Ricerca: Commissione Ue lancia consultazione su Scienza 2.0

 

Ricerca - Photo credit: NWABR / Foter / Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica su "Scienza 2.0", ovvero sull'uso delle nuove tecnologie applicato alla ricerca scientifica.

Chi fa ricerca si serve di strumenti digitali per coinvolgere migliaia di persone, condividendo online i risultati sin dalle prime fasi di lavoro. Secondo le stime della Commissione, la produzione di dati scientifici cresce del 30% ogni anno.

L'Esecutivo Ue ha già integrato alcuni aspetti del concetto di "Scienza 2.0" nella sua politica, come il libero accesso alle pubblicazioni scientifiche realizzate nell'ambito di Horizon 2020, il programma di ricerca e innovazione dell'Ue 2014-2020, e l'avvio di un progetto pilota per l'accesso aperto ai dati della ricerca, Open Research Data.

La consultazione pubblica è rivolta prioritariamente a università e istituti di ricerca, biblioteche e società scientifiche, ma anche a imprese e organizzazioni che operano nei settori della ricerca e dell'innovazione. Lo scopo è sondare in che misura "Scienza 2.0" abbia creato opportunità per rafforzare la competitività del mondo scientifico europeo.

I contributi possono essere inviati alla Commissione entro il 30 settembre 2014.

Links

Consultazione pubblica su Scienza 2.0

Per leggere il contenuto prego
o