Nucleare: progetto ITER, dai bandi di gara opportunita' per le imprese italiane

 

JET tokamak reactorUn convegno a Milano fa il punto sui progressi della partecipazione italiana a ITER (International thermonuclear experimental reactor), il progetto internazionale per la costruzione e la sperimentazione di un reattore a fusione nucleare in Francia.

Obiettivo del progetto ITER, frutto di un accordo di collaborazione tra Europa, Stati Uniti, Giappone, Russia, Cina, India e Corea del Sud, è la realizzazione di un reattore a fusione a Cadarache, nel sud della Francia.

Nel corso dell'Italian ITER Business Forum, ENEA, Confindustria Lombardia e Lombardy Energy Cleantech Cluster hanno presentato ad oltre 150 imprese i risultati raggiunti fino ad oggi dall’Italia nell’ambito del progetto.

Le risorse acquisite dall’Italia attraverso bandi di gara promossi da Fusion For Energy, l’agenzia responsabile dell'iniziativa nell'Ue, ammontano a 798 milioni di euro, così suddivisi:

  • 780 milioni di euro per la fornitura di componenti ad alto contenuto tecnologico,
  • 18 milioni in attività di ricerca e sviluppo.

Durante il Forum sono state illustrate anche le opportunità imprenditoriali per i prossimi anni, tra cui nuovi appalti per oltre 2,3 miliardi di euro.

I prossimi bandi riguarderanno componenti ad alta tecnologia, un’opportunità importante soprattutto per le PMI italiane operanti nell’hi-tech e aperta anche alle imprese attive in settori più tradizionali che intendono affrontare nuove sfide.

Links
ITER

Photo credit: aglet / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial 2.0 Generic (CC BY-NC 2.0)

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti