Abruzzo: borse di studio a sostegno della spesa per istruzione delle famiglie

 

Students - Foto di Afoshee1020La Regione ha approvato i criteri per l'assegnazione delle borse di studio previste dalla Legge 62/2000 "Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all'istruzione" e il Piano di riparto dei fondi tra i Comuni. Le risorse complessivamente disponibili per l'anno scolastico 2010/2011 ammontano a oltre 2 milioni e 861mila euro.

Le spese riconoscibili al beneficio comprendono l'iscrizione e la frequenza, l'acquisto di sussidi scolastici, il trasporto e il servizio mensa.

L'importo massimo delle borse di studio è diversificato in base al grado di scuola frequentata:

  • Scuola primaria: 103 euro;
  • Scuola secondaria di I grado: 153 euro;
  • Scuola secondaria di II grado: 298 euro.

Ciascun Comune è responsabile per l'acquisizione delle domande nei rispettivi territori, che dovranno essere presentate dai soggetti interessati entro il 30 giugno 2011.

Il beneficio è riservato a famiglie con ISEE non superiore a 10.632 euro riferito alla dichiarazione dei redditi 2011, periodo di imposta 2010, con priorità per i nuclei in situazione di maggiore svantaggio economico.

I Comuni, cui è assegnata la responsabilità per l'erogazione degli aiuti, dovranno presentare alla Regione Abruzzo i rendiconti sulla spesa sostenuta entro il 31 luglio 2011.

DGR n. 243 del 11.04.2011

Ripartizione fondi

Per leggere il contenuto prego
o