Lombardia: Programma ERGON per le aggregazioni di imprese

 

Lombardia - immagine di FlankerIl Programma ERGON, realizzato in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e il Sistema delle Camere di Commercio lombarde, intende favorire lo sviluppo e il consolidamento delle reti di imprese nella Regione. Le risorse stanziate ammontano a 20,5 milioni di euro.

Il Programma prevede due azioni:

  • Azione 1 - Creazione di aggregazioni di imprese,
  • Azione 2 - Promozione e animazione delle aggregazioni di imprese.

L'Azione 1 intende favorire quei processi di specializzazione produttiva e/o di erogazione di servizio che, per il tramite dell’aggregazione, possono aumentare la competitività sul mercato delle imprese aggregate, unendo le capacità, le competenze, le risorse e favorendo lo scambio di conoscenze funzionali all’innovazione di processo, di prodotto, di servizio e/o organizzativa

Gli interventi ammissibili sono rivolti, infatti, alla creazione di nuove aggregazioni stabili di imprese nonché al consolidamento, allo sviluppo e alla stabilizzazione delle aggregazioni esistenti, attraverso:

  • lo sviluppo e il miglioramento di funzioni condivise dall’aggregazione finalizzate all’aumento dell’efficienza e della produttività e/o all’ampliamento della capacità produttiva;
  • la realizzazione di attività di servizio comuni per l’innovazione delle imprese;
  • la valorizzazione dei sistemi di gestione della qualità a livello di aggregazioni di imprese;
  • lo sviluppo di prodotti e/o di servizi che consentano l’ampliamento del mercato e dei canali distributivi.

Possono presentare i progetti, e conseguentemente essere soggetti Beneficiari del contributo regionale, le micro, piccole e medie imprese (MPMI) appartenenti ai settori artigianato, industria e cooperazione, limitatamente alle classificazioni ISTAT ATECO 2007 – primarie secondarie – di cui alle lettere C ed F (attività manifatturiere e costruzioni), e servizi.

L'Azione 2, invece, mira a diffondere nelle MPMI lombarde la cultura e la propensione a lavorare in rete attraverso:

  • il sostegno e l’incentivazione all’emersione di diverse e nuove forme di fare rete/aggregazione/piattaforme tra imprese lombarde;
  • il sostegno ai processi di aggregazione tra le imprese, migliorando la capacità dei soggetti associativi e istituzionali di sviluppare iniziative e azioni a supporto delle aggregazioni.

Dunque sono previste:

  • azioni finalizzate a sostenere attività di incontro e collaborazione tra imprese;
  • iniziative tese a favorire lo sviluppo di sistemi “a rete”, intensificando la collaborazione e lo scambio di conoscenze e di competenze tra imprese lombarde ed imprese nazionali ed estere;
  • occasioni di approfondimento/consolidamento nella definizione di strategie e azioni per la promozione delle reti e dei network di imprese e/o per l’attrazione di investimenti sul territorio;
  • azioni di diffusione della conoscenza delle metodologie, delle tecniche e degli strumenti a supporto dell’aggregazione e della collaborazione tra imprese;
  • azioni di creazione e/o diffusione di marchi territoriali.

I progetti potranno essere presentati dalle associazioni imprenditoriali, rappresentative dei settori dell’industria, dell’artigianato, della cooperazione e del terziario, in partenariato con uno dei seguenti soggetti:

  • le università e i relativi dipartimenti;
  • gli uffici per il trasferimento delle conoscenze tra università e imprese (TTO);
  • i centri di ricerca costituiti ed operanti nell’ambito del sistema universitario lombardo.

In entrambi i casi, l’agevolazione prevista consiste in un contributo in conto capitale, fino ad una misura massima corrispondente al 50% della spesa ritenuta ammissibile.

I bandi per accedere alle risorse stanziate dal Programma sono in corso di pubblicazione sul Bollettino regionale.

Programma EGON (Bur n. 29 del 18 luglio 2011, pag. 6)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o