Commercio - Tusk, cauto ottimismo per dazi USA su acciaio

 

Donald Tusk su dazi USA acciaio - Photo by European Committee of the Regions on Foter.com / CC BY-NC-SAMentre la commissaria Malmstroem è in USA per discutere con l'amministrazione Trump la questione dei dazi commerciali su acciaio e alluminio, da Bruxelles il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk si dice 'cautamente ottimista' sulla possibilità di evitare una guerra commerciale con gli States.

Dazi - Juncker, USA da soli fanno perdere tutti

La commissaria europea Cecilia Malmstroem è in queste ore a Washington DC, dove ha per il momento incontrato il segretario al commercio degli Stati Uniti Wilbur Ross per discutere le questioni più urgenti in materia di scambi e politiche commerciali. Alla fine dell'incontro, i due hanno rilasciato una dichiarazione congiunta. "Abbiamo convenuto - si legge nel testo diffuso - di avviare immediatamente un processo di discussione con il presidente Trump e la sua amministrazione sulle questioni commerciali di interesse comune, tra cui l'acciaio e l'alluminio, al fine di identificare risultati reciprocamente accettabili il più rapidamente possibile".

Commercio - Eurofer, danni irreversibili a industria UE dai dazi USA

Intanto, da Bruxelles il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha spiegato che l'Unione europea sta "lavorando duramente per un'esenzione totale dell'UE dai dazi Usa". L'auspicio di Bruxelles è ancora quello di una "risposta positiva da parte di Washington" alla richiesta di scongiurare una guerra commerciale. A tal proposito Tusk si è detto "cautamente ottimista".

L'obiettivo dell'UE è "evitare un'interruzione delle relazioni" tra Unione e Stati Uniti e "mantenere un commercio mondiale basato sulle regole dell'OMC” (Organizzazione mondiale del commercio), ha proseguito il presidente del Consiglio europeo, ricordando che "le esportazioni europee non costituiscono alcuna minaccia alla sicurezza americana".

Acciaio: vertice UE-USA-Giappone per scongiurare i dazi di Trump

Tusk ha detto di aver buone ragioni di pensare che la situazione tra UE e USA sia migliore di qualche giorno fa. In ogni caso, ha concluso il numero uno del Consiglio europeo, tutto sarà più chiaro al termine della visita della commissaria Malmstroem a Washington.

Photo credit: European Committee of the Regions on Foter.com / CC BY-NC-SA

Per leggere il contenuto prego
o