EcoAP: Bruxelles promuove un piano d'azione per l'ecoinnovazione

 

EU flag - Credit © European Union, 2011

Promuovere lo sviluppo delle tecnologie nel rispetto dell’ambiente e al fine di incentivare l’occupazione e l’innovazione nelle imprese. È questo l’obiettivo del Piano d’azione EcoAP (Eco-innovation Action Plan) promosso dalla Commissione UE nell’ottica di stimolare una maggiore competitività dell’economia europea.

EcoAP nasce nell’ambito della più ampia iniziativa Unione dell'innovazione e del Piano per le tecnologie ambientali ETAP (Environmental Technologies Action Plan) finalizzato al potenziamento di una crescita tecnologica nel rispetto di uno sviluppo sostenibile.

Un ruolo primario all’interno dell’intervento viene riconosciuto alla legislazione ambientale. È dunque in questa ottica che la Commissione prevede di riesaminare il quadro normativo di riferimento, oltre che potenziare la ricerca, il progresso e le politiche di cooperazione transfrontaliera. Il tutto al fine di accrescere la produzione e la commercializzazione delle tecnologie innovative.

Questi, tra gli altri, gli interventi previsti dal piano d’azione:

  • uso di leggi (sia esistenti che di nuova creazione) e politiche ambientali per promuovere l’ecoinnovazione;
  • supporto a progetti dimostrativi e creazione di partenariati al fine di commercializzare le tecnologie operative più promettenti;
  • attivazione di strumenti finanziari e di servizi di sostegno alle piccole e medie imprese (PMI);
  • promozione di una strategia di cooperazione internazionale;
  • attenzione al miglioramento delle competenze e dell'occupazione e promozione del sostegno ai programmi di formazione, nell’ottica di un adeguamento alle esigenze del mercato del lavoro.

Sempre nell’ambito dell’ EcoAP, è stato presentato a Bruxelles il programma pilota ETV (Environmental Technology Verification), finalizzato a sostenere le imprese operanti nel settore delle tecnologie ecologiche innovative. Obiettivo prioritario dello strumento sarà quello di attivare un sistema indipendente per testare l'efficienza delle nuove tecnologie ambientali, così da aiutare, da un lato, i costruttori a dimostrare l’affidabilità dei propri prodotti e, dall’altro, i consumatori a scegliere le innovazioni più adatte alle proprie esigenze.

"La sfida dell'innovazione in questo secolo - ha commentato il commissario europeo per l'Ambiente, Janez Potočnik - farà progredire le nostre risorse: fare di più con meno, il che significa ridurre l'impatto delle nostre attività. L'Europa deve trovarsi in prima linea per raccogliere la sfida se vogliamo essere competitivi in un mondo in cui le risorse sono sempre più limitate".

Links

Eco-innovation Action Plan

Unione dell'Innovazione

Environmental Technologies Action Plan

Environmental Technology Verification

Per leggere il contenuto prego
o