Incentivi a favore dell'autoimpiego - microimpresa

 

Lo strumento agevolativo è gestito da Sviluppo Italia Spa ed è regolato dal d. lgs. 185/2000.  I beneficiari possono essere le società in nome collettivo e in accomandita semplice (sono pertanto ESCLUSE le ditte individuali, le società di capitali, le cooperative, le società di fatto e le società aventi un unico socio) in cui almeno la metà numerica dei soci, che detenga almeno la metà delle quote di partecipazione, sia in possesso dei seguenti requisiti:

  • maggiore età alla data di presentazione della domanda
  • non occupazione al momento di presentazione della domanda
  • residenza alla data del 1° gennaio 2000 nei territori di applicazione della normativa (il solo requisito della residenza è relativo all'intero territorio di quei comuni che anche solo in parte ricadono nelle aree agevolabili). Nei medesimi territori deve essere ubicata la sede legale, amministrativa e operativa delle iniziative.

I soggetti beneficiari non devono aver iniziato l'attività al momento della presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni.

Tipologie di Investimento

Sono agevolabili le attività di produzione di beni e di fornitura di servizi.

Sono ESCLUSE le iniziative che si riferiscono a:

  • produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli
  • trasporti
  • commercio
  • servizi socio-assistenziali
  • formazione.

Gli investimenti complessivi non possono superare i 129.114 euro. 

Agevolazioni

Le agevolazioni finanziarie possono arrivare a coprire il 100% delle spese di investimento e di gestione (primo anno di attività). Consistono in mutui agevolati per l'investimento e contributi a fondo perduto per la gestione. Il loro ammontare massimo è di 100.000 Euro (il cosiddetto de minimis, pari a 193.627.000 lire) al lordo di qualsiasi imposta diretta.

Le agevolazioni previste consistono in:

  • un contributo a fondo perduto e in un finanziamento a tasso agevolato per gli investimenti che, complessivamente, coprono il 100% degli investimenti ammissibili
  • contributo a fondo perduto sulle spese di gestione relative al primo anno di attività.

L'importo complessivo del fondo perduto non può superare il 50% del totale dei contributi concessi, mentre l'ammontare complessivo delle agevolazioni finanziarie non può superare il limite del "de minimis", pari a 100.000 euro.

Al momento della stipula del contratto di agevolazione potete avere un anticipo pari al 20% del totale dei contributi concessi; il restante 80% vi verrà erogato in un'unica soluzione a saldo, una volta completati gli investimenti.

Spese Ammissibili

Investimenti:

  • acquisto di attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti
  • ristrutturazione di immobili - entro il limite del 10% del totale degli investimenti

Per la gestione:

  • acquisto di materie prime e materiale di consumo inerenti al processo produttivo
  • utenze e canoni di affitto per immobili
  • garanzie assicurative
  • prestazioni di servizi
Non sono finanziati:
  • oneri relativi al mutuo agevolato
  • salari e stipendi
  • tasse e imposte.

 

Per leggere il contenuto prego
o