Ue: la rete Géant accelera, raggiungerà 2 Terabit al secondo

 

ICT - foto di ginozar I responsabili del progetto Géant, la dorsale pan-europea multi-gigabit dedicata specificamente alla ricerca e all'istruzione, annunciano che da oggi che, grazie a un significativo miglioramento della rete, questa potrebbe raggiungere una velocità di 2 terabits al secondo. Dunque, gli utenti delle 32mila università, istituti di ricerca, scuole, biblioteche, musei, archivi e ospedali che usufruisco della rete per condividere dati potranno trasferirli a una velocità di 100 Gbps.

Aumentare la velocità permetterà collaborazioni più immediate su progetti sensibili e di soddisfare una domanda crescente di capacità di trasferimento dei dati. Gran parte dei progetti di ricerca cui collaborano partner internazionali, infatti, generano un enorme volume di dati che devono essere resi accessibili, condivisi, analizzati e memorizzati. Il che ha un evidente impatto sulle infrastrutture ICT.

L'incrementata velocità permetterà alla rete Géant di fornire risorse essenziali per supportare tutte le discipline e la ricerca, con l'obiettivo di garantire una sicurezza della rete del 99.999 %, attraverso la rapida identificazione e la risoluzione dei problemi, e dispositivi di sicurezza in grado di rilevare e prevenire attacchi dannosi.

Il progetto Géant, nato dalla collaborazione fra 26 reti nazionali di ricerca ed educazione, in rappresentanza di 30 paesi europei, della Commissione europea e del DANTE, gestore di reti avanzate per la ricerca e l'istruzione, è supportato economicamente dalla Commissione con un contribuo di 41,8 milioni di euro.

Per leggere il contenuto prego
o