Programma di Cooperazione transfrontaliero IPA-Adriatico

 
Il Programma di Cooperazione transfrontaliero IPA-Adriatico rappresenta la continuazione del Programma transfrontaliero adriatico 2000-2006, con una diversa connotazione territoriale: oltre alle province adriatiche italiane, sono considerati eleggibili territori di Slovenia, Grecia oltre che di Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Albania e Serbia (solo per progetti di cooperazione istituzionale).
Il programma si pone l'obiettivo generale di dare continuità alla fase 2000-2006 rafforzando la cooperazione e lo sviluppo sostenibile della regione Adriatica attraverso attraverso una strategia concordata di azioni tra i partners dei territori eleggibili.

Gli obiettivi specifici sono:
  • rafforzare la ricerca e l’innovazione per facilitare lo sviluppo dell’area adriatica attraverso la cooperazione economica, sociale e istituzionale;
  • promozione, valorizzazione e protezione delle risorse naturali e culturali attraverso la gestione congiunta dei rischi naturali e tecnologici;
  • rafforzare ed integrare la rete delle infrastrutture esistenti, promuovendo e sviluppando i servizi di trasporto, di informazione e comunicazione.
Rispetto alla programmazione 2000-2006, dove vigeva un vincolo di destinazione dei fondi comunitari (FESR) ad iniziative realizzate sul solo territorio comunitario e di fondi europei CARDS/PHARE da destinare ai Paesi adriatico orientali, il programma IPA Adriatico prevede risorse finanziarie da destinare all'intera area adriatica ammissibile (fondi FESR e IPA); per il territorio italiano il Programma è finanziato per l'85% da fondi comunitari (FESR e IPA) e per il restante 15% da fondi nazionali.
 
Il Programma si suddivide nei seguenti Assi:

Asse 1. Cooperazione economica, sociale e istituzionale
1. Ricerca e innovazione
2. Sviluppo finanziario per le PMI innovative
3. Reti Sociali, del Lavoro e della Salute
4. Cooperazione istituzionale

Asse 2. Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi
1. Protezione e sviluppo dell’ambiente marino e costiero
2. Gestione delle risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi naturali e tecnologici
3. Risparmio energetico e energie rinnovabili
4. Turismo sostenibile

Asse 3. Accessibilità e reti
1. Infrastrutture materiali
2. Sistemi di mobilità sostenibile
3. Reti della comunicazione

Asse 4. Assistenza tecnica

 
I beneficiari sono suddivisi per singole misure; in generale risultano eleggibili i seguenti:
  • enti pubblici e organismi di diritto pubblico,
  • Università,
  • Istituti di ricerca,
  • PMI,
  • imprese pubbliche e private e loro associazioni,
  • Agenzie di sviluppo,
  • ONG,
  • strutture di volontariato operanti nel settore sanitario e sociale,
  • enti turistici.
I Progetti nell'ambito del Programma si suddividono in:
  1. progetti strategici: si caratterizzano per l’importanza del tema trattato (anche più temi tra loro interconnessi), generalmente comune e “prioritario” per tutta l’area adriatica. Richiedono un ampio parternariato e l’entità dell’operazione risulta essere ingente. La durata è generalmente a medio-lungo termine;
  2. progetti a bando: sono ideati per incoraggiare le azioni di cooperazione promosse dagli attori locali.
Le risorse finanziarie disponibili per il periodo 2007-2009 sono, nell'ambito del FESR+IPA, 90.441.137 euro, nell'ambito dei Fondi nazionali, 15.960.200 euro. Nel dettaglio:
  • Asse 1: 30% risorse disponibili;
  • Asse 2: 30% risorse disponibili;
  • Asse 3: 30% risorse disponibili;
  • Asse 4: 10% risorse disponibili.
Il budget del Programma è unitario e le risorse sono utilizzabili con le medesime regole su tutta l'area ammissibile, sia sul versante UE che negli Stati extra-comunitari. I beneficiari dei progetti approvati sottoscrivono gli atti di assegnazione dei contributi IPA con la sola Autorità di Gestione, e sono assoggettati al controllo delle Autorità previste nel Programma.
Questo modello consente di avere procedure più snelle per l'approvazione, il finanziamento e l'implementazione delle operazioni transfrontaliere.
 
Ente Erogatore
Per la parte Fondo Europeo di Sviluppo Regionale: Commissione Europea – Direzione Generale Politica Regionale
Per la parte IPA (Strumento di Pre-adesione): Commissione Europea – Direzione Generale Allargamento
 
Autorità di Gestione del Programma
Regione Abruzzo - Direzione Affari Internazionali
(Fonti: Regione Abruzzo, Programma IPA - Adriatico)
Per leggere il contenuto prego
o