Cantieri in Comune - CIPE sblocca finanziamenti

 

Photo credit: Obliot / Foter / CC BYAggiornamento del 10.06.2015 Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha dato il via libera all'assegnazione di oltre 198 milioni di euro, a valere sul decreto Sblocca Italia, per il completamento di opere in 137 Comuni, segnalate dai sindaci alla Presidenza del Consiglio nell'ambito dell'iniziativa Cantieri in Comune.

Con la seduta del 10 aprile 2015, il CIPE ha approvato definitivamente l'assegnazione di 198,6 milioni di euro per il completamento di opere infrastrutturali in 137 Comuni, distribuiti sul territorio nazionale. Gli interventi ammessi a finanziamento rientrano fra quelli segnalati dai sindaci alla Presidenza del Consiglio in risposta all’invito del premier Matteo Renzi del 2 giugno 2014 attraverso l'iniziativa Cantieri in Comune.

Le opere finanziabili consistono in interventi appaltabili entro il 30 aprile 2015 e cantierabili entro il 31 agosto 2015.

I finanziamenti, così come i tempi di realizzazione degli interventi, sono previsti dal decreto Sblocca Italia e dal successivo decreto interministeriale del Ministero dell’Economia e delle Finanze e delle Infrastrutture e dei Trasporti del 28 gennaio 2015.

Delle 137 opere in questione 27 sono localizzate nel nord-ovest, 9 nel nord-est, 20 nel centro, 61 nel sud e 20 nelle isole. Il 36% del valore delle opere da completare riguarda strutture per il turismo e per il tempo libero, il 19% edifici scolastici, il 16% infrastrutture per la mobilità e il trasporto, l’8% impianti sportivi, il 7% edifici pubblici, il 6% strutture sociali e assistenziali, il 5% reti idriche e di regimazione delle acque, il 2% opere di messa in sicurezza del territorio e l’1% reti per la distribuzione del gas. 

I Comuni sono tenuti a rispettare gli obblighi di acquisizione del Codice Unico di Progetto per l’identificazione univoca degli interventi e la tracciabilità dei flussi finanziari a favore degli interventi.

Gli enti dovranno inoltre adottare la determina a contrarre entro il 30 aprile e successivamente firmare con il Ministero delle Infrastrutture un disciplinare che fissa gli obblighi e gli adempimenti che dovranno rispettare nell'assegnazione dei lavori.  

Link

CIPE - Esito seduta 10 aprile 2015

Aggiornamento del 10.06.2015
La delibera CIPE n. 38-2015, che assegna in via definitiva 198,6 milioni di euro a 137 comuni per completamenti di opere, è stata registrata dalla Corte dei Conti.

Photo credit: Obliot / Foter / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o