Moda e lusso: Tajani, a breve un piano d'azione Ue

 

Antonio Tajani - Credit © European Union, 2012Serve un piano d'azione per l'industria europea del lusso e della moda. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, che stasera e domani incontra a Parigi i rappresentanti del settore.

Se l'industria è il fondamento dell'economia europea, ha detto oggi Tajani, allora la moda è uno dei suoi elementi costitutivi più importanti. Con più di 850mila aziende e 5 milioni di posti di lavoro, questo settore rappresenta il 3% del Pil dell'UE. Il 10% delle esportazioni totali dell'Unione, ha aggiunto il vicepresidente, è poi rappresentato dai prodotti di lusso, ambito che occupa un milione di persone.

Il rafforzamento della competitività a lungo termine di questi due settori, ha detto il commissario europeo per l'Industria e l'imprenditoria, è dunque fondamentale per la ripresa economica dell'Europa e rappresenta, di conseguenza, una delle priorità nell'agenda di Bruxelles

Nel corso degli incontri delle prossime ore tra Tajani e i rappresentanti di settore, saranno affrontati diversi temi prioritari, quali:

  • l'importanza del rafforzamento della politica industriale dell'Ue,
  • il miglioramento dell'accesso al credito delle PMI operanti nel lusso e nella moda,
  • lo sviluppo della ricerca e dell'innovazione settoriali con programmi europei, quali Cosme e Horizon 2020;
  • la protezione dei diritti di proprietà intellettuale e la lotta alla contraffazione.

In particolare, risulta di massima importanza il contrasto al mercato mondiale delle merci contraffatte, un giro di affari pari a oltre 200 miliardi di euro che, secondo le stime, potrebbe raddoppiare entro il 2015. La contraffazione colpisce, soprattutto, i prodotti del settore della moda e di lusso, che nel 2012 hanno rappresentato il 50%, in termini di valore, dei sequestri effettuati alle dogane europee.

L'appuntamento parigino sarà, inoltre, l'occasione per porre le basi per la conferenza di Londra del 3 dicembre prossimo, durante la quale sarà adottato un piano d'azione per dare impulso ai due settori. Il piano sarà il risultato di due documenti di lavoro dei servizi della Commissione pubblicati a settembre 2012, uno sull'industria del lusso e uno sull'industria della moda.

Per leggere il contenuto prego
o