Apprendistato: formazione on the job per studenti scuole superiori

 

ApprendistatoA partire dall'anno scolastico 2014-2015 gli studenti del quarto e del quinto anno delle scuole superiori potranno accedere a percorsi di apprendistato validi anche come crediti per la maturità. E' quanto previsto da un decreto dei Ministeri dell'Istruzione e del Lavoro.

La formazione on the job durante l'ultimo biennio delle scuole superiori, ha spiegato il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, "consentirà ai nostri giovani di affrontare con le giuste competenze e a testa alta un mercato del lavoro sempre più competitivo e alla ricerca di profili specializzati".

"Così come per il piano nazionale Garanzia Giovani, che ad un mese dall'avvio registra già una larga adesione da parte dei destinatari, per il pieno successo di questo nuovo strumento sarà determinante il ruolo delle imprese", ha sottolineato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Le aziende interessate ad ospitare i giovani apprendisti dovranno sottoscrivere un protocollo d'intesa con i Ministeri coinvolti e con le Regioni interessate, specificando:

  • gli indirizzi di studio d'interesse,
  • i criteri per la scelta delle scuole e degli studenti da coinvolgere nella sperimentazione,
  • il numero di ore presso il posto di lavoro che ciascuno studente dovrà garantire,
  • i criteri per il monitoraggio e la valutazione dei percorsi formativi.

Parallelamente sono previste attività per informare famiglie e studenti sull'opportunità di partecipare alle selezioni per l'inclusione nel programma sperimentale di alternanza scuola-lavoro.

Le imprese sigleranno poi delle convenzioni con le scuole di appartenenza degli studenti, il cui impegno in azienda sarà disciplinato da piani formativi personalizzati.

I periodi di apprendistato saranno certificati e conteggiati tra i crediti formativi per l'ammissione all'esame di maturità, che nella terza prova scritta terrà conto del percorso seguito dagli studenti.

Per leggere il contenuto prego
o