Bruxelles lancia una consultazione pubblica sulla Digital tax

 

Digital taxFino al 12 aprile 2021 è possibile rispondere al questionario online della Commissione europea, che - entro il mese di giugno - presenterà la sua proposta sulla digital tax europea.

Digital tax: primo pagamento slitta a metà marzo

La nuova tassa europea sulla digital economy - insieme ad altri interventi - contribuirà a ripagare il debito contratto per finanziare il pacchetto per la ripresa Next Generation EU, più noto come Recovery fund.

A cosa serve la digital tax europea?

Secondo la Commissione UE all'interno del mercato unico digitale è necessario definire al più presto un sistema di tassazione moderno e stabile per la digital economy al fine di stimolare la crescita, l'innovazione e lo sviluppo dell'economia europea.

Il processo di digitalizzazione rappresenta infatti una grande opportunità per le imprese, ma necessita di apposite regole fiscali affinché tutte le imprese, anche le più piccole, possano coglierne i vantaggi.

A livello internazionale i policy maker si stanno confrontando per definire soluzioni in linea con l'attuale contesto economico, dove le aziende che operano nel settore dell'economia digitale pagano un livello minimo di tasse, mettendo a repentaglio i principi di equità fiscale e la sostenibilità del modello economico e sociale dell'Unione.

La crisi COVID-19 ha reso più urgente affrontare questa situazione, alla luce della ulteriore crescita dei profitti e delle entrate di molte società online. L'introduzione di una digital tax europea contribuirebbe a far sì che le norme dell'UE siano adeguate all'economia digitale e che le imprese, digitali o meno, competano in Europa a condizioni eque, contribuendo in tal modo alla ripresa.

Come partecipare alla consultazione pubblica sulla digital tax

Attraverso la consultazione pubblica la Commissione UE intende raccogliere opinioni e possibili soluzioni ai principali problemi legati alla tassazione dell'economia digitale.

Per partecipare alla consultazione - rivolta a stakeholder, PA, imprese, cittadini, sindacati, ONG, ecc - occorre rispondere ad un questionario online entro il 12 aprile 2021.

I contributi ricevuti saranno presi in considerazione dalla Commissione europea per la redazione della proposta sulla digital tax europea, attesa per giugno.

Il commissario per l'Economia, Paolo Gentiloni, ha dichiarato: "La consultazione pubblica odierna segna un passo importante in direzione del nostro obiettivo ultimo di garantire una tassazione equa dell'economia digitale. Il conseguimento di questo obiettivo è ancora più importante nel contesto attuale. La COVID-19 ha causato uno shock economico senza precedenti: mentre ci adoperiamo per costruire una ripresa sostenibile, è fondamentale che tutte le imprese diano un contributo sufficiente allo sforzo."

Partecipa alla consultazione pubblica

Per leggere il contenuto prego
o