency (EASA) per migliorare la sicurezza aerea in Africa,
    - 10 milioni per omologare gli standard e le normative sull'ICT a quelli europei promuovere la governance di internet in Africa.

Photo credit: World Bank Photo Collection via Foter.com / CC BY-NC-ND 

Per leggere il contenuto prego
o