Cooperazione - CDP in Angola con progetti di sviluppo sostenibile

 

AfricaVale 300 milioni di dollari l’accordo di collaborazione tra Cassa depositi e prestiti (CDP) e Ministero delle Finanze della Repubblica dell’Angola con cui si apriranno nuove opportunità per le imprese italiane di contribuire alla crescita del Paese.

Cooperazione: Italia-Ecuador, conversione del debito in progetti di sviluppo

In occasione della missione in Angola del presidente delle Repubblica Sergio Mattarella, Cassa depositi e prestiti (CDP) e il Ministero delle Finanze del Paese centro africano hanno firmato, alla presenza dei ministri degli Affari Esteri italiano e angolano, un memorandum of understanding (MoU) volto a sostenere il Paese nel processo di raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs) previsti dall'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

L’accordo di collaborazione si concentra principalmente sui settori prioritari dell’economia angolana:

  • agribusiness,
  • turismo,
  • infrastrutture (soprattutto quelle sociali, della logistica e dei trasporti),
  • energia (con focus sullo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili),
  • manifatturiero.

Cooperazione - CDP e UNDP insieme per promuovere lo sviluppo sostenibile

Il MoU prevede la realizzazione di progetti per un valore complessivo massimo di 300 milioni di dollari e, spiega CDP, rappresenta un’importante opportunità per le imprese italiane di contribuire alla realizzazione delle operazioni, dando un contributo strategico allo sviluppo sostenibile del Paese centro africano.

L’intesa stabilisce, inoltre, che nelle prossime settimane un team di lavoro composto da rappresentanti di CDP e del Ministero delle Finanze angolano si riunisca per individuare gli interventi integrati da attivare, negli ambiti della produzione agricola sostenibile, della trasformazione industriale e della distribuzione alimentare, al fine di aumentare l’autosufficienza agroalimentare angolana e, conseguentemente, ridurre il ricorso alle importazioni.

L’accordo sottoscritto con la Repubblica dell’Angola, ha sottolineato l’ad di Cassa depositi e prestiti Fabrizio Palermo, si inserisce nel quadro degli impegni previsti dal nuovo Piano industriale 2019-2021, presentato lo scorso dicembre. Con il nuovo indirizzo strategico CDP ha infatti deciso di assumere un ruolo proattivo nel sostegno alla riduzione della povertà e alla crescita economica nei Paesi in via di sviluppo (PVS) e nelle economie emergenti, attraverso un’azione concreta non soltanto nell’individuazione, ma anche nell’indirizzo e nel finanziamento dei progetti di investimento.

Per leggere il contenuto prego
o