Acciaio - dazio UE contro sovvenzioni statali Cina

 

Steel - Photo credit: E-Maxx via Foter.com / CC BY-NC-NDBruxelles intende contrastare il danno prodotto in UE dagli aiuti di Pechino a favore dell'industria siderurgica cinese.

UE-Cina: concorrenza, al via dialogo bilaterale su aiuti di Stato

Commercio - OMC, Cina lamenta abuso misure antidumping

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/969 che istituisce dazi antisovvenzione definitivi sulle importazioni di determinati prodotti piatti laminati a caldo di acciaio e ferro provenienti dalla Cina. 

Il dazio è il risultato di una indagine antisovvenzione aperta dalla Commissione europea il 13 maggio 2016 sulle importazioni nell'Unione di prodotti piatti laminati a caldo, di ferro, di acciai non legati o di altri acciai legati originari della Repubblica popolare cinese. L'inchiesta ha riguardato, in particolare, la sovvenzione - e il relativo pregiudizio -  esercitata dal governo di Pechino a favore dell'industria cinese produttrice di tali prodotti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2015.

Summit UE-Cina, accordi su commercio e investimenti

I prodotti piatti di acciaio laminati a caldo, spiega il regolamento, sono fabbricati mediante un processo di lavorazione in cui il metallo fuso viene fatto passare attraverso una o più coppie di rulli caldi per ridurre e uniformare lo spessore, con la temperatura del metallo al di sopra della temperatura di ricristallizzazione. Tali prodotti possono essere forniti in varie forme: arrotolati (anche lubrificati o decapati), tagliati su misura (fogli) o in nastri stretti.

Sono due gli impieghi principali di questi prodotti:

  • costituiscono la materia primaria per la produzione di vari prodotti in acciaio a valle di valore aggiunto, a cominciare dai prodotti piatti di acciaio laminati a freddo e rivestiti,
  • sono usati come fattore produttivo industriale acquistato dagli utilizzatori finali per una serie di impieghi, anche nel settore delle costruzioni (produzione di tubi di acciaio), nella costruzione navale, nei contenitori per gas, negli autoveicoli, nei recipienti a pressione e nelle condotte per il trasporto di energia.

Il regolamento pubblicato nelle scorse ore in GUE modifica, inoltre, le aliquote del dazio antidumping definitivo imposto, su prodotti analoghi ("prodotti piatti laminati a caldo, di ferro, di acciai non legati o di altri acciai legati anche arrotolati semplicemente laminati a caldo, non placcati né rivestiti") provienti dalla Cina, dal Regolamento di esecuzione (UE) 2017/649 ad aprile scorso.

A tal proposito è bene ricordare la differenza tra misure antidumping e misure antisovvenzione nella legislazione UE:

  • le misure antidumping vengono intraprese nei confronti di importazioni effettuate sul mercato europeo da parte di imprese di Paesi terzi che vendono prodotti a prezzi inferiori al prezzo di vendita sul mercato d’origine della merce,
  • le misure antisovvenzione sono invece applicate sulle importazioni che godono di aiuti e sovvenzioni statali concessi dai governi alle proprie imprese.

Regolamento di esecuzione (UE) 2017/969 in GUE

Photo credit: E-Maxx via Foter.com / CC BY-NC-ND

Per leggere il contenuto prego
o