Programma MED 2008

 
Il nuovo Programma di Cooperazione transnazionale Mediterraneo MED promuove partnership transnazionali nella parte Nord del Mediterraneo finanziando progetti nei settori prioritari dell'area. In particolare, riguarda la cooperazione dell’intera area mediterranea, incorporando in un unico programma gli INTERREG IIIB MEDOCC e ARCHIMED della precedente programmazione.

L'obiettivo è di rendere l’intero spazio mediterraneo, attraverso una Cooperazione Territoriale Europea Trasnazionale, un territorio capace di competere al fine di assicurare crescita ed occupazione per le prossime generazioni e supportare la coesione territoriale ed intervenire attivamente per la salvaguardia dell’ambiente in una logica di sviluppo sostenibile.

L’area mediterranea interessata dal programma comprende alcune regioni del Portogallo (Algarve e Alentejo), della Spagna (Andalusia, Aragona, Catalonia, le Isole Baleari, Mursia, Valencia e due città Ceuta e Melilla); della Francia (Corsica, Languedoc- Roussillon, Provenza-Alpi-Costa Azzurra e la Regione Rhone-Alpes), dell’Italia (ben 18 regioni ossia Molise, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Umbria, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto) ed infine  l’intero territorio nazionale di Grecia, Malta, Slovenia, Cipro e Gibilterra.

Ad oggi hanno aderito anche due paesi non membri, la Croazia ed il Montenegro.
I partenariati dovranno comprendere partners di almeno tre stati membri dello spazio Cooperazione MED.

Il programma prevede quattro assi prioritari

  1. Rafforzamento delle capacità e dell’innovazione
    - Disseminazione di tecnologie innovative e know-how;
    - Rafforzare la cooperazione strategica tra attori dello sviluppo economico e autorità pubbliche;
  2. Protezione dell’ambiente e promozione dello sviluppo sostenibile
    - Tutela e rafforzamento delle risorse naturali e del patrimonio culturale;
    - Promozione delle energie rinnovabili e miglioramento dell’efficienza energetica;
    - Prevenzione dei rischi marittimi e rafforzamento della sicurezza marittima;
    - Prevenzione e lotta ai rischi naturali;
  3. Miglioramento della mobilità e dell’accessibilità territoriale
    - Miglioramento dell’accessibilità marittima e delle capacità di trasporto attraverso la multimodalità;
    - Supporto all’utilizzo dell’information technology per una migliore accessibilità e cooperazione territoriale;
  4. Promozione di uno sviluppo policentrico ed integrato
    - Coordinamento delle politiche di sviluppo e miglioramento della governance territoriale;
    - Promozione dell’identità e rafforzamento delle risorse culturali per una migliore integrazione dello spazio MED.

Tematiche trasversali
- Innovazione;
- Sviluppo sostenibile;
- Uguaglianza dei generi e lotta alla discriminazione.

Budget
256,61mln di Euro, di cui 193,19mln di Euro Fondi FESR (cofinanziamento comunitario per l’Italia 75%).

Tipologie di progetti
- Realizzazione e sviluppo di network istituzionali;
- Coordinamento di attori ed elaborazione di strategie comuni;
- Realizzazione e sviluppo di sistemi e strumenti operativi comuni;
- Promozione della coerenza e del coordinamento delle politiche pubbliche;
- Disseminazione a livello transnazionale di tecnologie, processi, know-how, sistemi di gestione innovativa;
- Elaborazione di progetti pilota con una dimensione transnazionale;
- Progetti strategici.

Beneficiari
- Enti pubblici locali e regionali;
- Città ed aree metropolitane;
- Enti pubblici;
- Operatori economici ed istituzioni di ricerca, nel rispetto delle regole di concorrenza e nei limiti di esenzione relativi al de minimis;
- Università, se volte alla realizzazione di obiettivi concreti e con la partecipazione di altri tipi di partner;
- Aggregazioni di PMI (organizzazioni pubbliche, pubbliche equivalenti, private, non profit);
- Organizzazioni non profit.

Autorità di Gestione
Regione Francese di PACA (Provenza - Alpi-Costa Azzurra)
Sito web: www.programmemed.eu

Per leggere il contenuto prego
o