UE: 114 milioni di euro per il settore biomedico con l'Innovative Medicines Initiative (IMI)

 

Bastone di Asclepio Aprirà il 18 dicembre il terzo invito a presentare proposte nell'ambito dell'Impresa comune (Joint Undertaking - JU) sui medicinali innovativi "Innovative Medicines Initiative" (IMI). Le risorse stanziate ammontano a 114 milioni di euro e saranno investite nella realizzazione di progetti di ricerca e di innovazione tecnologica volti a migliorare il sistema sanitario comunitario.

IMI è un partenariato fra la Commissione Europea e la Federazione europea delle associazioni e industrie farmaceutiche (EFPIA), istituito sotto forma di Iniziativa Tecnologica Congiunta (JTI) nell'ambito del Settimo Programma Quadro (2007-2013). L'obiettivo generale è quello di rilanciare il settore biofarmaceutico in Europa.

L'invito è rivolto a consorzi composti da almeno due entità giuridiche indipendenti tra cui:

  • organismi di ricerca,
  • università,
  • piccole e medie imprese,
  • organizzazioni di pazienti ,
  • qualunque altra entità giuridica che non sia un'impresa farmaceutica a prevalente attività di ricerca membro dell'EFPIA.

L'invito è articolato in due fasi:

  1. prima fase: i consorzi potranno presentare manifestazioni di interesse (EoIs);
  2. seconda fase: i coordinatori delle EoIs selezionate saranno invitati a presentare progetti con un consorzio EFPIA, definendo un partenariato pubblico-privato.

Nella prima fase le manifestazioni di interesse potranno essere presentate dal 18 dicembre 2010 fino al 18 gennaio 2011.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti