Infrastrutture - cooperazione Italia-Cina su investimenti e commercio

 

Si aprono prospettive di collaborazione Italia-Cina nel settore delle infrastrutture e dei trasporti.

Ferrovia - Pixabay

Cina - Ue, status di economia di mercato sì o no?

AIIB - al via operazioni Banca asiatica per infrastrutture

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha incontrato nelle scorse ore a Roma l'ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia Li Ruiyu. Tra i temi sul tavolo, le opportunità di sviluppo nell'ambito della collaborazione Italia-Cina per il settore infrastrutture e trasporti.

La Via della Seta

Particolare attenzione è stata riservata all'iniziativa cinese “One Belt, One Road” (OBOR, in italiano "Sulla Via della Seta".

La strategia è volta a migliorare i collegamenti e la cooperazione tra i Paesi dell'Eurasia (la zona geografica che comprende l'Europa e l'Asia) attraverso lo sviluppo delle infrastrutture di trasporto e logistica. In particolare, è prevista la creazione di due vie commerciali con l'Europa e il Medio Oriente:

  • la prima direttrice, corrispondente all'espressione "One Belt" (nome esteso: la cintura economica della Via della Seta), è un percorso ferroviario che interessa tutti i Paesi situati lungo la Via della Seta originale, attraverso l'Asia centrale, l'Asia occidentale, il Medio Oriente e l'Europa. La direttrice coinvolge, inoltre, l'Asia meridionale e il Sud-Est asiatico. Molti dei Paesi interessati, lo ricordiamo, fanno anche parte della neonata Banca asiatica di investimento per le infrastrutture (AIIB),
  • la seconda direttrice, corrispondente all'espressione "One road" (nome esteso: la Via della Seta marittima del 21° secolo) è un'iniziativa marittima complementare volta a promuovere la collaborazione nel Sud-Est asiatico, in Oceania e nel Nord Africa, attraverso tre mari adiacenti:  Mar Cinese Meridionale, Oceano Pacifico Meridionale e Oceano Indiano

Oltre a promuovere il ruolo della Cina come attore di riferimento nell'ambito delle relazioni globali, il progetto punta a promuovere gli investimenti internazionali e i traffici commerciali.

Porti e Corridoi TEN-T

Sul tavolo di confronto anche le opportunità di sviluppo e cooperazione bilaterale nel comparto portuale e marittimo. Nel corso dell'incontro, il ministro Delrio ha infatti illustrato all’ambasciatore cinese le misure del Piano Strategico Nazionale della Portualità e la Logistica, presentando le opportunità offerte dal sistema portuale italiano, anche in relazione ai grandi corridoi europei TEN-T che interessano l’Italia.

Ministro e ambasciatore hanno poi parlato della possibilità di collaborazioni bilaterali in infrastrutture logistiche nei porti del Nord Adriatico, come già effettuato dagli interlocutori cinesi lungo la dorsale Tirrenica.

Porti – Unindustria, Civitavecchia hub strategico

Per leggere il contenuto prego
o