Friuli Venezia Giulia: Regolamento incentivi per ricerca e sviluppo alle imprese artigiane

 
Il regolamento concerne i criteri e le modalità per la concessione di contributi alle imprese artigiane per investimenti in ricerca, sviluppo, trasferimento tecnologico ed innovazione, ai sensi dell'art. 53 bis, comma 1, della legge regionale del 22 aprile 2002 n. 12, ed ai sensi della programmazione comunitaria. Possono beneficiare dei contributi di cui al presente regolamento le microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa.

Le iniziative finanziabili sono le seguenti:

  • realizzazione di progetti di ricerca industriale;
  • realizzazione di attività di sviluppo sperimentale;
  • realizzazione di progetti finalizzati all'introduzione di significative innovazioni nell'organizzazione aziendale, nella distribuzione e commercializzazione dei prodotti o dei servizi, ivi compresa l'attività di assistenza alla clientela nella vendita o nella post-vendita;
  • brevettazione di prodotti propri;
  • acquisizione di marchi o brevetti o diritti di utilizzazione di nuove tecnologie.

Per i progetti di ricerca e di sviluppo, l'agevolazione consiste nell'attribuzione di un contributo in conto capitale nella misura massima del:

  • 70% del costo ritenuto ammissibile del progetto di ricerca per le piccole imprese e 60% per le medie imprese;
  • 45% del costo ritenuto ammissibile del progetto di sviluppo per le piccole imprese e 35% per le medie imprese.
I contributi possono essere erogati in via anticipata.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda, relativamente ad iniziative avviate dopo la presentazione della stessa: nello specifico, per i progetti di ricerca e sviluppo, le spese ammissibili sono le seguenti:
  1. spese di personale;
  2. spese per la strumentazione e le attrezzature specifiche;
  3. spese per la ricerca contrattuale, per le competenze tecniche e per i brevetti;
  4. spese generali;
  5. spese per materiali e forniture;
  6. spese connesse all'ottenimento e alla validazione di brevetti e di altri diritti di proprietà industriale;
  7. spese impreviste.

Per i progetti di innovazione, invece, le spese ammissibili sono le seguenti:

  1. servizi di consulenza in materia di innovazione;
  2. servizi di supporto all'innovazione.

Sono ammesse a contributo le iniziative la cui spesa ammissibile è pari o superiore ai seguenti limiti:

  • per i progetti di ricerca e di sviluppo:
    - 15 mila euro per le piccole e medie imprese;
    - 10 mila euro per le microimprese;
  • per i progetti per l'innovazione:
    - 10 mila euro per le piccole e medie imprese;
    -  5 mila euro per le microimprese.

I contributi sono concessi entro il termine di 135 giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle domande di contributo.

Le domande sono presentate all'ufficio competente sia in forma cartacea che in forma elettronica all'indirizzo di posta elettronica: serv.artigianato@regione.fvg.it. Inoltre, le domande, possono essere presentate anche tramite i Centri di assistenza tecnica alle imprese artigiane.

(Regolamento - B.U.R. n. 53 del 31/12/2008, pag. 22 - Decreto del Presidente della Regione del 18 dicembre 2008 n. 0344/Pres., pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Friuli Venezia Giulia, del 31/12/2008, n. 53)

Per leggere il contenuto prego
o