Piemonte: Piano Verde 2013, contributi in arrivo per le Pmi agricole

 

Piemonte - foto di DoyouwineLa Regione Piemonte approva il Piano Verde 2013, il programma per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti contratti da imprenditori agricoli, singoli o associati, e dalle cooperative agricole per esigenze di conduzione aziendale. A breve la direzione regionale Agricoltura approverà i bandi attuativi per la presentazione delle domande da parte delle Pmi piemontesi.

Il Piano si rivolge alle piccole e medie imprese piemontesi condotte da imprenditori agricoli singoli e da altre forme associate iscritte al Registro delle imprese, che rispettino le norme in materia di previdenza agricola, che risultino in possesso di partita I.V.A. per il settore agricolo e che abbiano costituito il fascicolo aziendale.

Per le piccole e medie imprese condotte da imprenditori agricoli singoli e da altre forme associate, composte da meno di cinque imprenditori agricoli, l’importo del prestito di conduzione ammissibile a finanziamento dovrà essere compreso tra 5mila e 80mila euro.

Per le cooperative agricole e per le forme associate composte da almeno cinque imprenditori agricoli la spesa massima ammissibile a finanziamento è calcolata con riferimento ed in proporzione alle effettive esigenze finanziarie.

Il contributo negli interessi a carico della Regione è stabilito con deliberazione della Giunta regionale, tenendo conto del tasso di riferimento comunitario, di cui alla comunicazione della Commissione europea di revisione del metodo di fissazione dei tassi di riferimento e di attualizzazione (G.U.U.E. C 14/6 del 19/01/2008), e delle risorse disponibili. In caso il tasso di riferimento e le risorse disponibili vengano modificati, il contributo potrà essere ridefinito ed applicato a tutte le istanze per le quali non è ancora stata effettuata la concessione.

Per l’istruttoria si terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande di aiuto.

Links

Piano Verde 2013 - Delibera n. 11-5559 del 25 marzo 2013, Bur n. 13 del 28 marzo 2013

Per leggere il contenuto prego
o