ICE: il programma operativo del Piano Export Sud

 

Shangai - foto di Miaow MiaowLa nuova ICE, l'Agenzia per la promozione e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, ha pubblicato il primo programma operativo del Piano Export per le Regioni della Convergenza, cioè Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

Previsto nell'ambito del Piano Azione Coesione, a valere su risorse derivanti dalla riprogrammazione del PON Ricerca e Competitività 2007-2013, il Piano Export Sud mira a favorire l’internazionalizzazione delle PMI meridionali e a promuovere l’immagine del made in Italy nel mondo, con particolare attenzione ai mercati in crescita come i BRICS (Brasile, Cina, India, Russia, Sud-Africa).

Obiettivo del primo programma operativo, che si concluderà a fine febbraio 2015 dopo aver realizzato circa 80 iniziative, è anche recuperare le quote export perse dalle imprese italiane in Europa e nell’area Mediterranea.

Linee di intervento e settori

Le linee di intervento del piano sono nove, articolate in due tipologie di azioni:

A. Azioni di tutoraggio e formazione

  • A.1 Progetto pilota ICE Export Lab;
  • A.2 Azioni di formazione per la gestione della Proprietà Intellettuale;
  • A.3 Seminari tecnico-formativi e di primo orientamento ai mercati internazionali;

B. Iniziative Promozionali

  • B.1 Partecipazione a manifestazioni fieristiche;
  • B.2 Azioni di incoming c/o distretti e aree produttive;
  • B.3 Azioni sui media e sulle reti commerciali estere;
  • B.4 Eventi di partenariato internazionali;
  • B.5 Borsa dell’innovazione dell’Alta Tecnologia;
  • B.6 Progetto Pilota “Verso il Mediterraneo.

Quanto i settori, le iniziative riguardano:

  • la filiera dell’agroalimentare, (alimentari, ortofrutta, viticoltura, florovivaismo, ittica);
  • la filiera della moda (tessile/abbigliamento, calzature, conceria, oreficeria, editoria, cinematografia);
  • la filiera della mobilità (nautica, aerospazio, logistica, automotive);
  • la filiera dell’arredo e costruzioni (arredamento, restauro architettonico, sviluppo urbano, lapideo);
  • la filiera dell’alta tecnologia,(nano-biotecnologie, meccatronica, ICT);
  • la filiera dell’energia (ambiente e energie rinnovabili).

Destinatari

Alle iniziative possono partecipare piccole e medie imprese, start-up, parchi universitari e tecnologici, consorzi e reti di impresa presenti nelle Regioni della Convergenza. Le modalità di accesso a ciascuna manifestazione promozionale, ma anche ai servizi di carattere formativo, vengono pubblicizzate direttamente dall'ICE.

Links

Quadro sintetico del programma

Programma delle iniziative

Per leggere il contenuto prego
o