Agricoltura – a che punto sono i bandi della Misura 4 del PSR

 

Programmi sviluppo rurale - PSRLe Regioni italiane hanno dedicato agli investimenti per la competitività in agricoltura quasi un terzo del budget dei PSR 2014-2020. E circa il 57% delle risorse programmate per le Sottomisure 4.1, 4.2 e 4.3 sono già state messe a bando.

Bandi PSR - impegnati meta' dei fondi per formazione e innovazione

Un documento realizzato da ISMEA nell’ambito del Programma Rete Rurale Nazionale analizza l'andamento della Misura 4 del PSR dedicata al sostegno degli investimenti materiali e immateriali nelle aziende agricole, forestali, di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, e in particolare dei bandi relativi alle Sottomisure 4.1, 4.2 e 4.3 attivati al 30 settembre 2017.

Gli obiettivi della Misura 4 del PSR

La Misura 4 si articola in quattro Sottomisure:

  • 4.1 - Sostegno a investimenti nelle aziende agricole;
  • 4.2 - Sostegno a investimenti a favore della trasformazione, commercializzazione e dello sviluppo dei prodotti agricoli;
  • 4.3 - Sostegno a investimenti nell’infrastruttura necessaria allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura;
  • 4.4 - Sostegno a investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agroclimatico-ambientali.

Il report ISMEA si concentra sulle prime tre Sottomisure, mentre trascura la Sottomisura 4.4, che sostiene investimenti non produttivi legati esclusivamente alla realizzazione di obiettivi agro-ambientali e climatici, e quindi non risulta direttamente connessa al tema della competitività.

Fondi europei - bandi PSR

Sostegno alla competitività

Tutte le Regioni italiane hanno deciso di attivare le tre Sottomisure, ad eccezione della Provincia di Bolzano e della Valle d’Aosta che hanno rinunciato alla Sottomisura 4.3.

La Misura 4 è infatti uno strumento fondamentale per aumentare la competitività delle imprese agricole e alimentari, come dimostra anche il budget programmato sulle Sottomisure 4.1, 4.2 e 4.3: la media nazionale della dotazione finanziaria programmata è pari al 28% del totale delle risorse PSR, per un totale di circa 5,1 miliardi di euro.

In testa per risorse dedicate alle tre Sottomisure vi è la Regione Friuli Venezia Giulia, con il 38% del totale programmato, seguita da Veneto (36%) e Lombardia (35%), mentre in coda si collocano Sardegna (20%), Valle d’Aosta (19%) e Provincia autonoma di Bolzano (12%).

I bandi regionali

I bandi attivati al 30 settembre 2017 sono in tutto 130, di cui:

  • 66 riferiti alla sola Sottomisura 4.1,
  • 28 per la sola 4.2,
  • 25 per sola la 4.3,
  • 10 bandi con operazioni relativi a entrambe le Sottomisure 4.1 e 4.2,
  • un solo bando con una combinazione delle tre Sottomisure 4.1, 4.2 e 4.3 pubblicato dalla Lombardia.

Più nello specifico, sono 153 le operazioni attivate, di cui:

  • 88 operazioni relative al “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole” (Sottomisura 4.1);
  • 40 operazioni relative al “Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli” (Sottomisura 4.2);
  • 25 operazioni relative al “Sostegno a investimenti nell’infrastruttura necessaria allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura” (Sottomisura 4.3).

Diversi gli approcci strategici delle Regioni nella scelta delle operazioni da attivare: alcune Autorità di Gestione hanno attivato più operazioni nell'ambito della stessa Sottomisura in modo da indirizzare le risorse verso interventi adeguati ai fabbisogni territoriali e coerenti con quanto emerso in fase di valutazione ex-ante; altre hanno scelto di attivare un’unica operazione deputata a finanziare tutte le tematiche, dagli interventi irrigui alla diffusione delle energie rinnovabili.

Le risorse impegnate

Alla data del 30 settembre 2017, le risorse messe a bando per le tre Sottomisure risultano pari a 2,9 miliardi di euro, il 57% della dotazione per l’intero periodo di programmazione. Si tratta però di una stima per difetto, dal momento che le Regioni Toscana, Veneto e Puglia hanno attivato bandi tramite pacchetto per i quali non è stato possibile scorporare la dotazione finanziaria delle sole Sottomisure oggetto del report.

Al netto di questi casi, è il Molise ad aver già messo a disposizione la maggiore dotazione finanziaria, con un’incidenza delle risorse attivate sulla spesa programmata per le Sottomisure del 99%, seguita dall’Emilia Romagna (91%) e dalla Provincia autonoma di Bolzano (90%).

Il 65% delle risorse messe a bando riguarda il finanziamento degli investimenti in immobilizzazioni materiali effettuati da aziende agricole (Sottomisura 4.1), mentre il 27% risulta impegnato per gli investimenti a favore della trasformazione, commercializzazione e sviluppo di prodotti agricoli (Sottomisura 4.2) e il restante 8% è destinato agli investimenti in infrastrutture (Sottomisura 4.3).

> L’attuazione delle Misure dei PSR per la Competitività nella programmazione 2014-2020  

Per leggere il contenuto prego
o