Organi umani da cellule staminali e idrogel

 

Human embryonic stem cell - Immagine di Id711Nella possibilità di costruire in laboratorio tessuti ed organi a partire dalle cellule staminali risiede per molti la speranza di avere in futuro maggiori opportunità di salvare vite. Un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) ha sviluppato un metodo per guidare la trasformazione delle cellule staminali in determinati tipi di cellule per raggiungere l'ambizioso obiettivo di ricostruire il tessuto cardiaco.

Le cellule staminali embrionali possono trasformarsi in qualsiasi tipo di cellula del corpo, ma guidare il processo di differenziazione non è affatto facile e altrettanto difficile è replicare la complessità di un organo.

I ricercatori del MIT, guidati dal professor Ali Khademhosseini, della divisione Health Sciences and Technology, hanno sviluppato una tecnica in grado di produrre rapidamente un gran numero di costrutti cellulari.

Il procedimento consiste nel mettere le cellule staminali embrionali in "mattoni" contenenti gel che le incoraggino a trasformarsi in specifici tipi di cellule.

E' così possibile generare diversi tipi di tessuto che possono poi essere messi insieme per ottenere strutture più complesse, utilizzando tecniche già messe a punto da Ali Khademhosseini. Naturalmente mentre il tessuto cresce, del gel non rimane traccia.

Si tratta di "un modo estremamente creativo di guidare il comportamento delle cellule staminali utilizzando idrogel", come affermato da Sarah Heilshorn, assistant professor di Scienze e Ingegneria dei Materiali alla Stanford University.

L'obiettivo del gruppo di ricerca è quello di riprodurre, sfruttando questa questa tecnica, il tessuto cardiaco, assemblando diverse strutture cellulari, cioè impilando blocchi che contengono cellule che si sono trasformate in muscoli accanto a blocchi che contengono i vasi sanguigni.

Massachusetts Institute of Technology
Per leggere il contenuto prego
o